Bloomberg News ha riferito che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti potrebbe cercare di sciogliere Live Nation

(Reuters) – Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e un gruppo di stati faranno causa a Live Nation Entertainment, potenzialmente cercando uno spin-off, ha riferito mercoledì Bloomberg News, segnando il passo successivo nella campagna antitrust contro il proprietario di Ticketmaster.

Fonti avevano precedentemente detto a Reuters che il Dipartimento di Giustizia stava indagando sul dominio di Ticketmaster nella vendita dei biglietti per i concerti. Gli appassionati di concerti e i politici chiedono da anni di riconsiderare la fusione tra Live Nation e Ticketmaster nel 2010, soprattutto dopo la fallita vendita dei biglietti per il tour di Taylor Swift.

Bloomberg ha detto che la causa dovrebbe essere depositata nel distretto meridionale di New York giovedì.

L’azione legale evidenzia l’approccio aggressivo adottato dalle autorità antitrust del presidente Joe Biden nel tentativo di creare maggiore concorrenza in un’ampia gamma di settori, dalla Big Tech alla sanità ai negozi di alimentari. Mostra anche il potere e la furia degli spettatori dei concerti e degli Swifties, che è il soprannome dei fan di Swift.

Live Nation è stata criticata nel 2022 dopo che Ticketmaster ha gestito male la vendita dei biglietti per il tour del 2023 di Swift. Ticketmaster è stato sopraffatto dalla questione, annullando alcuni piani di vendita e inviando potenziali acquirenti in code online per un massimo di otto ore.

Alcuni Swifties hanno affermato di essere stati ripetutamente lasciati da Ticketmaster mentre aspettavano di acquistare. Il servizio si è lamentato del fatto che fosse un bersaglio di bot e scalper, ma i partecipanti alla festa si sono lamentati anche dei prezzi elevati e del servizio scadente.

READ  WWE SmackDown: 13 maggio 2022

I senatori degli Stati Uniti nel gennaio 2023, in un’udienza tenutasi dopo il fiasco della vendita dei biglietti, hanno criticato la mancanza di trasparenza di Live Nation e l’incapacità di impedire l’acquisto di biglietti da parte dei bot.

Nella causa che sarà intentata giovedì, le opzioni del Dipartimento di Giustizia vanno dal chiedere alla società di fermare un comportamento illegale, una richiesta comune, a chiedere al tribunale di scioglierlo, cosa rara.

La causa arriva dopo che il Dipartimento di Giustizia nel 2010 ha approvato la controversa fusione di Ticketmaster con Live Nation, con termini intesi a impedire alla società combinata di danneggiare la concorrenza.

Nel 2020, il tribunale ha esteso la maggior parte della sua supervisione sulla fusione fino al 2025 perché, ha affermato il dipartimento, Ticketmaster ha reagito contro stadi e arene che hanno scelto di utilizzare altre società di biglietti.

Live Nation non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. In passato ha affermato di essere sicura che le sue pratiche commerciali fossero legali e che l’indagine era stata avviata da reclami di concorrenti, compresi i rivenditori.

Le azioni di Live Nation sono scese del 7% negli scambi after-hours.

Il Ministero della Giustizia non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento della Reuters.

(Segnalazione di Niket Nishant a Bangalore e Peter Henderson a Oakland, California; Segnalazione aggiuntiva di Chris Sanders a Washington; Montaggio di Alan Barona, Chris Rees e Tom Hogue)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply