Europa: la neve sottomarina rivela indizi sul mondo oceanico di Icy Moon

La neve sottomarina si forma nell’Oceano Mondiale e viaggia attraverso l’acqua per connettersi a valli sommerse e calotte polari invertite, secondo una nuova ricerca. Questo stesso fenomeno si verifica sotto le piattaforme di ghiaccio della Terra – e potrebbe essere il modo in cui l’Europa costruisce la sua calotta glaciale.

Il risultato è stato pubblicato lunedì sulla rivista astrobiologia, ha suggerito che la crosta ghiacciata di Europa potrebbe non essere salata come pensavano gli scienziati. Comprendere il contenuto di sale della crosta di ghiaccio è fondamentale mentre gli ingegneri lavorano per assemblare la navicella spaziale Europa Clipper della NASA, che si sta preparando per il lancio in Europa nell’ottobre 2024.

L’Europa Clipper utilizzerà il radar a penetrazione di ghiaccio per guardare sotto la crosta e determinare se l’oceano della luna è abitabile per la vita. Qualsiasi sale all’interno della crosta di ghiaccio può influenzare la profondità della penetrazione del radar, quindi le previsioni sulla formazione della crosta sono fondamentali.

Gli indizi sulla crosta di ghiaccio potrebbero anche aiutare gli scienziati a determinare di più sull’oceano di Europa, sulla sua salinità e sulla sua capacità di ospitare la vita.

La calotta glaciale di Europa ha uno spessore compreso tra 10 e 15,5 miglia (15 e 25 chilometri) e probabilmente si trova in cima a un oceano stimato tra 40 e 90 miglia (da 60 a 150 chilometri) di profondità.

“Quando esploriamo l’Europa, siamo interessati alla salinità e alla composizione degli oceani, perché questa è una delle cose che giudicherà la sua potenziale abitabilità o persino il tipo di vita che potrebbe viverci”, ha affermato l’autrice principale dello studio Natalie. Wolfenberger, ricercatore dottorando presso l’Istituto di Geofisica dell’Università del Texas presso la School of Geosciences di UT Jackson, ha affermato in una nota.

READ  Il telescopio spaziale Hubble prende un'immagine speculare della galassia

Wolfenberger è anche uno studente laureato e un membro associato del team scientifico di Europa Clipper. I ricercatori dell’Università del Texas ad Austin stanno lavorando per sviluppare un radar a penetrazione di ghiaccio per il veicolo spaziale.

L’oceano di Europa più vicino alla sua atmosfera ha una temperatura, una pressione e una salinità simili all’acqua sotto le calotte di ghiaccio dell’Antartide. Suggerisci la ricerca precedente.

I ricercatori hanno studiato due metodi per congelare l’acqua sotto i banchi di ghiaccio sulla Terra: congelare il ghiaccio e congelare il ghiaccio.

Qual è la differenza? Il ghiaccio conglomerato cresce effettivamente da sotto la piattaforma di ghiaccio, mentre il ghiaccio crespo si sposta verso l’alto attraverso l’acqua di mare ultra-raffreddata sotto forma di fiocchi prima di depositarsi sotto la piattaforma di ghiaccio.

Entrambi i tipi producono ghiaccio meno salato dell’acqua di mare e, secondo le previsioni dei ricercatori, l’acqua di mare era meno salata quando hanno applicato questi dati all’età e alle dimensioni della calotta glaciale di Europa.

Il ghiaccio di Fraselle potrebbe essere il tipo più comune in Europa, rendendo la crosta di ghiaccio molto più pura di quanto si pensasse in precedenza. Il ghiaccio Frazel trattiene solo una piccola frazione del sale nell’acqua di mare. La purezza della crosta di ghiaccio può influenzare la sua forza, la tettonica del ghiaccio e il modo in cui il calore scorre attraverso il mantello.

Il coautore dello studio Donald Blankenship, un ricercatore senior presso l’Istituto di Geofisica dell’Università del Texas, ha detto della situazione attuale. È l’investigatore principale dello strumento radar a penetrazione di ghiaccio Europa Clipper.

READ  La NASA sostituisce Artemis che perde 1. Guarnizioni del carburante

La scoperta potrebbe indicare che la Terra può essere utilizzata come modello per una migliore comprensione dell’abitazione Yoruba.

Le missioni precedenti hanno spiato pennacchi di vapore acqueo che esplodono attraverso la crosta di ghiaccio, come mostrato in questa illustrazione.

“Questo documento apre una serie completamente nuova di possibilità per pensare ai mondi oceanici e al loro funzionamento”, ha affermato in una dichiarazione Steve Vance, ricercatore presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. “Apre la strada a come prepararsi per l’analisi del ghiaccio di Europa Clipper”. Vance non è stato coinvolto nello studio.

Nel frattempo, sono in corso i lavori per capovolgere la navicella spaziale Europa Clipper presso la Spacecraft Assembly Facility del Jet Propulsion Laboratory della NASA.

Il nucleo, che è alto 10 piedi (3 metri) e largo 5 piedi (1,5 metri), è stato al centro della scena nella camera bianca, dove i team della NASA hanno assemblato veicoli spaziali come Galileo, Cassini e il rover su Marte.

Il team della missione sta attualmente assemblando l'Europa Clipper su High Bay 1, una camera bianca presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA dove sono state eseguite altre missioni storiche prima del lancio.

Gli strumenti di volo e scientifici saranno installati sulla navicella entro la fine dell’anno. Quindi, gli ingegneri sottoporranno la navicella spaziale a una serie di test durante la preparazione al lancio.

L’Europa Clipper raggiungerà la luna di Giove nell’aprile 2030. Attraverso quasi 50 voli Europa pianificati, il veicolo spaziale alla fine viaggerà da un’altitudine di 1.700 miglia (2.735 chilometri) a 16 miglia (25 chilometri) sopra la superficie lunare.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply