Netflix dice ai dipendenti di smettere se si sentono offesi dal nuovo memo culturale

Corsa gigante Netflix Ha chiesto ai suoi dipendenti di lasciare l’azienda se erano stati offesi dai contenuti che l’azienda stava producendo.

La direttiva si trova in una nota, dapprima riportata da diversoIntitolato “Netflix Culture – La ricerca dell’eccellenza”.

“Come dipendenti, sosteniamo il principio che Netflix offre una varietà di storie, anche se troviamo alcuni titoli in conflitto con i nostri valori personali”, si legge nel promemoria.

Netflix ha chiesto ai dipendenti di lasciare l’azienda se sono offesi dai contenuti del servizio di streaming. (Illustrazione dell’immagine di Soumyabrata Roy/NurPhoto/Getty Images)

“A seconda del tuo ruolo, potresti dover lavorare su titoli che ritieni dannosi”, continuava la nota. “Se trovi difficile supportare la nostra ampiezza di contenuti, Netflix potrebbe non essere il posto che fa per te”.

NETFLIX PUÒ AGGIUNGERE PUBBLICITÀ ENTRO LA FINE DELL’ANNO: RELAZIONE

Il promemoria arriva poco dopo l’evacuazione dei dipendenti dopo che il CEO di Netflix Ted Sarandos è andato in onda Dave Chappelle Pugni speciali nella comunità transgender.

Nella nota, Netflix ha riconosciuto che alcuni programmi potrebbero essere un problema per alcuni spettatori, ma il servizio di streaming sceglie di non mettere a tacere gli artisti.

“Non tutti apprezzeranno – o saranno d’accordo – con tutto ciò che facciamo nel nostro servizio”, diceva il promemoria.

Reed Hastings, CEO di Netflix

Reed Hastings, CEO di Netflix. (Getty Images/Getty Images)

“Sebbene ogni titolo sia diverso, ci avviciniamo ad esso sulla base dello stesso insieme di principi: sosteniamo l’espressione artistica dei creatori con cui scegliamo di lavorare; programmiamo per una varietà di pubblico e gusti; e lasciamo agli spettatori di decidere per cosa funziona loro, contro Netflix che censura artisti o voci specifici”.

READ  Il principe Harry dice che vuole assicurarsi che la regina sia protetta

CLICCA QUI PER LEGGERE DI PIÙ SUL BUSINESS FOX

Poi è apparso il biglietto Netflix Ha subito la sua prima perdita di abbonati oltre un decennio fa. La base clienti della società è diminuita di 200.000 abbonati durante il periodo gennaio-marzo, secondo il rapporto sugli utili trimestrali della società.

La società ha accusato la condivisione delle password tra i suoi membri e l’aumento della concorrenza fluire Spazio per creare quelli che ha definito “venti contrari alla crescita dei ricavi”. Netflix ha stimato che oltre a circa 222 milioni di famiglie pagate, il servizio è condiviso con altri 100 milioni di case, di cui 30 milioni negli Stati Uniti e in Canada.

Netflix

Il logo Netflix su un laptop a Brooklyn il 16 ottobre 2021. (Gabi Jones/Bloomberg tramite Getty Images/Getty Images)

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

Netflix prevede di perdere altri 2 milioni di abbonati nel secondo trimestre.

Lauren Taylor di Fox Business ha contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply