Il Sudafrica difende le esercitazioni militari pianificate con Russia e Cina

  • Il ministro degli Esteri russo Lavrov visita l’alleato Sudafrica per colloqui
  • Lavrov è stato anche in Eswatini, Botswana e Angola
  • Pandora afferma che le esercitazioni navali sono “normali”
  • Il presidente Ramaphosa del Sud Africa è un partito neutrale

PRETORIA (Reuters) – Lunedì il ministro degli Esteri sudafricano ha eluso le critiche alle pianificate esercitazioni militari congiunte con Russia e Cina, affermando che ospitare tali esercitazioni con “amici” è stato il “corso naturale delle relazioni”.

Naledi Pandor ha fatto le sue osservazioni durante un incontro con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, che era in visita in Sudafrica 11 mesi dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Un funzionario sudafricano, che ha chiesto di non essere nominato perché non autorizzato a parlare, ha detto che Lavrov visiterà l’Eswatini, il Botswana e l’Angola.

Il Sudafrica è uno dei più importanti alleati della Russia in un continente diviso tra invasioni e tentativi occidentali di isolare Mosca per le sue azioni militari.

Lavrov si è recato in visita il giorno prima dell’arrivo in Sud Africa del segretario al Tesoro americano Janet Yellen nell’ambito di un lungo viaggio nel continente volto a rafforzare i legami con gli Stati Uniti.

A Washington, la Casa Bianca ha espresso preoccupazione per i piani militari del Sudafrica.

“Gli Stati Uniti sono preoccupati per qualsiasi paese… si alleni con la Russia mentre la Russia intraprende una brutale guerra contro l’Ucraina”, ha detto l’addetta stampa della Casa Bianca Karen Jean-Pierre.

Ha detto di non avere informazioni da fornire in merito ai colloqui con il Sudafrica in merito.

Alcuni partiti di opposizione e la piccola comunità ucraina in Sud Africa hanno affermato che ospitare Lavrov è stato insensibile.

READ  L'IDF disponeva di informazioni avanzate sul tentativo di Hezbollah di lanciare droni nel giacimento di gas di Karish

Esercizi di febbraio

Il Sudafrica si dice neutrale sul conflitto in Ucraina e si è astenuto dal votare le risoluzioni Onu sulla guerra.

Ha stretti legami con Mosca, amica dell’African National Congress al governo quando il movimento di liberazione si oppose al dominio della minoranza bianca, e ospiterà un’esercitazione congiunta con Russia e Cina sulla sua costa orientale dal 17 al 27 febbraio.

“Tutti i paesi stanno conducendo esercitazioni militari con amici in tutto il mondo. È il corso naturale delle relazioni”, ha detto Pandor, insieme a Lavrov, ai giornalisti nella capitale, Pretoria.

Le esercitazioni si svolgeranno il 24 febbraio, anniversario di quella che la Russia chiama la sua “operazione militare speciale”. L’Ucraina e i suoi alleati accusano la Russia di aver sequestrato territori in stile impero dalla vicina e sorella ex repubblica sovietica.

Il governo del presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha espresso il desiderio di mediare nel conflitto ucraino come parte neutrale.

Pandor ha sottolineato che sebbene il Sudafrica avesse inizialmente chiesto alla Russia di ritirarsi unilateralmente dall’Ucraina, questa non era più la sua posizione.

“Ripeterlo… al signor Lavrov oggi mi farebbe sembrare molto semplicistico e infantile, dato il massiccio trasferimento di armi (in Ucraina)… e tutto quello che è successo (da allora)”, ha detto.

neutralità

Il Sudafrica ha pochi scambi commerciali con la Russia ma sostiene una visione del mondo – favorita da Cina e Russia – che cerca di annullare l’egemonia americana percepita a favore di un mondo “multipolare” in cui il potere geopolitico è più diffuso.

Lavrov ha affermato che le esercitazioni militari sono state trasparenti e che Russia, Cina e Sudafrica hanno fornito tutte le informazioni pertinenti.

READ  Giudice dell'Ucraina occupata dalla Russia in condizioni "gravi" dopo il tentativo di omicidio | Ucraina

Le forze armate sudafricane hanno affermato la scorsa settimana che l’esercitazione è stata “un modo per rafforzare le già fiorenti relazioni tra Sudafrica, Russia e Cina”.

L’agenzia di stampa russa Tass ha riferito lunedì che una nave da guerra russa armata con armi da crociera ipersoniche di nuova generazione prenderà parte all’esercitazione.

Lavrov era in visita nel Paese in vista del vertice Russia-Africa di luglio. Non ci sono stati commenti ufficiali dall’ambasciata ucraina, ma i funzionari hanno affermato di aver chiesto al governo sudafricano di aiutare a far avanzare un piano di pace ucraino.

Pandor ha affermato che il Sudafrica non sarebbe stato indotto a schierarsi e ha accusato l’Occidente di condannare la Russia ignorando questioni come l’occupazione israeliana delle terre palestinesi.

“Come Sudafrica, dichiariamo costantemente che saremo sempre pronti a sostenere la risoluzione pacifica delle controversie nel continente (africano) e in tutto il mondo”, ha affermato Pandor lunedì in precedenti osservazioni.

Segnalazioni aggiuntive di Karen du Plessis, Annette Meridzanian, Alexander Winning, Estelle Charbon e Steve Holland; Scritto da Tim Cox; Montaggio di Timothy Heritage, Philippa Fletcher e Grant McCall

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply