Sabato 7 partita dei playoff della Stanley Cup 2022: gli Oilers avanzano al 2° round con vittorie di uragani e fulmini

Le due parole più belle del gioco? Gioco 7. Buona fortuna ai fan dell’hockey, emozionante come sabato Playoff della Stanley Cup 2022 Tre Cam 7 sono stati visti lo stesso giorno nel primo round.

Boston e Carolina hanno iniziato la partita sabato alla PNC Arena e, come le prime sei partite della serie, la squadra di casa ha vinto. Gli Hurricanes hanno battuto il biglietto della Stanley Cup per il secondo turno dei playoff con una vittoria per 3-2 sui Bruins. Max Domi ha guidato Carolina con tre punti, di cui due gol nel secondo periodo. Gli Hurricanes hanno ora vinto sei partite di fila e la prossima volta giocheranno il vincitore della serie Rangers-Penguins, che si concluderà domenica con un’altra partita 7.

Il sogno di Lightning della Stanley Cup Three Beat è vivo. Il mancino Nicholas Paul ha segnato due gol per Bolt nei primi due periodi – non è un brutto modo di segnare dopo le sue prime due stagioni. Il terzo periodo è stato senza punteggio, ma ha visto molte più azioni. Toronto ha lasciato la rete vuota a due minuti dalla fine della partita, ma il tentativo di rimonta è fallito. Il Brighton Point non ha visto nessun minuto nell’ultimo periodo a causa del basso infortunio fisico. Maple Leafs ha segnato 31 tiri in porta, ma ha faticato a segnare a causa della solida prestazione del portiere Andrei Vasilevsky. Il loro unico gol è arrivato nel secondo periodo, quando Morgan Reilly ha segnato 13:25.

La vittoria di Edmonton sulla brillante partita della medaglia d’oro di Los Angeles Jonathan Quick è esplosa attraverso gli altoparlanti “La Pamba”, che in precedenza erano stati 4-0 in Gara 7. Dopo un primo periodo senza reti, Oils ha segnato 24 tiri nel secondo set di 20 minuti. Il loro primo gol è arrivato da Cody Ceci – il suo primo gol stagionale – con l’aiuto di Connor McDowell alle 13:15 del secondo periodo. McDowell ha segnato il suo stesso gol senza assistenza nell’ultimo minuto alle 16:07. I Kings hanno provato a rientrare ma anche Mike Smith è stato difficile da penetrare e non ha concesso molte seconde possibilità. Edmonton ha concluso la serata favorevolmente con un tiro di 41-29.

READ  Gudlo: Manjin, il cinema "crea una bella coppia" combatte i costi e l'agenda fiscale dei democratici

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply