Daniil Medvedev definisce l’invasione russa dell’Ucraina “estremamente inquietante”, sperando ancora in una possibilità di giocare a Wimbledon

GINEVRA – Guardare le ultime notizie dall’Ucraina è “molto inquietante”, è un tennista al secondo posto Daniel Medvedev Domenica ha parlato della guerra che ha spinto gli organizzatori di Wimbledon a vietare a lui e ad altri russi di partecipare al torneo.

Il campione degli US Open ha parlato all’Open di Ginevra, tornando in azione dopo aver saltato per cinque settimane il tour ATP dopo aver subito un intervento chirurgico per un’ernia.

“Ho avuto un po’ di tempo per seguire quello che sta succedendo, sì, è molto inquietante”, ha detto Medvedev quando gli è stato chiesto se poteva monitorare da vicino il conflitto in Ucraina mentre non giocava.

Medvedev ha detto a febbraio, dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, di essere “tutto per la pace”.

Mentre la maggior parte degli sport olimpici ha bandito le squadre e gli atleti russi dagli eventi internazionali, il tennis ha permesso ai giocatori di continuare a competere come individui piuttosto che come rappresentanti del loro paese.

Gli organizzatori di Wimbledon sono andati ancora oltre, annunciando tre settimane fa, con il supporto del governo britannico, la decisione di imporre un divieto e “limitare l’influenza globale della Russia con i mezzi più forti possibile”.

Hanno detto che potrebbe cambiare “se le condizioni cambiano materialmente” nella guerra prima dell’inizio del torneo il 27 giugno.

“Non so se quella decisione è stata come il 100% ed è finita” per lui a Wimbledon, ha detto Medvedev a Ginevra, dove ha raggiunto gli ottavi di finale l’anno scorso.

“Se potessi giocare, sarei felice di giocare a Wimbledon. Adoro questo torneo”, ha detto.

READ  Minnesota Twins Inn Miguel Sano per un intervento chirurgico al ginocchio; Non ci sono orari per il ritorno

Sembrando rilassato e spesso sorridente in una conferenza stampa di 16 minuti parlando sia in inglese che in francese, Medvedev ha spiegato il suo aspetto quando gli è stato chiesto del supporto che ha ricevuto da altri giocatori.

“Io, personalmente nella vita, cerco di rispettare ogni opinione perché ogni vita umana è diversa”, ha detto. “Ho mostrato una pallina da tennis a 100 persone, sono sicuro che alcuni di loro direbbero che è verde e non gialla.

“Penso che sia giallo. Se qualcuno mi dicesse che è verde, non entrerei in conflitto, sai, con quella persona.”

Medvedev è la testa di serie dei campionati su terra battuta a Ginevra e ha l’addio al secondo turno da affrontare Riccardo Gasquet o John Millman.

Il torneo sarà la sua principale preparazione per gli Open di Francia, che inizieranno domenica prossima. Fino allo scorso anno, raggiungendo i quarti di finale al Roland Garros, il 26enne Medvedev non aveva superato il primo turno.

“Non è stato facile per me iniziare subito sulla terra battuta [well]”Anche un torneo sarebbe buono per prepararsi”, ha detto. “Mi sento bene fisicamente”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply