L’inglese Harry Kane e molti altri capitani europei hanno chiesto di non indossare la fascia “OneLove” ai Mondiali



Cnn

I capitani di molte squadre europee non saranno vestiti Distintivi “OneLove”. Nel Coppa del Mondo In Qatar per il pericolo di ricevere cartellini gialli.

Inghilterra, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca, Germania, Svizzera e Galles parteciperanno alla campagna “OneLove” per promuovere l’inclusione e contrastare la discriminazione.

Ma le associazioni di quei paesi hanno dichiarato lunedì in una dichiarazione che la fascia da braccio – che presenta un cuore a strisce di diversi colori per rappresentare tutti i patrimoni, background, generi e identità sessuali – non sarà indossata in Qatar.

“FIFA [football’s global governing body] Era molto chiaro che avrebbero imposto sanzioni sportive se i nostri capitani avessero indossato la fascia sul campo di gioco”, si legge nella dichiarazione congiunta.

“In quanto federazioni nazionali, non possiamo mettere i nostri giocatori in una posizione in cui possano incorrere in penalità sportive, inclusa la ammonizione, quindi abbiamo chiesto ai capitani di non tentare di indossare la fascia durante le partite della Coppa del Mondo FIFA”.

“Eravamo disposti a pagare le multe che normalmente si applicherebbero in caso di violazione dei regolamenti sulle attrezzature e abbiamo un forte obbligo di indossare la fascia. Tuttavia, non possiamo mettere i nostri giocatori in una situazione in cui potrebbero essere ammoniti o addirittura costretti a lasciare il campo .”

La decisione di non esibire la fascia di capitano in Qatar è arrivata poche ore prima della partita inaugurale dell’Inghilterra contro l’Iran e della partita dell’Olanda contro il Senegal in programma lunedì. Il Galles attualmente gioca per gli Stati Uniti.

Le nazioni si sono dichiarate “deluse” da quella che hanno definito la decisione “senza precedenti” della FIFA di sanzionare i capitani per aver indossato la fascia da capitano.

“Abbiamo scritto alla FIFA a settembre per informarli del nostro desiderio di indossare il badge One Love per sostenere attivamente l’integrazione nel calcio e non abbiamo ricevuto risposta. I nostri giocatori e allenatori sono delusi: sono forti sostenitori dell’inclusione e mostreranno sostegno in altri modi”, continua la dichiarazione.

L’allenatore dell’Inghilterra Gareth Southgate ha detto che la posizione della FIFA avrebbe dovuto essere “più chiara” prima.

“Capisco la posizione della FIFA secondo cui puoi creare un precedente ed è molto difficile, quindi dove tracci la linea?” Southgate ha detto in una conferenza stampa dopo la vittoria per 6-2 dell’Inghilterra sull’Iran.

“Penso che in un mondo ideale sarebbe stata una situazione più ovvia prima, ma non è qualcosa che ci distrae, perché, come ho detto ieri, dovevamo concentrarci sul calcio, sai, c’è molto di più di questo, ma non possiamo essere coinvolti in questo”.

“La gente sa cosa rappresentiamo”, ha detto Southgate. “La gente conosce questo gruppo di giocatori, sai, ci inginocchiamo perché è qualcosa con cui sentiamo di poter fare la differenza. E ci sono alcune cose con cui non sono sicuro che saremo in grado di fare la differenza, e così dobbiamo dirigere le nostre energie nella giusta direzione”.

La Francia ha fatto parte della lunga stagione, ma la scorsa settimana il capitano Hugo Lloris ha detto ai giornalisti che avrebbe “rispettato” la cultura locale durante il torneo.

Nel frattempo, la Federcalcio olandese ha dichiarato lunedì di essere “molto delusa” dal fatto che il capitano della squadra Virgil van Dijk avrebbe ricevuto un cartellino giallo se avesse indossato la fascia da capitano in campo.

In vista della partita inaugurale della Coppa del Mondo mercoledì, il centrocampista belga Youri Tielemans ha definito la decisione una “vergogna”.

Tillmans ha detto: “Penso che sia un peccato che non stia accadendo perché è solo una lotta contro la discriminazione in tutto il mondo, non solo qui, ma anche in Europa e in altri paesi. E penso che sia un peccato che non sia successo e dobbiamo solo andare avanti”.

Il compagno di squadra belga di Thielemans, Thomas Meunier, ha detto che la FIFA ha deliberatamente aspettato di annunciare il divieto. “Penso che sia una mossa intelligente da parte della FIFA perché sapevano già che questo avrebbe portato a proteste, molti discorsi, interviste e, naturalmente, parole negative sul Qatar”, ha detto il difensore.

“Quindi la cosa migliore per loro era aspettare fino all’ultimo momento per portare tutti nel paese, quindi prendere una decisione e applicare le regole che vogliono applicare. E le regole non sono per tutti”.

In preparazione per la Coppa del Mondo, Qatar – dove L’omosessualità è illegale e punibile fino a tre anni di carcere È stata criticata per la sua posizione sui diritti della comunità LGBT.

Un rapporto di Human Rights Watch pubblicato il mese scorso ha documentato casi risalenti a settembre in cui le forze di sicurezza del Qatar hanno arrestato arbitrariamente persone LGBT e le hanno sottoposte a “maltrattamenti in custodia”.

Tuttavia, lo stato ha insistito sul fatto che “tutti sono i benvenuti” al torneo, aggiungendo in una dichiarazione alla CNN questo mese che “il nostro track record ha dimostrato che accogliamo calorosamente tutte le persone indipendentemente dal loro background”.

Una dichiarazione inviata alla CNN la scorsa settimana a nome del Supreme Committee for Delivery & Legacy (SC), che sin dalla sua formazione nel 2011 è stato responsabile della supervisione dei progetti infrastrutturali e della pianificazione per la Coppa del Mondo, ha affermato di essere impegnato in un “approccio inclusivo e discriminatorio -free World Cup”, riferendosi al fatto che il paese ha ospitato, secondo lei, centinaia di eventi sportivi internazionali e regionali da quando ha vinto la Coppa del Mondo nel 2010.

Prima che le nazioni annunciassero che i loro capitani non avrebbero più indossato lo stemma in Qatar, la FIFA ha introdotto la propria campagna “Nessuna discriminazione” e ha affermato che tutti i 32 capitani avrebbero avuto l’opportunità di indossare uno stemma associato alla campagna.

Ho parlato di questo problema con lo Stato [Qatar] ha dichiarato il presidente della Fifa Gianni Infantino Sabato in conferenza stampa.

Hanno confermato, e posso confermare, che tutti sono i benvenuti. Se qualcuno dice il contrario, non è l’opinione del paese e certamente non quella della FIFA.

La decisione della Fifa di sanzionare i giocatori per aver indossato la fascia “OneLove” ha comunque suscitato indignazione, con la Football Supporters ‘Association, l’organo di rappresentanza dei tifosi di calcio in Inghilterra e Galles, che si è detta “sentita tradita”.

“Dal 2010, abbiamo posto domande sull’idoneità del Qatar a ospitare la Coppa del Mondo”, ha affermato una dichiarazione dell’Esercito siriano libero.

“Tutti possono vederlo arrivare, ed è incredibile che la mattina della partita di apertura della Coppa del Mondo in Inghilterra, la FIFA stia censurando i giocatori… che vogliono condividere un messaggio positivo”.

Nel frattempo, Steve Cockburn, capo della giustizia economica e sociale di Amnesty International, ha osservato che “dovrebbe essere passato molto tempo da quando sono stati raggiunti accordi sui bracciali e una migliore protezione per la comunità LGBT”.

Il Qatar ha liquidato la controversia sul badge “OneLove” come una questione tra la FIFA e le squadre internazionali, sottolineando che “tutti sono i benvenuti” indipendentemente dall'”orientamento”.

“Tutto ciò che accade in campo è prerogativa della FIFA”, ha detto la portavoce dell’SC Fatima Al-Naimi a Becky Anderson della Galileus Web a Doha.

“Non c’è nulla da commentare, penso che sia tra … le squadre e la FIFA direttamente”, ha detto Al-Nuaimi.

Rispondendo ai giocatori che hanno mostrato forme di protesta a Qatar 2022, incluso alzare un ginocchio per l’Inghilterra, e ai giocatori iraniani che hanno scelto di non cantare l’inno nazionale a sostegno delle proteste in patria, Al-Naimi ha affermato che la Coppa del Mondo è stata una “piattaforma” per le persone . per esprimere i loro “valori e credenze”.

READ  L'ospedale pakistano affonda a causa della diffusione di malattie trasmesse dall'acqua

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply