Fonti affermano che gli Stati Uniti affermano che Lula intende riconoscere rapidamente il vincitore delle elezioni brasiliane

Un uomo gestisce striscioni con immagini di candidati presidenziali, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, Ciro Gomez e l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, a Rio de Janeiro, Brasile, il 1 settembre 2022. REUTERS/PILAR OLIVARES/FILE PHOTO

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

BRASILIA/RIO DE JANEIRO (Reuters) – Il principale candidato presidenziale brasiliano ed ex presidente di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva riconoscerà rapidamente il vincitore alle elezioni del prossimo mese, hanno assicurato a Reuters i diplomatici statunitensi. Qualsiasi tentativo di contestare un risultato legittimo o seminare il caos dopo il voto.

Mancano solo pochi giorni al primo turno di votazioni del 2 ottobre, Lula è in testa nei sondaggi contro il presidente Jair Bolsonaro, un populista di estrema destra che ha cercato di screditare il sistema di voto elettronico del Brasile. I critici temono che Bolsonaro seguirà le orme dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e si rifiuterà di accettare una sconfitta elettorale.

Una delle fonti, che ha chiesto di non essere identificata per discutere dei colloqui segreti, ha affermato che nell’incontro di mercoledì Lula ha chiesto a Douglas Conniff, il massimo diplomatico statunitense in Brasile, di ottenere un rapido riconoscimento degli Stati Uniti se avesse vinto, sia nella prima il giro. Votazione o ballottaggio il 30 ottobre.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La fonte ha aggiunto che Lula è stata informata che Washington prevede di riconoscere immediatamente i risultati, indipendentemente dal vincitore, e di dare l’esempio agli altri paesi per seguire l’esempio e ridurre le possibilità di un risultato controverso.

L’altra fonte ha affermato che il consigliere per la politica estera Lula Celso Amorim ha sentito rassicurazioni simili giovedì quando ha incontrato un gruppo di diplomatici dell’America Latina e dei Caraibi. Una terza fonte ha affermato che anche molti paesi europei stanno pianificando di riconoscere rapidamente i risultati delle elezioni brasiliane.

READ  Putin pensa che l'Occidente batterà le palpebre per primo in una guerra di logoramento con la Russia

In risposta a una richiesta di commento, un portavoce del Dipartimento di Stato americano non ha fatto riferimento all’incontro di Lula, ma ha affermato in una dichiarazione che gli incontri con i candidati alla presidenza “non implicano sostegno per un particolare individuo, partito o programma”. Il portavoce ha aggiunto che il Dipartimento di Stato “ha fiducia nella forza delle istituzioni democratiche brasiliane”.

Ancora sconvolta dall’attacco del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti da parte dei sostenitori di Trump, l’amministrazione del presidente Joe Biden, sempre più preoccupata per le accuse infondate di frode elettorale di Bolsonaro, ha inviato delegazioni di alto livello a Brasilia per esortarlo a conformarsi. standard democratici.

Reuters ha riferito a maggio che il direttore della Central Intelligence Agency degli Stati Uniti ha detto l’anno scorso ai massimi funzionari brasiliani che Bolsonaro dovrebbe smettere di mettere in discussione il sistema di voto.

Una delle fonti ha affermato che Lula ha ringraziato gli Stati Uniti nell’incontro con Konev per aver mostrato fiducia nel sistema di voto del Brasile.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Lisandra Paraguaso e Gabriel Stargardter Segnalazioni aggiuntive di Anthony Boudl Montaggio di Brad Haines, Alistair Bell e Leslie Adler

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply