Condividi
Telegram e WhatsApp

Non c’è pace per la sicurezza degli utenti che ogni giorno utilizzano i propri smartphone con applicazioni di messaggistica, quali Telegram e WhatsApp, social e app varie. Solo nelle scorse settimane è scoppiata la polemica intorno alle rivelazioni di WikiLeaks, ora è il turno di due delle maggiori applicazioni di messaggistica istantanea: WhatsApp e Telegram.

La sicurezza di Telegram e WhatsApp

Da quanto si apprende da una ricerca effettuata sulla sicurezza delle due app di messaggistica ci sarebbe una grave falla che ne mette a rischio la sicurezza. Il responsabile che ha svolto la ricerca ha rivelato che sarebbe sufficiente una foto per prendere il controllo dell’accounti di Telegram e WhatsApp arrivando addirittura a inviare messaggi tramite l’app senza il controllo dell’utente.

Pare che a monte del problema della sicurezza di Telegram e WhatsApp ci sia il sistema per la crittografia end-to-end, introdotto recentemente su queste piattaforme. I sistemi di sicurezza delle due app non riuscivano a vedere il contenuto dei messaggi proprio perché crittografati e l’ignaro utente, aprendo la foto ricevuta, apriva una pagina web che riempiva lo smartphone di malware che gli hacker sapevano come sfruttare a loro vantaggio per recuperare tutti i dati personali. Le foto inviate, che reindirizzano a pagine malware, erano molto invitanti aumentando in questo modo la probabilità che gli utenti le aprissero e gli hacker potessero violare i loro dispositivi.

La risposta di Telegram e WhatsApp

Abbiamo usato il verbo al passato perché, appena ricevuta la comunicazione di tale ricerca, Telegram e WhatsApp hanno risolto il problema che causava questa falla. Il consiglio rilasciato da chi ha svolto la ricerca, dopo aver apprezzato la tempestività di intervento delle due app di messaggistica istantanea, è quello di utilizzare sempre la versione più aggiornata delle due app in modo da avere la certezza di avere i sistemi di sicurezza più aggiornati.

Lascia una risposta