Il processo per diffamazione di Johnny Depp e Amber Heard: il caso per il resto degli avvocati di Heard

Martedì, una dichiarazione giurata registrata di marzo di Walter Hamadeh, presidente della DC Films, una divisione della Warner Bros., è stata consegnata alla giuria nel processo per diffamazione tra Heard e il suo ex marito Johnny Depp. Hamada ha testimoniato che “Aquaman” è stato il film con il maggior incasso di sempre della compagnia. Ha detto che lo studio non ha mai pianificato di interpretare Heard come co-protagonista in “Aquaman 2” e che il ruolo di Heard non è stato ridotto nel film in uscita “Aquaman the Lost Kingdom”.

“La dimensione del ruolo cinematografico che ho identificato all’inizio dello sviluppo della sceneggiatura, che sarebbe avvenuta nel 2018, direi. Il coinvolgimento del personaggio nella storia è stato più o meno quello che è stato dall’inizio”, Hamada Shahad in il deposito. “Sin dalle prime fasi dello sviluppo della sceneggiatura, il film è stato costruito attorno al personaggio di Arthur e al personaggio di Orm. Arthur era Jason Momoa e Orm Patrick Wilson. Sono sempre stati i pionieri del film”.

Depp ha citato in giudizio Heard per $ 50 milioni nel 2018 in un editoriale sul Washington Post in cui scriveva che l’attore accusava di diffamazione e che aveva perso il lavoro. Heard ha snocciolato Depp per $ 100 milioni, sostenendo le dichiarazioni fatte dal suo avvocato in cui ha descritto le sue accuse di abusi da parte di Depp come una “bufala” diffamatoria che le è costata i suoi affari.

Heard ha testimoniato che credeva che il suo ruolo in “Aquaman 2” fosse stato ridimensionato e che doveva lottare per essere nel film, che è in post-produzione e dovrebbe debuttare nel 2023. (CNN e Warner Bros. fanno entrambe parte di Warner’s Brothers Discovery.)

READ  Zendaya chiude le voci sulla gravidanza dopo il video di scherzo virale

Ma Hamada ha testimoniato nella sua testimonianza che dopo le riprese di “Aquaman”, si è svolta una discussione sul ruolo di Heard in una seconda parte.

“Penso che in apertura siano stati in grado di far funzionare questa relazione nel primo film, ma c’era la preoccupazione che ci fosse voluto molto sforzo per arrivarci e sarebbe stato meglio per noi rielaborare, trovare qualcuno che avesse una migliore, più chimica naturale con Jason Momoa e vai avanti”.

Hamada ha testimoniato che il duo sembrava avere una buona chimica in “Aquaman”, ma che il film si basava sulla “magia della post-produzione”, inclusi montaggio, sound design e musica, per aiutare a “comporre” la loro chimica.

“È come ciò che rende una star del cinema una star del cinema. Lo capisci quando lo vedi. La chimica non c’era”, ha detto Hamadeh nel deposito. “Un buon montatore e un buon regista possono scegliere le inquadrature giuste, scegliere i momenti giusti e mettere insieme le scene contro la colonna sonora. La musica in una scena fa un’enorme differenza”.

Hamada ha anche testimoniato che il ruolo di Heard nel film e la sua capacità di rinegoziare il suo compenso non sono stati influenzati dal suo coinvolgimento nella faida con Depp o da qualsiasi dichiarazione rilasciata dai rappresentanti di Depp.

Il caso di conforto dell’avvocato di Heard

Martedì, gli avvocati di Heard hanno sospeso il loro caso.

Questo mese ha assistito al corso di cinque giorni. Tra i testimoni al suo fianco c’è l’attrice Elaine Barkin, che la scorsa settimana ha rilasciato la sua testimonianza registrata alla giuria. Parkin ha affermato che durante una relazione sessuale con Depp negli anni ’90, una volta ha visto l’attore lanciare una bottiglia di vino contro il muro durante una discussione.

Johnny Depp in tribunale martedì.

Martedì è stata respinta una domanda per respingere le domande riconvenzionali di Heard contro Depp.

La sua squadra dovrebbe continuare a fornire testimoni di confutazione mercoledì e potrebbe includere Kate MossL’ex ragazza di Depp.

Le discussioni conclusive sono attese per venerdì.

READ  Raccolta di voci: Triple H torna in NXT, Foley lascia la WWE, Charlotte Flair

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply