Il prezzo medio del gas negli Stati Uniti ha raggiunto per la prima volta $ 5

Il record non è certo una sorpresa. I prezzi del gas erano in costante crescita Nelle ultime otto settimane, questa ultima pietra miliare segna il 15° giorno consecutivo in cui la lettura dell’AAA ha raggiunto un record e la 32° volta negli ultimi 33 giorni.

La media nazionale era di $ 4,07 quando l’attuale corsa per l’aumento dei prezzi è iniziata il 15 aprile. L’attuale lettura dei prezzi da OPIS rappresenta un aumento del 23% in meno di due mesi.

E i prezzi più alti della benzina fanno molto di più che causare ai conducenti un dolore alla pompa. È un fattore importante nel ritmo dei prezzi che i consumatori pagano per una gamma completa di beni e servizi in aumento al ritmo più veloce in 40 anni, secondo il rapporto sull’inflazione del governo Venerdì.

Mentre la media nazionale di $ 5 è nuova, $ 5 di gas è diventato fastidiosamente comune nella maggior parte del paese.

I dati dell’OPIS, che raccoglie le letture di 130.000 distributori di benzina statunitensi utilizzati per compilare le medie AAA, hanno mostrato che il 32% delle stazioni a livello nazionale, circa una su tre, stavano già addebitando più di $ 5 al gallone in letture venerdì. E circa il 10% delle stazioni in tutto il paese addebitano più di $ 5,75 al gallone.

La media in tutto lo stato era di $ 5 al gallone o più in 21 stati più Washington, DC nella lettura di sabato.

$ 6 gas potrebbe essere il prossimo

È improbabile che i prezzi del gas si fermino qui. con il stagione estiva dei viaggi La domanda di benzina, insieme all’interruzione delle spedizioni di petrolio russe a causa della guerra in Ucraina, i prezzi del petrolio stanno aumentando nei mercati mondiali.

La media nazionale degli Stati Uniti per la benzina potrebbe avvicinarsi a $ 6 entro la fine dell’estate, secondo Tom Kluza, responsabile globale dell’analisi energetica presso OPIS.

READ  Perché i rialzisti del mercato azionario incoraggiano l'S&P 500 a chiudere sopra 4231

“Tutto va dal 20 giugno al Labor Day”, ha detto Kloza all’inizio di questa settimana sulla domanda di gas mentre le persone si mettevano in viaggio per le tanto attese vacanze. “Venite all’inferno o ai prezzi elevati della benzina, la gente andrà in vacanza”.

La media più alta in tutto lo stato è sempre stata la California, con una media di $ 6,43 al gallone nelle letture di sabato. Ma il dolore dei prezzi elevati si fa sentire in tutto il paese, non solo in California o in altri stati costosi.

Il gas a buon mercato è difficile da trovare

Ciò è in parte dovuto al fatto che il prezzo più economico non era esattamente economico: la media di $ 4,47 al gallone in Georgia gli dà il prezzo medio più basso dello stato. Meno di 300 distributori di benzina su 130.000 a livello nazionale stavano addebitando $ 4,25 al gallone o meno nella lettura di venerdì dall’OPIS. A scopo di confronto, prima dell’aumento dei prezzi all’inizio di quest’anno, la media record nazionale per il gas era di $ 4,11, stabilita nel luglio 2008.

E anche in alcuni stati con prezzi del gas più bassi, come il Mississippi, salari medi più bassi significano questo I conducenti devono lavorare più ore Guadagnare più soldi per riempire il serbatoio degli autisti in alcuni degli stati del gas più costosi, come Washington.

Ci sono alcune prime prove che le persone stanno iniziando a ridimensionare la loro guida di fronte a prezzi più alti, ma si tratta ancora di un modesto calo.

Il numero di galloni pompati nelle stazioni nell’ultima settimana di maggio è sceso di circa il 5% rispetto alla stessa settimana di un anno fa, secondo OPIS, sebbene da allora i prezzi del gas siano aumentati di oltre il 50%. I viaggi in auto negli Stati Uniti sono diminuiti di circa il 5% dall’inizio di maggio, secondo la società di ricerca sulla mobilità Inrix, sebbene quei viaggi siano ancora in aumento di circa il 5% dall’inizio dell’anno.

READ  Netflix sta perdendo abbonati, il che porta a un calo del 25% dell'inventario

La preoccupazione principale è che i consumatori riducano le altre spese per continuare a guidare, il che potrebbe spingere un’economia che già mostra segni di debolezza alla recessione.

Molte ragioni per i prezzi standard

Oltre alla forte domanda di benzina, c’è anche un problema di approvvigionamento che fa salire i prezzi sia del petrolio che della benzina. L’invasione russa dell’Ucraina e le sanzioni contro la Russia negli Stati Uniti e in Europa da allora sono un fattore importante, con la Russia tra i maggiori esportatori di petrolio al mondo. Ma è solo una parte del motivo.

Il petrolio è una merce che viene scambiata nei mercati globali. Gli Stati Uniti non hanno mai importato grandi quantità di petrolio dalla Russia, ma l’Europa ha tradizionalmente fatto affidamento sulle esportazioni russe. L’ultima Unione Europea La decisione di vietare le spedizioni di petroliere inviato dalla Russia Aumento del prezzo del petrolio a livello globale.
Il prezzo di un barile di greggio ha chiuso venerdì sopra i 120 dollari al barile, rispetto a poco meno di 100 dollari di un mese fa. Goldman Sachs ha recentemente previsto Il prezzo medio del greggio Brent, benchmark utilizzato per il petrolio scambiato in Europa, sarà di 140 dollari al barile tra luglio e settembre, in aumento rispetto alla precedente domanda di 125 dollari al barile.
Fattori diversi dal ritiro della Russia dal mercato globale stanno limitando l’offerta. L’OPEC e i suoi alleati hanno ridotto drasticamente la produzione di petrolio poiché la domanda di petrolio è crollata nei primi mesi della pandemia, poiché molte aziende nel mondo hanno chiuso e le persone sono rimaste vicino alle loro case. contratti futures globali sul petrolio Ho scambiato brevemente nel territorio negativo Perché non c’è spazio per conservare l’eccesso di olio. Alcuni paesi produttori di petrolio hanno ridotto la produzione nel tentativo di sostenere i prezzi, e alcuni di essa Torna la produzione online Ma non tutto questo.

Né la capacità di produzione e raffinazione del petrolio degli Stati Uniti è completamente tornata ai livelli pre-pandemia. A causa dei prezzi elevati in Europa, alcune raffinerie statunitensi e canadesi che normalmente riforniscono di gas il mercato statunitense stanno esportando benzina in Europa.

Molte compagnie petrolifere sono state lente nell’aumentare la produzione, nonostante il prezzo elevato che il petrolio può portare, e hanno invece utilizzato quei profitti più elevati per riacquistare le loro azioni nel tentativo di aumentare il prezzo delle loro azioni. ExxonMobi (XOM)Ha annunciato che intende riacquistare 30 miliardi di dollari delle sue azioni, più del budget totale per le spese in conto capitale per l’anno.

Matt Egan e Michelle Watson della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply