BP aumenta il dividendo dopo che gli utili hanno raggiunto il massimo da 14 anni

  • I profitti sono saliti a 8,45 miliardi di dollari, superando di gran lunga le aspettative
  • BP aumenta i profitti del 10%
  • Il CEO di BP dice di aumentare la spesa per petrolio e gas
  • Guadagno trainato dal forte scambio di petrolio, danneggiato dal GNL

LONDRA, 2 agosto (Reuters) – BP (BP.L) L’utile del secondo trimestre è balzato a 8,45 miliardi di dollari, il livello più alto degli ultimi 14 anni, poiché i forti margini di raffinazione e il commercio hanno fatto aumentare i dividendi e la spesa per la nuova produzione di petrolio e gas.

La forte performance copre un trimestre enorme per le più grandi compagnie petrolifere e del gas occidentali a causa degli alti prezzi dell’energia che hanno aumentato la pressione sui governi affinché imponga nuove tasse al settore per aiutare i consumatori.

“L’azienda sta andando bene e continua a rafforzarsi. Abbiamo un vero slancio strategico”, ha affermato Bernard Looney, CEO di Reuters.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le azioni BP sono aumentate del 4,3% alle 13:15 GMT, raggiungendo i livelli più alti da giugno e sovraperformando ampiamente l’indice energetico europeo. (.SXEP) che era in aumento dello 0,7%. Le azioni BP hanno guadagnato il 23% quest’anno, ma sono ancora circa il 10% al di sotto dei livelli pre-pandemia.

Looney, che è entrato in carica nel 2020 con l’impegno di spostare la BP dai combustibili fossili alle energie rinnovabili, ha affermato che la società aumenterà la sua spesa per il nuovo petrolio e gas di $ 500 milioni in risposta alla crisi dell’offerta globale. Leggi di più

“Indirizzeremo maggiori investimenti verso gli idrocarburi per aiutare la sicurezza energetica nel breve termine”, ha affermato Looney. “È possibile che destineremo circa mezzo miliardo di dollari agli idrocarburi”.

READ  Le azioni registrano il calo maggiore dal 2020 a causa del nervosismo dei mercati delle banche centrali

BP prevede di mantenere il suo capex totale quest’anno compreso tra $ 14 miliardi e $ 15 miliardi.

BP ha aumentato il dividendo del 10% a 6.006 centesimi per azione, più della precedente previsione di un aumento annuo del 4%. Ha dimezzato il suo dividendo a 5,25 centesimi nel luglio 2020 per la prima volta in un decennio sulla scia della pandemia.

La società ha anche aumentato il suo piano di riacquisto di quote per il trimestre in corso a 3,5 miliardi di dollari, dopo aver acquistato 4,1 miliardi di dollari nella prima metà dell’anno.

“Il fatto che la società abbia registrato il suo profitto trimestrale più alto in 14 anni, anche se i prezzi del petrolio erano più alti in quel periodo di quanto non lo siano ora, suggerisce che BP è una macchina più efficiente di quanto non fosse”, ha affermato Ross Mold, chief investment officer di AJ Bell. Nel precedente”.

La società ha affermato che si aspetta che i prezzi del petrolio greggio e del gas, nonché i margini di raffinazione rimarranno “alti” nel terzo trimestre e ha affermato che si atterrà al suo obiettivo di utilizzare il 60% della sua liquidità in eccesso per il riacquisto di azioni.

Grafica Reuters

L’aumento delle entrate ha anche consentito a BP di ridurre drasticamente il proprio debito a 22,8 miliardi di dollari dai 27,5 miliardi di dollari di fine marzo.

GRANDE BONANZA DI OLIO

BP porta a 59 miliardi di dollari l’utile del secondo trimestre delle maggiori compagnie petrolifere e del gas occidentali, dopo i concorrenti, tra cui Exxon Mobil (XOM.N) paralizzare (coincidenza) Guadagni record registrati la scorsa settimana. Leggi di più

READ  Neuralink risponde alle accuse di trattamento disumano durante gli esperimenti sugli animali

L’utile dei costi di sostituzione di base, definito come utile netto, è stato di 8,45 miliardi di dollari nel secondo trimestre, il livello più alto dal 2008 e ben al di sopra delle aspettative degli analisti di 6,8 miliardi di dollari.

Questo è aumentato da $ 6,25 miliardi nel primo trimestre e $ 2,8 miliardi un anno prima.

BP ha affermato che la forte performance è stata guidata da forti margini di raffinazione e prestazioni “eccezionali” nel commercio di petrolio, nonché dall’aumento dei prezzi del carburante, nonostante il debole commercio di gas.

Anche l’interruzione di un importante impianto di GNL sulla costa del Golfo degli Stati Uniti ha influito sugli utili.

L’impianto di Freeport LNG fornisce a BP 4 milioni di tonnellate all’anno di GNL, su un portafoglio totale di 18 milioni di tonnellate.

Il direttore finanziario Murray Uchenkloss ha detto a Reuters che BP stava cercando modi per rifornire i clienti nonostante le perdite di fornitura, anche se ciò avrebbe un costo elevato.

Grafica Reuters

Ha affermato che la società aveva stanziato fondi per coprire i costi aggiuntivi della fornitura di GNL a seguito dell’interruzione di Freeport.

Gli analisti di Jefferies hanno stimato che questi costi aggiuntivi durante il trimestre andranno da $ 700 milioni a $ 900 milioni.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Ron Bousso e Shadia Nasrallah). Montaggio di Jason Neely

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply