La polizia restituisce la barca usata da Dom Phillips e Bruno Pereira | Dom Phillips e Bruno Pereira

La polizia ha recuperato la barca usata dal giornalista britannico Dom Phillips e dal difensore indigeno Bruno Pereira quando sono stati uccisi nella giungla amazzonica.

La polizia federale dello stato di Amazonas ha dichiarato in una dichiarazione che i vigili del fuoco e gli agenti della Marina “hanno trovato la barca usata dalle vittime intorno alle 20:20 del 19 giugno”. “La barca sarà sottoposta ai necessari accertamenti forensi al fine di contribuire a un completo chiarimento di tutti i fatti”.

Il capo della polizia Alex Perez Timoteo ha detto che il veicolo metallico bianco è stato trovato a una profondità di 20-30 metri, vicino alla riva del fiume Itakaway. Era pesato da sei sacchi di terra. La polizia ha anche trovato un motore Yamaha da 40 cavalli.

Phillips e Pereira stavano viaggiando sulla barca il 5 giugno quando sono stati dichiarati dispersi dopo che non si erano presentati a destinazione ad Atalaya do Norte, una piccola città vicino al confine del Brasile con il Perù.

Phillips stava lavorando a un libro sullo sviluppo sostenibile intitolato How to Save the Amazon, e Pereira, che era stato in stretto contatto con i gruppi indigeni locali, lo stava aiutando con le interviste.

Tre uomini sono stati arrestati in relazione al delittoCon uno di loro che confessa l’omicidio. La scorsa settimana, ha portato la polizia in un luogo remoto nel bosco dove sono stati sepolti Phillips e Pereira dopo che sono stati uccisi. Altre cinque persone ricercate dalle autorità per la loro partecipazione all’occultamento dei corpi.

Sebbene i funzionari non abbiano imposto alcun motivo per le brutali uccisioni, si ritiene che Pereira fosse l’obiettivo principale.

READ  La guerra russo-ucraina: cosa sappiamo il giorno 101 dell'invasione | Ucraina

Avvocato aborigeno ed ex funzionario della Aboriginal Foundation del governo federale, era a conoscenza del bracconaggio illegale diffuso nella zona ed era stato presumibilmente minacciato da almeno un uomo che era stato arrestato dalla polizia.

La regione più occidentale del Brasile ospita grandi quantità di tartarughe e il pirarucu, uno dei più grandi pesci d’acqua dolce del mondo. Gli animali ottengono prezzi elevati nei mercati di Atalaia do Norte, così come oltre il confine nella vicina Colombia.

Iscriviti alla prima edizione, la nostra newsletter giornaliera gratuita, ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 GMT

L’omicidio ha suscitato indignazione sia in Brasile che in Gran Bretagna, dove Phillips ha precedentemente lavorato come editore per la rivista Mixmag negli anni ’90. Ha messo in evidenza in modo sconosciuto il governo di estrema destra di Jair Bolsonaro, Un uomo che molti credono abbia una qualche responsabilità per il crimine.

Bolsonaro ha indebolito la macchina statale progettata per proteggere le popolazioni indigene e l’ambiente e ha incoraggiato taglialegna, minatori e pescatori a invadere parti dell’Amazzonia legalmente riservate esclusivamente ai gruppi indigeni.

Il numero di invasioni e attacchi registrati alle terre indigene è passato da 111 nel 2018, l’anno prima della presa del potere di Bolsonaro, a 263 nel 2020, secondo uno studio condotto dal gruppo per i diritti degli indigeni CIMI.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply