Una nuova isola appare nell’Oceano Pacifico dopo l’eruzione del vulcano Tonga

Una nuova isola è stata avvistata nel mezzo dell’oceano poche ore dopo l’eruzione di un vulcano sottomarino non lontano dall’Australia.

All’inizio di questo mese, il vulcano sottomarino Hum Reef – situato nelle isole Tonga centrali – è esploso e in poche ore si è formata la massa continentale più recente sulla Terra.

Lava dal vulcano È stato raffreddato dall’acqua dell’oceano, formando l’isola, che è cresciuta di dimensioni nel corso di diversi giorni mentre la lava continuava a fluire.

Il 14 settembre, gli scienziati del Tonga Geological Services hanno annunciato che l’isola copriva circa 4.000 metri quadrati e si trovava a 10 metri sul livello del mare, ma entro il 20 settembre era cresciuta fino a 24.000 metri quadrati.

L’eruzione è durata dal 10 settembre almeno fino allo scorso venerdì, 23 settembre, quando i servizi geospaziali di Tonga hanno confermato su Facebook che “rappresenta un basso rischio per l’ambiente”. comunità dell’aviazione e gli abitanti di (gruppi di isole adiacenti) Vavao e Hapai.

Una nuova “piccola” isola è stata avvistata nell’Oceano Pacifico poche ore dopo l’eruzione di un vulcano sottomarino.
Osservatorio della Terra della NASA / Copertina Emma

“Nessuna cenere visibile è stata segnalata nelle ultime 24 ore”, si legge nel post. “Si consiglia a tutti i marittimi di navigare a più di 4 chilometri da Home Reef fino a nuovo avviso”.

Tuttavia, secondo l’Osservatorio della Terra della NASA, Children’s Island potrebbe non essere qui per restare.

“Le isole formate da vulcani sottomarini sono spesso di breve durata, anche se a volte durano per anni”, ha affermato l’Earth Observatory dell’agenzia in un aggiornamento sulla nuova isola.

Home Reef ha vissuto quattro periodi registrati di eruzioni, inclusi eventi nel 1852 e nel 1857. Piccole isole si sono formate temporaneamente dopo entrambi gli eventi e le eruzioni vulcaniche nel 1984 e nel 2006 hanno prodotto isole effimere con pendii alti da 50 a 70 metri.

READ  "Sharkcano": la NASA cattura l'eruzione del vulcano sottomarino, che ospita due specie di squali

“Un’isola creata da un’eruzione di 12 giorni del vicino vulcano Latiki nel 2020 è andata alla deriva due mesi dopo, mentre un’isola precedente creata nel 1995 dallo stesso vulcano è rimasta per 25 anni”.

Osservatorio della Terra della NASA Spiegalo dentro Sud-ovest del Pacifico, “Il bordo del fondale marino che si estende dalla Nuova Zelanda a Tonga ha la più alta densità di vulcani sottomarini al mondo”.

Ha riferito che Home Reef si trova all’interno Karmadek Tonga La zona di subduzione, dove tre placche tettoniche “si scontrano con il confine convergente più veloce del mondo”.

“La placca del Pacifico qui sta affondando sotto altre due piccole placche, portando a una delle trincee più profonde della Terra e agli archi vulcanici più attivi”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply