Condividi
Smartwatch

Il mercato degli smartwatch è altalenante e al di sotto delle previsioni degli addetti ai lavori? C’è però chi si sente minacciato e prova a prendere le misure per sferrare una controproposta. Stiamo parlando di tre noti marchi di cronografi, ovvero Movado, Hugo Boss e Tommy Hilfiger.

Gli smartwatch e i cronografi

I suddetti marchi hanno annunciato che a breve ufficializzeranno la produzione di smartwatch che si baseranno sul sistema operativo Android. Da quanto si apprende sono stati siglati già diversi accordi con Google per la produzione di una nuova linea di prodotti. Alcuni gadget connessi saranno mostrati durante la fiera Baselword, in programma il 23 marzo prossimo in Svizzera. Questi dispositivo avranno Android Wear 2.0 e il supporto del sistema Android Pay per i pagamenti.

Non sono stati rivelati i dettagli tecnici di questi nuovi prodotti, per cui bisognerà attendere per conoscere maggiori particolari.

Smartwatch contro orologi tradizionali

Stando a studi recenti il numero delle vendite degli smartwatch ha scalato le classifiche tanto da essere, già dal 2015, al secondo posto dietro solo al noto marchio Rolex. Gli smartwatch in questione sono quelli della Apple che al momento ha una sorta di monopolio sul numero delle vendite. L’azienda Movado si è già in precedenza lanciata nel settore dell’alta tecnologia, ma gli addetti ai lavori confidano che la collaborazione con Google possa rendere i prodotti più smart e migliori di quelli di vecchia generazione.

Questa nuova partnership, tra marchi di orologi di alta classe e gli smartwatch, comunemente considerati una categoria inferiore agli orologi normali, potrebbe siglare un compromesso tra due mondi apparentemente vicini, ma in realtà molto distanti. Al fondo c’è una differente visione delle cose, degli accessori, del modo di vestire e di essere. Da una parte, una visione più tradizionale di un orologio ‘puro’ e ‘di classe’, dall’altra quella di un accessorio più tecnologico e che sappia integrare diverse funzioni. Sarà interessante vedere quale prevarrà e se la sintesi proposta da Movado riuscirà ad essere convincente.

Lascia una risposta