Liz Truss ha prestato giuramento per il primo mese alla conferenza del Partito conservatore

LONDRA – Il primo ministro Liz Truss mercoledì ha cercato di consolidare il suo potere, affermando che, sebbene non tutti supportino i cambiamenti che il suo nuovo governo propone, “un’economia in crescita e migliore – tutti ne trarranno vantaggio. Il futuro”.

Ma pochi minuti dopo il suo discorso alla conferenza annuale del Partito Conservatore, è stato interrotto dai manifestanti di Greenpeace: “Chi ha votato per questo?” Sono stati immediatamente cacciati dalla sala.

Il primo ministro britannico Liz Truss viene attaccato da due manifestanti che trasportano uno striscione di Greenpeace durante il suo discorso a Birmingham, in Inghilterra, il 5 ottobre. (Video: Reuters)

La conferenza del Partito conservatore, che vedrà la partecipazione di un nuovo primo ministro, è un momento che il partito spera possa segnare un nuovo inizio dopo i numerosi scandali del suo predecessore, Boris Johnson. Invece, Truss ha dovuto difendere le sue prime settimane in carica, già in mezzo a una storica volatilità economica, una rivolta all’interno del suo partito e gli elettori che si allontanano dai conservatori.

Chi è Liz Truss, il nuovo Primo Ministro d’Inghilterra?

“Sono pronto a fare le scelte difficili”, ha detto. Ha avvertito dei “giorni tempestosi” a venire, ma ha insistito sul fatto che la Gran Bretagna “deve fare le cose in modo diverso” e che “ogni volta che c’è cambiamento, c’è interruzione”.

“Sono determinato ad adottare un nuovo approccio e tirarci fuori da questo ciclo di tasse elevate e bassa crescita”, ha detto ai lealisti del partito riuniti a Birmingham, in Inghilterra.

Più tardi nel suo discorso ha fatto riferimento ai manifestanti, respingendo la “coalizione anti-sviluppo” formata da un ampio spettro di persone nel Paese, inclusi politici dell’opposizione, “sindacati militanti, interessi costituiti travestiti da think tank”. Teste parlanti, negazionisti della Brexit, profeti di sventura e alcuni di noi in sala prima”.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

“La verità è che preferiscono protestare all’azione. Preferiscono parlare su Twitter piuttosto che prendere decisioni difficili”, ha detto. Dalle trasmissioni ai podcast, forniscono le stesse vecchie risposte. Sono sempre più tasse, più regolamentazione e più interventi. Sbagliato, sbagliato, sbagliato”.

Truss è entrato in carica con molto da dimostrare. Nonostante il suo ruolo in qualche modo importante come ministro degli Esteri durante la guerra in Ucraina, Johnson – un colorito ex sindaco di Londra e editorialista di giornali – non è così noto al pubblico britannico come lo era prima di salire al potere.

Truss non è stato spinto da un’elezione generale ma da una gara di leadership all’interno del suo partito. Eppure lo è Nessuna prima scelta Alcuni legislatori conservatori e membri della base che si sono radunati intorno a lui hanno già concordato. Mi è mancato Johnson.

Non c’era slancio truss Primo Ministro entrante Fu interrotto due giorni dopo dalla morte della regina Elisabetta II. Il nuovo primo ministro si è unito al nuovo monarca in un tour di quattro nazioni nel Regno Unito, ma ha svolto un ruolo minore.

Quando l’attenzione si è finalmente spostata sulla politica, le cose hanno preso una brutta piega. Il piano del suo governo di rilanciare l’economia attraverso tagli fiscali rivolti principalmente ai ricchi, insieme a miliardi di prestiti, ha lasciato gli investitori in difficoltà per scaricare i beni britannici. La sterlina affondò al minimo storico nei confronti del dollaro. Il La Banca d’Inghilterra dovette intervenire Per mitigare la volatilità dei mercati finanziari.

La sterlina è salita di nuovo dopo che il governo del Regno Unito ha annullato parte della sua politica fiscale

READ  Concacaf Nations League: USA vs. Granata

Solo dopo 10 giorni di turbolenze economiche e intense pressioni da parte del suo partito Truss ha invertito la rotta, annunciando lunedì che avrebbe abbandonato l’elemento più controverso del suo piano economico: un piano per eliminare l’aliquota massima dell’imposta sul reddito.

è dalla sterlina Risorto. Ma le divisioni all’interno del Partito conservatore persistono, come hanno chiarito gli atti della conferenza di questa settimana. Martedì il ministro dell’Interno Suella Braverman si è scagliato contro gli addetti ai lavori del partito che “hanno organizzato un colpo di stato” che “mina l’autorità del nostro Primo Ministro in modo non professionale”.

Nel frattempo, l’opinione pubblica del Partito conservatore è scesa di 20-30 punti nelle ultime due settimane.

“Questo è il cambiamento elettorale più drammatico della mia vita”, ha affermato Chris Curtis, capo del sondaggio politico presso Opinium Research.

Curtis ha detto che i conservatori hanno “perso il senso di essere un partito economicamente sostenibile – è così semplice”.

UN sondaggio L’opposizione laburista ha guidato i conservatori di 38 punti nelle aree del “muro rosso” dell’Inghilterra settentrionale, che erano dietro ai conservatori nei sondaggi del 2019 pubblicati martedì notte.

I sondaggi suggeriscono che se le elezioni si svolgessero oggi, i laburisti otterrebbero un’enorme maggioranza.

“Ciò che mostra questo cambiamento nei sondaggi è che l’elettorato britannico è sempre più volubile. È sempre meno allineato con l’affiliazione al partito. Gli elettori passano da un partito all’altro”, ha affermato Will Jennings, professore di scienze politiche all’Università di Southampton.

Il Regno Unito sta affrontando massicci scioperi ferroviari, in un nuovo colpo al governo di Liz Truss

READ  Von Miller dei Bills è fuori per un infortunio al ginocchio contro i Lions

La politica in Gran Bretagna è molto meno polarizzata che in America. Ciò è in parte dovuto alla Brexit, che li ha spinti ad allontanarsi dai partiti che hanno sostenuto per decenni e invece a pensare a se stessi come “di sinistra” o “rimanenti” – etichette che attraversano le linee di partito. Ora l’accordo sulla Brexit è fatto. Gli elettori saranno distratti da altre preoccupazioni.

Questa volatilità significa che il pendolo potrebbe oscillare avanti e indietro diverse volte prima delle prossime elezioni, che potrebbero essere già a gennaio 2025, quindi né i conservatori né il Trudeau sono in pericolo immediato.

Tuttavia, i conservatori sono noti per aver scartato senza pietà i leader che non sembrano più ottenere voti. Johnson era lì Espulso Sebbene nel 2019 abbia portato il suo partito a una grande maggioranza, era a metà del suo mandato a seguito di diversi scandali.

Se i conservatori pensano che Truss li trascinerà giù, potrebbe ritrovarsi cacciata, proprio come Johnson.

“Si trova in una situazione vulnerabile e delicata”, ha detto Jennings. “Se i conservatori mantengono la loro posizione attuale nei sondaggi, [members of Parliament] Molto preoccupato. Non bisogna mai presumere troppo sul futuro politico, ma è certamente vero che si trova in una situazione difficile. Riguadagnare il sostegno dei suoi parlamentari e dei suoi elettori sarà una grande sfida.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply