Guarda i filmati di surf dell’uragano Fiona dalla cima di un’onda di 50 piedi

Nel cuore dell’uragano Fiona di categoria 4, una tavola da surf robotica ha sfidato le onde degli oceani in aumento e il rafforzamento dei venti per catturare filmati rari dall’interno dell’uragano.

Il video di un drone pilotato da scienziati di Saildrone e della National Oceanic and Atmospheric Administration, ripreso a 360 miglia a sud-est delle Bermuda, ritrae acque blu e onde brutali cantate da venti di burrasca. Forti piogge e minacciosi spruzzi marini sono stati visti vorticare mentre l’auto ondeggiava e sfrecciava sulla turbolenta superficie dell’oceano.

Il Saildrone Explorer SD 1078 era nella posizione migliore per catturare scatti mai visti all’interno di Fiona, il primo uragano di categoria 4 dell’anno, con onde che si avvicinavano a 50 piedi e venti che superavano i 100 mph giovedì.

Il veicolo è stato diretto a Fiona mentre la tempesta si dirigeva a nord nell’Oceano Atlantico.

“[Saildrones are] Ci offre una visione completamente nuova di una delle forze più distruttive della Terra”, ha detto Seldron in un comunicato stampa.

Quattro alianti hanno reagito alla tempesta, a partire da domenica sera quando era ancora una tempesta tropicale a est di Montserrat. La tempesta si è poi intensificata in un uragano di categoria 1, colpendo Selderon al centro a sud di Porto Rico, dove Fiona è atterrata per la prima volta. Saildrone ha inviato i suoi veicoli all’inizio della stagione degli uragani per raccogliere importanti dati scientifici nell’Atlantico e nel Golfo del Messico.

Fiona colpirà parti del Canada come la tempesta più forte registrata nella regione

Questo è il secondo anno in cui Saildrone ha schierato unità equipaggiate con uragani nell’Atlantico con l’obiettivo di ottenere misurazioni e filmati il ​​più vicino possibile all’occhio dell’uragano. L’azienda produce e progetta veicoli di superficie autonomi che raccolgono dati oceanici per approfondire la comprensione degli uragani, mappare i fondali oceanici e tracciare diversi ecosistemi sotto la superficie.

READ  L'Ucraina limita i libri e la musica russi nell'ultima mossa del "carattere offset" | Ucraina

L’azienda californiana vanta che le sue unità hanno navigato per più di 800.00 miglia nautiche e hanno trascorso più di 18.000 giorni in mare raccogliendo dati sulla mappa climatica e oceanica.

“Saildrone sta dimostrando ancora una volta la sua capacità di fornire dati oceanici critici nelle condizioni meteorologiche più avverse. Richard Jenkins, fondatore e CEO di Saildrone, ha dichiarato: “L’uragano Fiona si è intensificato da tempesta tropicale a uragano di categoria 1 appena prima di colpire Porto Rico, causando danni ingenti perdite di vite umane”.

“I dati raccolti dai composti Saildrone aiuteranno la comunità scientifica a comprendere meglio la rapida intensificazione, dando alle persone che vivono nelle nostre comunità costiere più tempo per prepararsi”.

Nel 2021, gli scienziati di Saildrone e NOAA hanno guidato il Saildrone United 1045 verso un uragano tossico di categoria 4 e hanno raccolto il primo video in assoluto dall’interno dell’uragano.

Gli scienziati hanno guidato una tavola da surf robotica in un uragano tossico e le onde erano incredibili

La partnership tra NOAA e Saildrone fa parte di uno sforzo più ampio per comprendere lo sviluppo degli uragani e come si intensificano.

“I sistemi senza pilota nell’aria, sulla superficie dell’oceano, i sistemi aeronautici e sott’acqua hanno il potenziale per cambiare il modo in cui la NOAA soddisfa la sua missione di comprendere meglio l’ambiente”, ha affermato il capitano Philip Hall, direttore del Center for Unmanned Systems Operations della NOAA.

Gli aerei e le boe meteorologiche NOAA Hurricane Hunter raccolgono le osservazioni meteorologiche operative necessarie per le previsioni degli uragani.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply