Il CEO di Autos avverte della scarsità della batteria mentre la concorrenza per i veicoli elettrici si intensifica

Nel 2021, Volvo Cars ha dichiarato di voler diventare una “azienda di auto completamente elettriche” entro il 2030, una mossa che richiederebbe di fornire batterie stabili e sicure per le sue auto.

Peerapon Boonyakiat / Immagini SOPA | Razzo leggero | Getty Images

Nuovo amministratore delegato e presidente Auto Volvo Anticipando che la scarsità delle batterie sarebbe diventato un problema urgente per il suo settore, ha detto alla CNBC che la società aveva effettuato investimenti che l’avrebbero aiutata a prendere piede nel mercato.

“Recentemente, abbiamo fatto un investimento ragionevolmente grande con Northvolt, così possiamo controllare la nostra fornitura di batterie mentre andiamo avanti”, ha detto giovedì Jim Rowan, che è entrato a far parte dell’azienda il mese scorso, a “Squawk Box Europe” della CNBC.

Nel marzo 2021, Volvo Cars ha dichiarato che prevede di diventare “All Electric Vehicle Company” entro il 2030, È una mossa che richiede una fornitura stabile e sicura di batterie per le sue auto.

“Penso che la fornitura di batterie sarà una delle cose che diventeranno scarse nei prossimi anni”, ha detto Rowan.

Leggi di più sull’energia pulita da CNBC Pro

“E questo è uno dei motivi per cui stiamo facendo un investimento così grande con Northvolt: quindi possiamo controllare non solo la fornitura, ma possiamo davvero iniziare a sviluppare la nostra chimica delle batterie e gli impianti di produzione”.

Ha affermato che ciò consentirebbe a Volvo Cars di “avere il pieno controllo della trasmissione elettrica del futuro”.

Piani Gigafactory

A febbraio, Volvo Cars e il produttore di batterie Northvolt hanno dichiarato che lo avrebbero fatto Costruire uno stabilimento per la produzione di batterie a Göteborg, in Svezia, Con la costruzione che inizierà nel 2023. Secondo le società, la struttura dovrebbe avere “una potenziale capacità di produzione annuale di celle fino a 50 GWh”.

READ  La Russia taglia le forniture di gas ai Paesi Bassi. La Danimarca potrebbe essere la prossima.

Questo, hanno detto, sarebbe equivalente a fornire batterie sufficienti per 500.000 auto ogni anno. I piani delle società per lo sviluppo di un impianto gigante erano stati precedentemente annunciati, sebbene all’epoca non fosse stata confermata una posizione specifica.

Con l’aumento del numero di veicoli elettrici sulle nostre strade, la fornitura di batterie diventerà un fattore sempre più importante – e competitivo – nel settore automobilistico.

Parlando con Annette Weisbach della CNBC l’anno scorso, Volkswagen Il CEO Herbert Diess ha evidenziato quanto sia importante la produzione di batterie nei prossimi anni, rilevando che ci sono delle sfide.

“Le batterie, ad esempio, potrebbero essere un vincolo continuo alla crescita dei veicoli elettrici nei prossimi cinque o dieci anni”, ha affermato.

“Perché i tempi di consegna sono enormi. Abbiamo bisogno di molta energia e produzione di cellule… [There is a] Un’enorme catena di approvvigionamento che deve essere creata nei prossimi anni e questo potrebbe comportare alcune limitazioni”.

Più recentemente, questo mese Elon Musk ha visto l’importanza del litio, una parte essenziale delle batterie utilizzate nei veicoli elettrici. L’8 aprile a Tesla Direttore esecutivo Ha twittato che il prezzo del litio “è andato a livelli folli!”

“Tesla potrebbe infatti dover dedicarsi all’estrazione diretta e alla raffinazione su larga scala, a meno che i costi non migliorino”, ha affermato Musk. “Non c’è carenza dell’elemento stesso, poiché il litio è quasi onnipresente sulla Terra, ma il ritmo di estrazione/affinamento è lento”.

Leggi di più sulle auto elettriche da CNBC Pro

I piani di elettrificazione di Volvo la mettono in diretta concorrenza con case automobilistiche affermate come Volkswagen, GM E roccaforteCosì fa Tesla. Proprio questa settimana, il CEO di Ford Jim Farley ha detto che la sua azienda prevede di farlo “Ha sfidato Tesla e tutti gli altri a diventare il miglior produttore di auto elettriche al mondo”.

READ  Elon Musk deve affrontare una causa da parte degli azionisti per il ritardo nella divulgazione della partecipazione su Twitter

Durante la sua intervista alla CNBC, a Rowan di Volvo Cars è stato chiesto se c’era speranza che l’acquisizione di Twitter da parte di Musk potesse essere una distrazione per il CEO di Tesla.

Lui ha risposto: “Non ne ho idea”. “So una cosa… non sarò distratto da ciò che dobbiamo fare. E questo, semplicemente, è che dobbiamo continuare il nostro percorso verso l’elettrificazione”.

Rowan stava parlando lo stesso giorno in cui la sua azienda ha annunciato i risultati del primo trimestre per il 2022.

I ricavi sono cresciuti dell’8% a 74,3 miliardi di corone svedesi (circa 7,56 miliardi di dollari). L’utile prima di interessi e tasse è stato di 6 miliardi di corone, rispetto agli 8,4 miliardi del primo trimestre del 2021.

La società ha venduto 148.295 veicoli nel primo trimestre, un calo del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Come per molte aziende, i problemi della catena di approvvigionamento continuano a influenzare le operazioni. “I vincoli sui semiconduttori hanno continuato a migliorare gradualmente”, ha affermato la società.

“Tuttavia, a causa della temporanea carenza di un semiconduttore, la produzione è diminuita alla fine del primo trimestre. Si prevede che questa carenza continuerà nel secondo trimestre”.

Guardando al futuro, la società ha affermato di aspettarsi che “le catene di approvvigionamento miglioreranno nella seconda metà dell’anno”.

—Chloe Taylor ha contribuito a questo articolo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply