La Russia attacca Kiev mentre le truppe consolidano le vittorie nell’est

KIEV, Ucraina (AP) – La Russia ha attaccato la capitale ucraina domenica mattina presto, attaccando almeno due edifici residenziali, ha affermato il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko, aggiungendo che le truppe russe hanno intensificato le loro vittorie nell’est altrove.

L’Associated Press a Kiev ha visto i soccorritori combattere l’incendio e salvare i civili. Klitschko ha detto che quattro persone sono state ricoverate in ospedale con ferite e una bambina di 7 anni è stata salvata viva dalle macerie. Il ministro della Cultura Oleksandr Takashenko ha dichiarato in un telegramma che l’asilo è stato attaccato durante l’attacco.

Il parlamentare ucraino Oleksiy Goncharenko ha scritto nell’app di notizie Telegram: “Secondo i dati preliminari, 14 missili sono stati lanciati contro la regione di Kiev e Kiev”. Il portavoce dell’Air Force Yuri Ignat ha detto che i missili erano missili aerei Kh-101 lanciati da aerei sul Mar Caspio.

Kiev non ha affrontato tali attacchi aerei russi dal 5 giugno, appena prima dell’attacco di domenica mattina.

In vista del vertice della NATO a Madrid questa settimana, Klitschko ha detto ai giornalisti di ritenere che “questo potrebbe essere un attacco simbolico”.

Altre due esplosioni sono state successivamente udite a Kiev, ma la loro causa e le possibili vittime non sono state immediatamente note.

Alla domanda sulla sua risposta agli attacchi missilistici russi a Kiev domenica, il presidente Joe Biden ha detto: “Questa è la loro barbarie”. Si è schierato con Olaf Scholes e ha accolto i leader del Cancelliere tedesco che sono venuti ad aprire i Sette Vertici.

Nel frattempo, le forze russe stanno cercando di inghiottire l’ultima fortezza ucraina rimasta nella regione orientale di Luhansk, ottenendo il pieno controllo portando il pieno controllo delle macerie in fiamme di un impianto chimico dove Siverodonetsk e centinaia di soldati e civili ucraini si nascondevano sabato. .

READ  La Death Valley è stata inondata da inondazioni senza precedenti, lasciando circa 1.000 persone bloccate nel parco

Sergei Haidai, governatore della regione di Luhansk, che comprende Siverodonetsk, ha dichiarato domenica che la Russia stava conducendo intensi attacchi aerei sulla vicina città di Lisznansk, distruggendo la sua torre della televisione e provocando gravi danni al ponte stradale.

“C’è così tanta distruzione – Lysychansk è quasi irriconoscibile”, ha scritto su Facebook.

Domenica, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti e un gruppo di sette principali economie intendono vietare le importazioni di oro dalla Russia. Sperano che l’occupazione russa dell’Ucraina la isoli ulteriormente dal punto di vista economico.

Gli alti dirigenti di Biden hanno affermato che l’oro è la seconda maggiore esportazione di Mosca dopo l’energia e che un divieto alle importazioni renderebbe più difficile per la Russia partecipare ai mercati mondiali.

Il feed Twitter di Biden afferma che la Russia “guadagna decine di miliardi di dollari” dalla vendita del suo oro, che è la seconda più grande esportazione dopo l’energia.

Sabato, la Russia ha lanciato decine di missili in tutto il Paese, lontano dal centro delle guerre orientali. Il comando aereo ucraino afferma che alcuni dei missili sono stati lanciati per la prima volta da bombardieri russi Tu-22 a lungo raggio di stanza in Bielorussia.

L’attentatore ha colpito poco dopo mezzogiorno prima di un incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

Il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha dichiarato sabato che le forze separatiste russe e sostenute da Mosca stavano ora controllando Siverodonetsk e i villaggi circostanti. Ha affermato che gli sforzi delle forze ucraine per trasformare l’impianto di Azot in un “centro di ostinata resistenza” sono stati vanificati.

READ  Decine di migliaia si sono radunati a Vienna contro le operazioni del governo di fronte al Lockdown

Sabato Haidoi ha confermato la caduta di Zhivrodonetsk ai militanti russi e separatisti, dicendo che stavano ora cercando di porre l’assedio a Lysyansk da sud.

L’agenzia di stampa russa Interfax Andrei Marochko, portavoce delle forze separatiste, ha detto che le truppe russe e i militanti separatisti erano entrati a Lysychansk e che i combattimenti si stavano svolgendo nel centro della città. Non ci sono stati commenti immediati sulla richiesta della parte ucraina.

Lishisansk e Siverodonetsk furono i punti focali dell’offensiva russa, volta a catturare tutto il Donbass e distruggere l’esercito ucraino, la divisione più efficiente e resistente al combattimento delle forze armate del paese.

La cattura di Lysychansk è un passo significativo verso l’obiettivo della Russia di catturare l’intero Donbas, con le forze russe che controllano tutti i principali insediamenti nella provincia. Metà di Donetsk, la seconda provincia del Donbass, è controllata da russi e separatisti.

___

Segui la copertura di AP sulla guerra Russia-Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply