La Fed Powell dissipa i timori di recessione rifiutandosi di aumentare i tassi di interesse di 75 punti base

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell Ha attenuato alcuni timori di una recessione economica incombente dopo aver respinto la prospettiva di un aumento dei tassi maggiore di quello annunciato mercoledì dalla banca centrale statunitense.

I rendimenti obbligazionari sono scesi e le azioni hanno avuto il loro giorno migliore dal 2020 dopo che Powell ha aiutato a calmare gli investitori, preoccupati che l’aggressivo inasprimento della politica monetaria da parte della Fed per domare l’inflazione più calda degli ultimi 40 anni potesse spingere l’economia in recessione.

Come la Fed ha sbagliato il segno dell’asciugatura

Nei commenti dopo che il Federal Open Market Committee ha votato per aumentare il tasso di interesse chiave di 50 punti base per la prima volta dal 2000, Powell ha respinto qualsiasi suggerimento secondo cui un massiccio aumento di 75 punti base fosse sul tavolo nelle riunioni future. L’S&P 500 è aumentato del 3% dopo i suoi commenti, il salto più grande da maggio 2020.

“Un aumento di 75 punti base non è qualcosa che il comitato sta prendendo attivamente in considerazione”, ha detto Powell ai giornalisti durante la conferenza stampa dopo l’incontro.

Un uomo che indossa una maschera cammina davanti all’edificio della Federal Reserve statunitense a Washington, DC, Stati Uniti, il 29 aprile 2020. (Xinhua/Liu Jie tramite Getty Images)/Getty Images

I suoi commenti sono arrivati ​​dopo che i politici hanno votato all’unanimità per aumentare il tasso di riferimento chiave di mezzo punto a un intervallo dallo 0,75% all’1,0%, il livello più alto dall’inizio della pandemia due anni fa, mentre cercano di frenare la domanda dei consumatori al fine di portare abbassare i prezzi alti. .

READ  I futures sulle azioni sono aumentati dopo le perdite di martedì sul Nasdaq

La Fed ha anche annunciato che avrebbe iniziato a ridurre il suo enorme bilancio di 9 trilioni di dollari, che è quasi raddoppiato durante la pandemia poiché la banca centrale ha acquistato titoli garantiti da ipoteche e altri titoli del Tesoro per continuare a prendere in prestito a basso costo. In un piano delineato mercoledì, la Fed ha segnalato che avrebbe iniziato a chiudere il bilancio il 1 giugno a un ritmo mensile aggregato iniziale di $ 47,5 miliardi, una mossa che inasprirà ulteriormente il credito per le famiglie americane. La portata aumenterà a $ 95 miliardi in tre mesi.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parla in una conferenza stampa dopo la riunione del Federal Open Market Committee del 4 maggio 2022 a Washington, DC. (Photo by Win McNamee / Getty Images / Getty Images)

Nel complesso, rappresentano i passi più rigidi della politica monetaria degli ultimi decenni, poiché la Federal Reserve corre per tenere il passo con l’inflazione, che a marzo ha raggiunto il massimo degli ultimi 40 anni.

“L’inflazione è molto alta”, ha detto Powell ai giornalisti in una conferenza stampa dopo l’incontro. “Comprendiamo le difficoltà che provoca e ci stiamo muovendo rapidamente per abbatterle di nuovo. Abbiamo sia gli strumenti di cui abbiamo bisogno che la determinazione necessaria per ripristinare la stabilità dei prezzi per conto delle famiglie e delle imprese americane”.

Sebbene queste mosse fossero ampiamente previste, gli investitori erano preoccupati che Powell potesse telegrafare ai mercati aumenti dei tassi ancora più forti nelle prossime riunioni mentre correva per recuperare il ritardo con l’inflazione. Bank of America, Deutsche Bank e Fannie Mae erano tra le aziende di Wall Street che prevedevano una recessione nei prossimi due anni prima dell’inizio della riunione questa settimana.

READ  Il CEO di Mining Capital Coin è stato accusato di gestire uno schema piramidale di criptovaluta

Powell ha riconosciuto che potrebbe esserci un “dolore associato” all’abbassamento dell’inflazione e al contenimento della domanda, ma ha respinto l’idea di una recessione imminente, identificando il mercato del lavoro e la forte spesa dei consumatori come punti luminosi nell’economia.

Prezzi della benzina

I prezzi della benzina si aggirano intorno ai 4,00 dollari al gallone del grado meno costoso in diverse stazioni di servizio nella capitale della nazione l’11 aprile 2022 a Washington, DC. ((Foto di Chip Somodevila/Getty Images)/Getty Images)

“È un’economia forte”, ha detto. “Niente in lui suggerisce che sia vicino o incline alla stagnazione”.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

Tuttavia, non ci sono garanzie e gli economisti affermano che la Fed deve affrontare una strada difficile poiché tenta attentamente di collegare il rallentamento della domanda con uno schiacciamento della crescita economica.

“[Powell] Chris Zaccarelli, chief investment officer presso l’Association of Independent Advisors, ha dichiarato: “Sono arrivati ​​con tono rialzista su un piano per aumentare i tassi di interesse, tagliare i posti di lavoro e mantenere la disoccupazione relativamente bassa. Tuttavia, sarà molto difficile da fare e noi sono meno ottimisti sulla capacità della Banca di farlo. La Federal Reserve si è impegnata a realizzare questo “atterraggio morbido”, riconoscendo la necessità di provarci”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply