Tesla esporta le prime auto da Shanghai dalla riapertura della fabbrica

Un segno Tesla è visto nella sua fabbrica di Shanghai, Cina, 13 maggio 2021. REUTERS/Ali Song

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

SHANGHAI, 11 maggio (Reuters) – Tesla Corporation (TSLA.O) Mercoledì ha effettuato le sue prime esportazioni dalla Cina dalla riapertura della sua fabbrica di Shanghai il 19 aprile, lasciando una spedizione di 4.767 auto per la Slovenia, secondo quanto riportato dallo Shanghai Observer dai media sostenuti dal governo.

Il vettore di veicoli Glovis Splendor ha lasciato il porto all’inizio di mercoledì, diretto al porto sloveno di Capodistria, secondo il notiziario con sede a Shanghai.

“Ieri pomeriggio Tesla aveva fretta di caricare nuove auto dalle linee di produzione sulla nave”, ha detto lo Shanghai Observer, citando un funzionario doganale.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Tesla ha anche organizzato la spedizione di 4.100 veicoli venerdì, ha aggiunto, aggiungendo che la casa automobilistica mira a esportare 300.000 veicoli da Shanghai nel 2022.

Tesla non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento di Reuters.

La spedizione riflette gli sforzi di Tesla per riportare le operazioni ai livelli normali nel suo stabilimento di Shanghai, rendendo la Model 3 e la Model Y in vendita in Cina e per l’esportazione.

La China Passenger Car Association ha dichiarato martedì che Tesla non ha esportato alcun Model 3 o Model Y dalla Cina dal suo stabilimento di Shanghai ad aprile, poiché le politiche anti-COVID-19 della Cina hanno interrotto la produzione e la consegna.

I dati hanno anche mostrato che le vendite dell’azienda in Cina sono diminuite del 98% ad aprile rispetto al mese precedente.

READ  Mistero sul piano Twitter di Elon Musk dopo il tweet crittografato "vai avanti" | Elon Musk

La fabbrica è stata riaperta il 19 aprile con l’aiuto del governo di Shanghai e un’ampia copertura da parte dei media statali cinesi. È stato fornito come esempio di come la città stia cercando di mantenere aperte le attività commerciali seguendo una rigorosa politica anti-coronavirus.

Tesla ha costruito 10.757 auto nel suo stabilimento di Shanghai dalla riapertura dal 19 aprile al 30 aprile e ha fissato l’obiettivo di raggiungere la produzione giornaliera di 2.600 auto al giorno a partire dal 16 maggio, secondo quanto riportato in precedenza da Reuters. Leggi di più

Le fabbriche di Shanghai che cercano di tornare in piena attività hanno complicato i loro sforzi a causa delle autorità della città che hanno inasprito i blocchi per arginare l’epidemia di COVID-19.

L’impianto di Tesla operava ben al di sotto della capacità produttiva all’inizio di questa settimana a causa di problemi logistici e di fornitura.

Leggi di più

(Questa storia parafrasa Glovis Splendor nel paragrafo 2).

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Zhang Yan e Brenda Goh) Montaggio di Christopher Cushing, Jacqueline Wong e Simon Cameron Moore

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply