Tom Hanks pensa di aver fatto solo “Four Pretty Beautiful Movies”

“Realizzare film è un lavoro molto duro per un periodo di tempo molto lungo, composto da molti momenti di gioia schiaffeggiati contro altrettanti sentimenti di disprezzo per se stessi”, ha detto il vincitore dell’Oscar.

Dopo quasi 30 anni a Hollywood, Tom Hanks Ha quattro film che secondo lui meritano di essere “buoni”.

Premio Oscar chi Brilla in tutto Da “Forrest Gump” a “Elvis” ha annunciato il suo prossimo romanzo “Making Another Masterpiece” pubblicato il 9 maggio 2023. Il libro è una storia di fantasia sulla realizzazione di un film di supereroi multimilionario e sulla creazione di un fumetto che lo ha ispirato .

“Nessuno sa come è fatto un film, anche se tutti pensano di sì”, ha detto Hanks. Le persone. “Ho fatto molti film (e penso che quattro di loro siano piuttosto buoni) e sono ancora stupito di come i film si uniscono. Dal tremolio di un’idea a un’immagine che tremola sullo schermo, l’intero processo è un miracolo”.

Hanks ha aggiunto: “Realizzare film è un lavoro molto duro per un periodo di tempo molto lungo composto da molti momenti di gioia contro altrettanti sentimenti di disprezzo per se stessi. È il lavoro più bello del mondo e l’attività più confusa che conosca. “

Hanks aveva precedentemente condiviso quell’idea per un file possibile seguito per me “Forrest GumpÈ stato “chiuso” quasi subito dopo il successo del primo film, che è presumibilmente tra i suoi primi quattro “Very Good”.

“Dirò che, con molto tempo in mezzo, noi prendi una pugnalata Parlando di un altro “Forrest Gump” durato 40 minuti, Hanks ha condiviso: “E poi non abbiamo mai detto, ‘Ragazzi, andiamo.'”

READ  Prime reazioni contrastanti in "Jurassic World: Dominion"

Nell’era di molteplici sequel, riavvii e rivendite, Hanks ha aggiunto che “non vi è alcun obbligo” di rievocare il suo famoso ruolo in Forrest dopo il film originale del 1994, durante il quale si è anche esibito pagare di tasca propria Per scegliere scene come l’iconica corsa di Forrest attraverso l’America.

“La cosa intelligente che ho fatto è stata non aver mai firmato un contratto che includesse un obbligo contrattuale per la parte supplementare”, ha detto Hanks. “Ho sempre detto, ragazzi, se c’è un motivo per farlo, facciamolo. Ma voi ragazzi non potete costringermi. C’è una tendenza naturale per il puro commercio a dire: ‘Ehi, ce l’ho appena fatta, quindi fallo di nuovo, e avrai successo.'”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply