Le vendite di case esistenti a dicembre sono scese al ritmo più lento dal 2010

Dic. Case a Rocklin, California, USA martedì 6 2022. Secondo l’intermediazione immobiliare Redfin, un gran numero di case viene elencato poiché i venditori devono affrontare un forte calo della domanda.

David Paul Morris | Bloomberg | Belle foto

Le vendite di case precedentemente di proprietà sono diminuite dell’1,5% a dicembre rispetto al mese precedente, secondo l’Associazione nazionale degli agenti immobiliari.

Le vendite si sono concluse a un ritmo annuale destagionalizzato di 4,02 milioni di unità, in calo del 34% rispetto a dicembre 2021. Questo è il ritmo più lento dal novembre 2010, quando il paese era alle prese con una crisi immobiliare causata dai cattivi mutui subprime.

Le vendite totali dell’anno sono in calo del 17,8% rispetto al 2021.

Le vendite di case sono ora diminuite per l’undicesimo mese consecutivo, spinte dai tassi dei mutui che hanno iniziato a salire la scorsa primavera e sono più che raddoppiati dalla caduta. I prezzi alle stelle, spinti dall’elevata domanda nei primi anni della pandemia, hanno ulteriormente indebolito l’accessibilità e causato un brusco calo dell’offerta.

“Dicembre è stato un altro mese difficile per gli acquirenti, che continuano a dover affrontare scorte limitate e tassi ipotecari elevati”, ha affermato Lawrence Yun, capo economista della società immobiliare. “Tuttavia, possiamo aspettarci che le vendite riprendano presto poiché i tassi ipotecari sono diminuiti in modo significativo dalla fine dello scorso anno”.

I tassi ipotecari sono scesi di un intero punto percentuale dal picco dello scorso ottobre, ma sono ancora circa il doppio rispetto a un anno fa.

Alla fine di dicembre, l’inventario totale delle abitazioni è sceso del 13,4% da novembre a 970.000 unità. Tuttavia, è stato del 10,2% in più rispetto al dicembre precedente. L’inventario invenduto all’attuale ritmo di vendita si attesta a 2,9 mesi di offerta, in aumento rispetto ai 3,3 mesi di novembre, ma di 1,7 mesi a dicembre 2021.

READ  Bengala vs. Aggiornamenti live di Chiefs: KC guida 10 nel gioco del titolo AFC

La scarsa offerta continua a sostenere i prezzi in una certa misura, ma i guadagni si stanno riducendo rispetto a un anno fa. Il prezzo medio di una casa esistente venduta a dicembre è stato di $ 366.900, in aumento del 2,3% rispetto all’anno precedente. Questo è ancora il prezzo più alto registrato a dicembre, ma la scorsa estate gli aumenti annuali dei prezzi sono stati a due cifre.

“È probabile che circa la metà dei mercati del paese offrirà prezzi scontati ai potenziali acquirenti rispetto allo scorso anno”, ha aggiunto Yun.

Tuttavia, il problema è che i venditori non entrano nel mercato a causa del calo dei prezzi e della debole domanda. L’inventario totale è più alto rispetto a un anno fa perché le case sono rimaste sul mercato più a lungo. Le nuove inserzioni a gennaio sono in calo anno su anno.

“L’evaporazione della domanda negli ultimi anni ha posto fine a un mercato di vendita forte, eppure il calo delle vendite di case suggerisce che molti acquirenti non sono ancora in grado di acquistare o ancora non credono che il mercato si sia inclinato abbastanza per andare avanti. Il mercato immobiliare è un “Il mercato di nessuno”, poiché acquirenti e venditori sono spesso a un punto morto, ha affermato Daniel Hale, capo economista di Realtor.com.

Gli acquirenti per la prima volta continuano a lottare nel mercato odierno, rappresentando solo il 31% delle vendite di dicembre. Mentre questo era del 30% nel dicembre dello scorso anno, è lontano dalla norma storica del 40%.

Il mercato continua a essere lento, con case che restano sul mercato in media 26 giorni, rispetto ai 24 giorni di novembre e ai 19 giorni di dicembre 2021.

READ  Il capo della polizia della scuola Uvalde Fires, Pete Arredondo, dice che la sparatoria è finita

Tutte le vendite in contanti sono salite al 28% delle transazioni rispetto al 23% dell’anno precedente e gli investitori hanno rappresentato il 16% delle vendite, in leggero calo rispetto al 17% dell’anno precedente.

Mentre le vendite sono in calo in tutte le categorie di prezzo, la fascia alta sta diminuendo di più. Le vendite di case con un prezzo superiore a $ 1 milione sono diminuite del 45% su base annua rispetto alle vendite di case con un prezzo compreso tra $ 250.000 e $ 500.000, che sono diminuite del 34%. Yun ha suggerito che la debolezza nella fascia alta potrebbe essere dovuta alla volatilità del mercato azionario.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply