Un giornalista della BBC è stato “picchiato e preso a calci dalla polizia” mentre le proteste si diffondevano in tutta la Cina



Affari della CNN

Il giornalista della BBC Edward Lawrence è stato arrestato dalla polizia a Shanghai sulla scena delle proteste di domenica notte, secondo la BBC, come catturato in quello che sembra essere un filmato dell’arresto.

Mentre da allora è stato rilasciato, un portavoce della BBC ha espresso grave preoccupazione per il suo trattamento, dicendo che era stato “picchiato e preso a calci dalla polizia”.

le sue proteste È scoppiato in tutta la Cina In una rara dimostrazione di dissenso contro il Partito Comunista al potere, ha scatenato la rabbia per la sempre più costosa politica anti-Covid del Paese.

Tra le migliaia di manifestanti, centinaia hanno chiesto la rimozione del leader cinese Xi Jinpingche per quasi tre anni ha supervisionato una strategia di test di massa, blocchi a forza bruta, quarantene forzate e tracciamento digitale che ha avuto un costo umano ed economico devastante.

La dichiarazione della BBC per intero recita: “La BBC è profondamente preoccupata per il trattamento del giornalista Ed Lawrence, che è stato arrestato e ammanettato mentre copriva le proteste a Shanghai. È stato trattenuto per diverse ore prima di essere rilasciato. Durante il suo arresto, è stato picchiato e preso a calci dalla polizia, mentre lavorava come giornalista accreditato”.

La dichiarazione continua: “È profondamente inquietante che uno dei nostri giornalisti sia stato aggredito in questo modo mentre svolgeva le sue funzioni. Non abbiamo avuto alcuna spiegazione ufficiale o scuse da parte delle autorità cinesi, a parte un’affermazione da parte dei funzionari che in seguito lo hanno rilasciato che lo arrestarono per il suo bene nel caso in cui fosse stato colto in mezzo alla folla, e noi non lo consideriamo una spiegazione credibile.

Lunedì, durante una normale conferenza stampa, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha riconosciuto la detenzione di Lawrence, ma ha affermato di non essersi identificato come giornalista prima di essere portato via dalla polizia.

“La Cina accoglie sempre con favore i giornalisti stranieri per riferire nel paese in conformità con la legge e ha fornito molto aiuto”, ha detto Zhao. “Allo stesso tempo, i giornalisti stranieri devono rispettare le normative cinesi quando riferiscono in Cina”.

La protesta pubblica è estremamente rara in Cina, dove il Partito Comunista ha rafforzato la presa su tutti gli aspetti della vita, represso il dissenso, rimosso gran parte della società civile e costruito uno stato di sorveglianza ad alta tecnologia.

Almeno due clip dell’arresto sono state pubblicate online da un utente di Twitter che ha affermato di aver assistito alla scena. Una clip, filmata dall’alto, mostra non meno di quattro agenti di polizia in piedi sopra un uomo ammanettato con il volto oscurato.

In una seconda clip di un uomo vestito con gli stessi vestiti, il volto di Lawrence è chiaramente riconoscibile, mentre viene rapidamente portato via dalla polizia, che poi urla: “Chiama subito il consolato”.

Il testimone che ha pubblicato i video ha affermato di aver visto il giornalista “intrappolato e trascinato a terra da diversi poliziotti”.

Non è chiaro cosa sia successo prima dell’arresto di Lawrence. Il video disponibile online inizia con il suo arresto e non mostra cosa sia successo prima.

Lunedì, in un’intervista a Sky News, il governo britannico ha definito l’arresto di Lawrence “una questione di grande preoccupazione”.

Il segretario agli affari del Regno Unito Grant Shapps ha dichiarato: “Non ci possono essere assolutamente scuse per un giornalista che stava semplicemente coprendo l’operazione in corso per essere picchiato dalla polizia”.

Lawrence non è stato l’unico giornalista straniero arrestato domenica dalla polizia cinese. RTS ha detto che Michael Becker, corrispondente dell’emittente svizzera RTS in Cina, è stato brevemente arrestato mentre stava trasmettendo in diretta una protesta a Shanghai.

La tensione qui è al culmine. Come prova, ora sono circondato da tre agenti di polizia e verrò portato alla stazione di polizia dopo questo attacco in diretta “, ha detto Baker in diretta. “Ora ti lascerò e andrò alla stazione di polizia”, ​​ha aggiunto.

Baker ha dichiarato su Twitter di essere stato rilasciato pochi istanti dopo.

READ  I politici tedeschi criticano il ritardo nell'invio di carri armati in Ucraina - DW - 21/01/2023

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply