L’attacco di meteoriti ha causato danni “significativi irreparabili” al telescopio spaziale James Webb | notizie di scienza e tecnologia

La NASA riferisce che un meteorite che ha colpito il James Webb Space Telescope ha causato danni “significativi e irreparabili” a uno dei pannelli che utilizza per fissare lo spazio profondo.

L’osservatorio orbitale è stato lanciato lo scorso dicembre ed è stato lanciato di recente Un sacco di nuove noteinclusa quella che si dice sia l’immagine “più profonda” e dettagliata dell’universo fino ad oggi.

Come qualsiasi veicolo spaziale, ha incontrato micrometeoriti ei suoi sensori hanno rilevato sei distorsioni sulle lastre dello specchio primario del telescopio che sono state attribuite agli urti.

“Ogni piccola meteora ha causato un degrado del fronte d’onda del segmento dello specchio interessato, misurato durante il rilevamento del normale fronte d’onda”, Nasa.

Alcuni di questi deterioramenti possono essere corretti regolando la matematica che la NASA applica ai dati raccolti da ciascun pannello, secondo un documento di ricerca pubblicato la scorsa settimana.

Tuttavia, uno sciopero – avvenuto tra il 22 e il 24 maggio – è stato causato da una meteora più piccola e più grande e ha provocato una “grande modifica non correggibile” al segmento C3 secondo il documento.

Fortunatamente, questo cambiamento non influisce in modo particolare sul funzionamento del telescopio nel suo insieme – e la NASA ha affermato che le sue prestazioni continuano a superare le aspettative – ma riduce fondamentalmente l’accuratezza dei dati raccolti.

Tuttavia, lo sciopero ha suscitato una certa preoccupazione sull’effetto che potrebbero avere futuri scioperi di questi micrometeoriti molto più grandi.

“Non è ancora chiaro se lo sciopero del maggio 2022 sulla Sezione C3 sia un evento raro”, afferma il documento.

READ  I medici dell'ologramma si sono diretti alla stazione spaziale per visitare gli astronauti

Potrebbe esserci la possibilità che questo sia stato uno “sfortunato attacco precoce di una piccola meteora ad alta cinetica che statisticamente potrebbe verificarsi solo una volta ogni diversi anni”, come ha considerato il team della NASA.

Ma è possibile che “il telescopio possa essere più suscettibile ai danni delle micrometeoriti rispetto ai modelli precedenti”.

immagine:
La macchia bianca mostra danni al dipinto

Il team del progetto sta conducendo ulteriori indagini sugli assemblaggi di micrometeoriti [and] In che modo gli effetti influenzano gli specchi al berillio”.

Un altro possibile modo per mitigare i colpi potrebbe includere la riduzione della quantità di tempo che il satellite JWST trascorre “guardando nella direzione del movimento orbitale, che statisticamente ha tassi ed energie più elevati per i micrometeoriti”.

Una quantità crescente di detriti orbitali spingeva regolarmente gli osservatori della Stazione Spaziale Internazionale a farlo Esecuzione di “manovre di evitamento” Per evitare che venga colpito.

Leggi di più:
Una stella morente e una “danza cosmica”: antiche galassie rivelate in immagini del telescopio mai viste prima
Il team di James Webb ha fatto trapelare due immagini di Giove

La nebulosa dell'anello meridionale (immagine NIRCam) del telescopio James Webb
immagine:
La nebulosa dell’anello meridionale catturata dal telescopio James Webb

La NASA sta attualmente monitorando più di 27.000 pezzi di spazzatura spaziale, anche se dice che ci sono molti detriti là fuori: troppo piccoli per essere rintracciati, ma comunque abbastanza grandi da minacciare il volo spaziale umano e le missioni robotiche.

“Ci sono mezzo milione di pezzi di detriti delle dimensioni di una biglia o più grandi (fino a 0,4 pollici o 1 cm) e circa 100 milioni di pezzi di detriti di circa 0,04 pollici (o 1 mm) e più grandi”, ha affermato la NASA.

READ  InSight della NASA registra un brutale terremoto su Marte, il più grande mai rilevato su un altro pianeta

“C’è un micrometro più grande (0,000039 pollici di diametro) detriti”, ha aggiunto, che potrebbero rappresentare un pericolo.

“Anche piccoli schizzi di vernice possono danneggiare un veicolo spaziale” quando si viaggia a velocità fino a 17.500 miglia orarie, abbastanza velocemente da arrivare da Londra a New York in 12 minuti, ha affermato la NASA.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply