La Russia colpisce l’Ucraina orientale e meridionale; Civili evacuati dallo stabilimento di Mariupol

  • Mosca intensifica la sua offensiva nel Donbass meridionale e orientale
  • 20 civili evacuati dall’acciaieria Mariupol
  • Aeroporti di Odessa, Luhansk e Donetsk colpiti dai missili
  • I funzionari offrono opinioni contrastanti sui negoziati di pace

DOPRILIA, Ucraina/Kiev (Reuters) – La Russia ha effettuato attacchi missilistici nell’Ucraina meridionale e orientale sabato e alcune donne e bambini sono stati evacuati da un’acciaieria nella città assediata di Mariupol dopo essersi rifugiati lì, hanno detto funzionari ucraini. più di una settimana.

Mosca si è concentrata sull’Ucraina meridionale e orientale dopo che non è riuscita a catturare la capitale, Kiev, in un’offensiva di nove settimane che ha raso al suolo le città, ucciso migliaia di civili e costretto più di cinque milioni a fuggire all’estero.

Le sue forze presero il controllo della città di Kherson nel sud, le diedero un punto d’appoggio a soli 100 chilometri a nord della Crimea annessa alla Russia e occuparono principalmente Mariupol, una città portuale strategica sul Mar d’Azov.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La Russia ha dichiarato la vittoria a Mariupol il 21 aprile anche se centinaia di soldati e civili ucraini si sono rifugiati nelle acciaierie di Azovstal. Le Nazioni Unite hanno sollecitato un accordo di evacuazione e sabato un combattente ucraino all’interno ha affermato che circa 20 donne e bambini ci sono riusciti.

“Stiamo tirando fuori i civili dalle macerie con le corde: sono anziani, donne e bambini”, ha detto il combattente, Svyatoslav Palamar, riferendosi al relitto all’interno della fabbrica di 4 chilometri quadrati.

Palamar ha affermato che la Russia e l’Ucraina rispettano un cessate il fuoco locale e che spera di trasferire gli sfollati nella città ucraina nordoccidentale di Zaporizhia.

Non ci sono stati commenti dalla Russia o dalle Nazioni Unite sulle evacuazioni. Centinaia di ucraini rimangono all’interno, secondo i funzionari ucraini.

READ  L'ambasciatore americano alle Nazioni Unite ha affermato che Linda Thomas Greenfield Putin "ha confessato di non avere vittorie da celebrare".

A ovest di Odessa, che finora è stata relativamente indenne dalla guerra, un missile russo lanciato dalla Crimea ha distrutto la pista dell’aeroporto principale, ha affermato Maxim Marchenko, il governatore della regione di Odessa. Ha aggiunto che nessuno è rimasto ferito. Leggi di più

L’esercito ucraino ha affermato che l’aeroporto non può più essere utilizzato. Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina, ha promesso in un video a tarda notte di ricostruire l’aeroporto, aggiungendo: “Odessa non dimenticherà mai il comportamento della Russia nei suoi confronti”.

Non ci sono stati commenti sull’attacco di Mosca, le cui forze hanno preso di mira a intermittenza Odessa, la terza città più grande dell’Ucraina. Funzionari ucraini hanno detto che otto persone sono state uccise in un raid russo nella città la scorsa settimana.

L’offensiva di Mosca nel sud mira in parte a collegare la regione con la Crimea mentre preme per il pieno controllo della regione orientale del Donbass in Ucraina. I separatisti sostenuti dalla Russia avevano già il controllo di parti delle province del Donbass, vale a dire Luhansk e Donetsk, prima dell’invasione di Mosca il 24 febbraio.

Nel suo discorso, Zelensky ha affermato che la Russia “sta raccogliendo ulteriori forze per lanciare nuovi attacchi contro il nostro esercito nell’est del Paese” e “sta cercando di aumentare la pressione nel Donbass”.

Mosca descrive le sue azioni come una “operazione speciale” per disarmare l’Ucraina e liberarla dal nazionalismo anti-russo alimentato dall’Occidente. L’Ucraina e l’Occidente affermano che la Russia ha lanciato una guerra di aggressione ingiustificata.

Nonostante settimane di colloqui di pace, sabato le due parti sono apparse più distanti che mai.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che la revoca delle sanzioni occidentali a Mosca faceva parte dei negoziati, ma l’alto negoziatore ucraino Mykhailo Podolyak ha negato che fosse così. Leggi di più

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, insiste sul fatto che le sanzioni devono essere rafforzate e non possono essere negoziate. Venerdì, ha avvertito che i colloqui potrebbero fallire a causa di quelle che ha definito “le prove della Russia sull’uccisione di persone”.

L’Ucraina accusa le forze russe di aver commesso atrocità quando si sono ritirate dalle aree vicino a Kiev all’inizio di aprile. Mosca nega queste accuse. I negoziatori si sono incontrati per l’ultima volta faccia a faccia il 29 marzo e da allora hanno parlato tramite collegamento video.

Gli Stati Uniti ei loro alleati europei hanno imposto sanzioni radicali all’economia russa e fornito all’Ucraina armi e aiuti umanitari.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sta cercando un pacchetto di aiuti da 33 miliardi di dollari per Kiev, inclusi 20 miliardi di dollari in armi, e sabato il primo ministro britannico Boris Johnson ha dichiarato che il suo paese continuerà a “fornire agli ucraini le attrezzature di cui hanno bisogno per difendersi”.

Lavrov ha affermato che se Washington ei suoi partner militari nella NATO guidata dagli Stati Uniti volessero davvero risolvere la crisi, dovrebbero smettere di inviare armi a Kiev. Leggi di più

Nella città di Dopropylya, a Donetsk, una scossa di assestamento dello sciopero di sabato ha fatto esplodere le finestre di un condominio e ha lasciato un grande cratere nel cortile.

READ  Biden ospita i leader del sud-est asiatico mentre cerca di concentrarsi nuovamente sulla Cina

Un residente, che ha dato solo il suo nome di battesimo, Andrey, ha detto che il suo partner si trovava in una stanza che dava sul cortile al momento dell’attacco e ha perso conoscenza.

“Grazie a Dio, i quattro bambini erano in cucina”, disse, in piedi nel soggiorno in rovina.

I residenti hanno perquisito le loro proprietà per vedere cosa poteva essere salvato.

“Verso le 9:20 del mattino, una tale felicità è volata nella nostra casa”, ha detto sarcasticamente un altro residente, Ole. “Tutto è distrutto”.

Sabato la Russia ha riportato altri scioperi ucraini sul suo suolo.

Funzionari nella regione russa di Bryansk, che confina con l’Ucraina e la Bielorussia, hanno affermato che le difese aeree hanno impedito a un aereo ucraino di entrare. Hanno aggiunto che il conseguente bombardamento ha colpito parti di un terminal petrolifero russo.

Il governatore di Kursk, Roman Starovoit, ha detto che diversi proiettili sono stati sparati dall’Ucraina verso un posto di blocco russo a sud di Bryansk, nella regione russa di Kursk, sempre al confine con l’Ucraina. Ha aggiunto che non ci sono stati feriti o danni.

L’Ucraina non ha rivendicato direttamente la responsabilità di una serie di incidenti simili sul suolo russo. Ma ha descritto la serie di attentati nel sud della Russia mercoledì come vendetta e “karma” per l’invasione di Mosca. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Hamouda Hassan e George Silva a Dopropylya, in Ucraina, e Natalia Zenets a Kiev; Copertura aggiuntiva da parte dei giornalisti di Reuters. Scritto da Francis Kerry e Ramy Ayoub. Montaggio di Catherine Evans, Hugh Lawson e Daniel Wallis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply