SpaceX Falcon Heavy Rocket lancerà il telescopio spaziale romano della NASA

La NASA ha scelto il Falcon Heavy di SpaceX per lanciare il suo prossimo grande telescopio spaziale, un osservatorio ad ampio campo che dovrebbe integrare direttamente il nuovo telescopio spaziale James Webb.

Originariamente noto come Wide Field Infrared Survey Telescope (WFIRST), la NASA ha recentemente ribattezzato la missione in onore di Nancy Grace Roman, la forza fondatrice del telescopio spaziale Hubble. Opportunamente, il design di base del Telescopio Spaziale Romano ricorda in molti modi quello di Hubble, dato che la missione esiste solo perché il National Reconnaissance Office (NRO) degli Stati Uniti ha scelto di donare un satellite spia inutilizzato multimiliardario, un satellite che è stato effettivamente una versione segreta di Hubble rivolta verso la Terra.

Tuttavia, grazie a decenni di miglioramenti nell’aspetto elettronico, elettromeccanico e strumentale di veicoli spaziali e telescopi spaziali, l’RST sarà significativamente più capace del telescopio Hubble che gli assomiglia. E ora, dopo una battaglia pluriennale per la sopravvivenza, il Telescopio Spaziale Romano è ufficialmente in viaggio nello spazio: il razzo Falcon Heavy di SpaceX.

Il Falcon Heavy continua a essere un po’ un paradosso, vincendo un contratto dopo dieci anni per lanciare un’ammiraglia di valore sempre più alto nonostante non venga lanciato una volta in più di tre anni. È una profezia in qualche modo che si autoavvera, a questo punto, poiché è probabile che le principali missioni sempre più affidate al Falcon Heavy incontreranno ritardi significativi dal lato dei veicoli spaziali. Ad esempio, verso la fine del 2021, SpaceX lo aveva fatto cinque Il lancio del Falcon Heavy è inizialmente previsto per il 2022: tutti tranne uno sono già stati ritardati da diversi mesi a un anno o più. A sette mesi dall’inizio del 2022, nessuna di queste missioni è stata lanciata e sembra sempre più probabile che il Falcon Heavy sarà fortunato a volare tutto l’anno.

READ  La capsula Starliner di Boeing sta per lanciare la missione OFT-2 verso la stazione spaziale il 19 maggio

Tuttavia, il telescopio spaziale rumeno si unisce a un’impressionante dichiarazione che include il satellite meteorologico multimiliardario GOES-U, l’Europa Clipper della NASA, due moduli (HALO e PPE) per una stazione spaziale in orbita lunare, l’esploratore di asteroidi di Psyche alla NASA. , un grande lander Astrobotic Griffin che trasporta la Fiber Moon della NASA, due grandi satelliti per comunicazioni geostazionarie e tre missioni dell’esercito americano. RST è l’undicesimo contratto di lancio del razzo da qui alla metà del 2020.

Nonostante abbia un potere risolutivo simile, lo strumento a campo largo iniziale di RST avrà un campo visivo 100 volte più grande di Hubble, il che significa che il nuovo telescopio sarà in grado di assemblare ingredienti Più dati in un momento simile. che esso Obiettivi primari Includono la misurazione della “luce di un miliardo di galassie nel corso della missione” e l’esecuzione di una “microscansione dell’obiettivo della Via Lattea interna per trovare circa 2.600 esopianeti”. Un secondo strumento sotto forma di corona “eseguirà immagini ad alto contrasto e analisi spettroscopiche di dozzine di esopianeti vicini”. secondo Laboratorio di propulsione a gettoCoronagraph fornisce un punto di partenza fondamentale in preparazione per le future missioni mirate [directly] Raffigura e distingue i pianeti simili alla Terra [that are] 10 miliardi di volte più debole della loro stella ospite.

Secondo la NASA, “Il programma scientifico del telescopio include anche sonde dedicate per affrontare questioni in sospeso [about the nature and] Gli effetti dell’energia oscura e della materia oscura, nonché un ampio programma di ricerca pubblica per consentire ulteriori studi sui fenomeni astrofisici per far avanzare altri obiettivi scientifici”.

Poiché l’RST si concentra anche sulle lunghezze d’onda della luce infrarossa, potrebbe essere un eccellente compagno per il James Webb Space Telescope (JWST). Mentre l’RST è un osservatorio di rilevamento ad ampio campo volto a osservare e classificare miliardi di galassie, stelle e pianeti, lo specchio JWST più grande è ottimale per l’osservazione ravvicinata di singoli bersagli o per sguardi profondi in piccole distese di cielo. L’RST può eventualmente funzionare come una risonanza magnetica o una scansione TC di una biopsia JWST, dicendo al chirurgo dove cercare ma indicando solo cosa potrebbe trovare.

Secondo la NASA, il contratto di lancio del telescopio spaziale Falcon Heavy da 4,3 miliardi di dollari costerà ben 255 milioni di dollari per inviare la navicella spaziale al punto Lagrange Sole-Terra L2 a 800.000 chilometri (~500.000 miglia) dalla Terra. contratto con la Nasa Per lanciare la navicella spaziale Europa Clipper più costosa su Giove con un razzo Falcon Heavy completamente spendibile, si prevede che costerà meno di 180 milioni di dollari.

Agenzia della NASA comunicato stampa Afferma inoltre che RST sarà pronto per il lancio già nell’ottobre 2026. Varie comunicato stampa A settembre 2021 non menzionava l’obiettivo del 2026 e indicava solo che il lancio dell’RST è previsto per n. Dopo Da maggio 2027.

SpaceX Falcon Heavy Rocket lancerà il telescopio spaziale romano della NASA






We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply