Israele afferma di controllare il confine terrestre di Gaza con l’Egitto

Lui gioca

Israele ha effettivamente ampliato il suo controllo sull’intero confine terrestre della Striscia di Gaza dopo che il suo esercito ha affermato di aver “stabilito un controllo operativo” su una zona cuscinetto di importanza strategica che separa la Striscia dall’Egitto.

Il corridoio largo nove miglia, a cui l’esercito israeliano si riferisce con il suo nome in codice – “Philadelphia Corridor” – era fino a mercoledì l’unico confine terrestre di Gaza che Israele non controllava direttamente. Ciò avviene in un momento in cui Israele ha intensificato il suo attacco alla città di Rafah, nell’estremo sud della Striscia di Gaza, uccidendo dozzine di palestinesi.

“Il corridoio di Filadelfia fungeva da linea di ossigeno per Hamas, che utilizza regolarmente per contrabbandare armi nell’area della Striscia di Gaza”, ha detto il portavoce dell’esercito israeliano Daniel Hagari in una conferenza stampa, riferendosi al gruppo militante che Israele ha eliminato in passato. Otto mesi di tentativi di distruzione a causa degli attentati del 7 ottobre.

Hajari non ha specificato cosa intendesse l’IDF per “controllo operativo”. Egitto gestito dallo Stato Notizie dal Cairo Il canale ha affermato che non c’è verità nelle affermazioni israeliane secondo cui sarebbero stati scoperti 20 tunnel di Hamas nel corridoio.

Il corridoio, sequestrato da Israele molto tempo fa, doveva essere una zona smilitarizzata tra Gaza e l’Egitto. Hamas controlla la Striscia da quando ha preso il controllo dell’enclave costiera nel 2007. Ha costruito tunnel, alcuni abbastanza larghi da consentire il contrabbando di veicoli e materiali da costruzione commerciali, per aggirare il blocco imposto da Israele ed Egitto. Funzionari israeliani hanno anche affermato che Hamas ha utilizzato i tunnel per contrabbandare armi usate negli attacchi del 7 ottobre nel sud di Israele.

READ  Gli Stati Uniti emettono nuove sanzioni russe per l'annessione dell'Ucraina; Rivolto ad aziende e legislatori

“Non sono sicuro che questo ci aiuti molto”: I paesi europei riconoscono uno stato palestinese ufficiale

La sua ultima indagine Organizzazione di notizie del Middle East EyeHa concluso, citando documenti militari segreti, che gli ingegneri militari egiziani avevano distrutto più di 2.000 tunnel che collegavano Gaza all’Egitto dal 2011.

Da oltre un decennio l’Egitto combatte i militanti locali alleati dello Stato islamico sul suo lato del confine. Ad un certo punto, secondo un’indagine di Middle East Eye, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha ordinato alle sue forze armate di condurre uno studio di fattibilità per una proposta di scavare un canale lungo l’intero confine con Gaza.

Mercoledì il portavoce della Casa Bianca per la sicurezza nazionale John Kirby ha detto ai giornalisti che il sequestro da parte di Israele del corridoio di Filadelfia è coerente con ciò che i funzionari israeliani hanno informato la squadra del presidente Joe Biden sui loro piani per un’operazione “limitata” a Rafah. “Si trattava di spostarsi lungo questo corridoio”, ha detto Kirby.

Separatamente, il consigliere per la sicurezza nazionale Tzachi Hanegbi, un alto funzionario israeliano vicino al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, ha detto mercoledì ai media israeliani che la guerra di Israele contro Hamas potrebbe continuare fino alla fine dell’anno.

“Potremmo avere altri sette mesi di lotta per consolidare il nostro successo e raggiungere ciò che abbiamo descritto come la distruzione del potere e delle capacità militari di Hamas”, ha detto Hanegbi.

I negoziati volti a un cessate il fuoco tra Israele e Hamas e al ritorno degli ostaggi detenuti da Hamas sembrano essere in fase di stallo. Queste discussioni si svolgono attraverso i mediatori Egitto, Qatar e Stati Uniti

READ  I russi a Chernobyl soffrono per gli effetti delle radiazioni: funzionario ucraino

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply