La Corea del Nord lancia missili balistici intercontinentali dopo il vertice di Biden con gli alleati asiatici

  • Tre missili sono stati lanciati vicino a Pyongyang, in Corea del Sud
  • Le prove apparenti sono arrivate dopo che Biden ha tenuto i vertici a Seoul, Tokyo
  • Missile di prova Usa e Corea in risposta
  • Il nuovo presidente della Corea del Sud N.Korea ha promesso una posizione dura sui test delle armi

SEOUL, 25 maggio (Reuters) – La Corea del Nord ha lanciato tre missili mercoledì dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha concluso un viaggio in Asia e ha concordato nuove misure per scoraggiare lo stato dotato di armi nucleari.

Kim Dae-hyo, vice consigliere per la sicurezza nazionale della Corea del Sud, ha affermato che la Corea del Nord avrebbe condotto diversi test con l’ordigno esplosivo in preparazione del settimo test nucleare, ma che è improbabile che il test abbia luogo nei prossimi giorni.

In risposta al lancio del missile, gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno condotto esercitazioni congiunte di fuoco diretto, inclusi test missilistici superficie-superficie che coinvolgono il sistema missilistico tattico dell’esercito americano (ATACMS) e l’SRBM Hyunmoo-2 meridionale, hanno affermato entrambi gli eserciti.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Hanno dimostrato altri punti di forza militari, come dozzine di caccia nel sistema “Elephant Walk”, evidenziando la dura politica del nuovo presidente sudcoreano Eun-suk-yol sui test rapidi delle armi nel nord.

Il suo predecessore, il liberale Moon Jae-in, ha costruito la sua eredità in un tentativo fallito di impegnarsi con Pyongyang, ma ha iniziato a organizzare diversi eventi militari nei giorni autunnali della sua amministrazione quest’anno dopo che la Corea del Nord ha testato una serie di missili.

READ  Playoff NBA 2022 - LeBron, Kevin Love e altri reagiscono al thriller Brooklyn Nets-Boston Celtics Game 1

Al vertice con Biden nel fine settimana, iniziato il 10 maggio, giugno ha promesso che gli Stati Uniti avrebbero potenziato le esercitazioni militari congiunte e schierato “risorse strategiche” – tipicamente bombardieri, sottomarini o portaerei con capacità nucleari – nella regione. È necessario prevenire la Corea del Nord. leggi di più

“La nostra determinazione a vendicarsi contro qualsiasi provocazione nordcoreana, compreso il lancio dell’ICBM, e la nostra estrema capacità e disponibilità a effettuare un attacco chirurgico sull’origine della provocazione è una testimonianza della forza del nostro esercito”, una dichiarazione di Lo hanno affermato in una nota i capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud.

In una conversazione telefonica con il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin, il capo della difesa della Corea del Sud ha chiesto la stabilizzazione delle risorse strategiche statunitensi e il ministero della Difesa di Seoul ha affermato che entrambe le parti hanno concordato di rafforzare il blocco esteso degli Stati Uniti di fronte alle provocazioni nel nord. leggi di più

La Corea del Nord ha lanciato quest’anno il lancio di missili, per la prima volta in quasi cinque anni, testando il suo più grande missile balistico intercontinentale (ICBM) con armi ipersoniche.

I funzionari di Washington e Seoul hanno recentemente avvertito che la Corea del Nord è pronta a riprendere i test nucleari per la prima volta dal 2017, forse durante la visita di Biden, durante la sua prima visita in Asia come presidente.

Tre missili

I leader congiunti sudcoreani hanno dichiarato mercoledì che tutti e tre i missili sono stati lanciati dall’area di Sunan della capitale settentrionale, Pyongyang, dove il suo aeroporto internazionale è diventato un hub per i test missilistici.

Il primo missile sembrava essere il più grande missile balistico intercontinentale del nord, l’Hwasong-17, mentre il secondo missile non specificato sembrava essere fallito a mezz’aria, ha detto il vice consigliere per la sicurezza nazionale Kim. Il terzo missile è un missile balistico a corto raggio volto a migliorare la sua capacità di lancio nucleare, ha affermato.

“Pensiamo che ci siano motivi politici dietro la verifica della preparazione alla sicurezza della nostra nuova amministrazione e l’invio di un messaggio strategico alla Corea del Sud e agli Stati Uniti dopo la partenza del presidente Biden”, ha detto Kim in una conferenza stampa.

Fonti militari a Seoul hanno detto agli esperti di Reuters che il secondo e il terzo missile, ritenuti essere SRBM KN-23, sono stati testati per la prima volta nel 2019 e sono stati progettati per evitare la difesa missilistica volando in traiettorie basse e “depresse”.

La Corea del Sud ha descritto il test Hwasong-17 di Pyongyang a marzo come un fallimento e ha lanciato un divieto autoimposto nel 2017 sui missili a lungo raggio e sui test nucleari durante lo stallo dei colloqui di disarmo nucleare con Washington. leggi di più

Durante il test di mercoledì, il sospetto missile balistico intercontinentale ha volato per 360 km (224 miglia) fino a un’altitudine massima di 540 km, mentre l’SRBM ha volato per 760 km fino a un’altitudine massima di 60 km, ha detto JCS.

Messaggio agli alleati

Un funzionario della Casa Bianca ha detto che Biden, che ha lasciato il Giappone martedì sera, è stato informato sui missili. Un portavoce del ministero degli Esteri ha esortato il Nord a “evitare ulteriori provocazioni e ad impegnarsi in un dialogo duraturo e concertato”.

READ  Voli per il Regno Unito in Ruanda: il giudice autorizza il primo volo per inviare richiedenti asilo in Ruanda

Funzionari giapponesi hanno condannato i test e il segretario capo Hirokasu Matsuno ha affermato che il nord potrebbe adottare misure ancora più provocatorie, incluso un test nucleare.

“Le continue provocazioni della Corea del Nord porteranno a blocchi sudcoreani-americani più forti e più rapidi e a un isolamento più profondo”, ha affermato il governo delle Nazioni Unite in una dichiarazione separata.

Il ministero di Seoul ha concordato con il ministro degli Esteri sudcoreano Park Geun-hye e il segretario di Stato americano Anthony Blinken una telefonata per intensificare gli sforzi per rafforzare il blocco e facilitare una nuova risoluzione delle sanzioni delle Nazioni Unite.

La Corea del Sud e gli Stati Uniti si sono offerti di inviare il vaccino COVID-19 alla Corea del Nord, che sta combattendo il suo primo focolaio confermato e sollecitando Pyongyang a tornare alla diplomazia. leggi di più

Ma non c’è stata risposta alle rivelazioni diplomatiche o agli aiuti di Pyongyang, ha detto Biden.

Poco dopo la visita di Biden nell’area, martedì i bombardieri russi e cinesi hanno lanciato una pattuglia congiunta vicino alle zone di difesa aerea giapponesi e sudcoreane. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalato da Hyonhee Shin; Rapporti aggiuntivi di Xu-Hyang Choi e Josh Smith a Seoul, David Dolan e Mariko Katsumura a Tokyo e David Brunstrom, Philip Stewart, Kanishka Singh ed Eric Beach a Washington; Montaggio di Richard Bullin, Jerry Doyle e Edmund Cleman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply