Condividi
posizione in tempo reale

La posizione in tempo reale, sarà questa la novità, annunciata ufficialmente direttamente da WhatsApp, che nelle prossime settimane sarà disponibile sull’applicazione sia per i dispositivi con sistema operativo iOS che Android.

Come funziona la posizione in tempo reale

Se vi stavate domandando quale potesse essere la prossima novità di WhatsApp ecco la risposta: la posizione in tempo reale. Ad oggi è possibile condividere la posizione attuale, inviando il punto in cui si trova. Con la nuova funzione, invece, sarà possibile selezionare un intervallo di tempo durante il quale condividere la propria posizione.

Ciò vuol dire che ci si potrà spostare ma automaticamente il nostro interlocutore saprà dove siamo. L’utilità di tale funzione è evidente principalmente per i gruppi di amici: tutti potranno condividere la propria posizione e sarà quindi visibile e monitorabile all’interno della stessa mappa.

È inoltre molto utile per farsi seguire ‘a distanza’ da qualcuno con cui si ha un appuntamento o per segnalare un percorso da fare.

posizione in tempo reale su WhatsAppLa posizione in tempo reale e la sicurezza

Come tutte le novità di WhatsApp e tutte le funzioni che utilizzano la localizzazione satellitare, anche quella per condividere la posizione in tempo reale suscita qualche interrogativo e sospetto sulla tutela della privacy. In realtà questa funzione utilizza la crittografia end-to-end per cui le proprie informazioni sono visibili solo per l’utente (o gli utenti se condivise in un gruppo) con il quale è stata condivisa. Inoltre è possibile interrompere in qualsiasi momento, anche prima del termine dell’intervallo di tempo impostato all’inizio, la trasmissione della propria posizione.

Continua dunque il lavoro di WhatsApp per migliorare la qualità dei propri servizi e aumentare il numero delle funzioni disponibili. Della funzione sulla condivisione in tempo reale della propria posizione se ne parlava già da diversi mesi, a dimostrazione di come sia continua l’attività del team di sviluppo dell’app e di come in futuro potremo vedere altre funzionalità al momento solo accennate o immaginate.

Lascia una risposta