L’ingegnere di Google Fires che afferma che l’IA è cosciente

SAN FRANCISCO – Google ha licenziato uno dei suoi ingegneri, Blake Lemoine, venerdì, più di un mese dopo sollevato preoccupazioni etiche Su come l’azienda sta testando un chatbot AI che ritiene abbia raggiunto la consapevolezza.

“Ha costantemente scelto di violare le politiche di reclutamento esplicito e di sicurezza dei dati che includono la necessità di proteggere le informazioni sui prodotti”, ha affermato il portavoce di Google Chris Pappas, Mr.

La società, che nega che il suo modello linguistico del software di chat sia sensibile, ha messo il signor Lemoine in congedo retribuito a giugno. Il signor Lemoyne ha confermato il suo licenziamento in un messaggio di testo venerdì e ha detto che si sarebbe incontrato con gli avvocati per rivedere le sue opzioni. La sparatoria è stata la prima Segnalato da Big Technology Newsletter.

Il signor Lemoine ha suscitato scalpore il mese scorso quando lo era Raccontare Il Washington Post ha affermato di ritenere che il modello linguistico per le applicazioni di dialogo di Google, o LaMDA, fosse consapevole, scatenando timori che l’IA si stesse avvicinando a un film di fantascienza distopico e un tumultuoso dibattito sul fatto che un programma per computer potesse davvero avere un’anima. La sua sospensione ha anche portato a teorie del complotto sul fatto che facesse parte di un insabbiamento di Google.

Per Google, era l’ultimo della fila controversie locali Sull’etica e il ruolo dell’intelligenza artificiale, area della tecnologia in cui ha messo in gioco il futuro dell’azienda.

L’affermazione del signor Lemoine secondo cui LaMDA è sensibile è stata criticata dalla società e da molti altri esperti di intelligenza artificiale che hanno affermato che questi tipi di chatbot – software che simulano una conversazione di testo con un altro essere umano, spesso utilizzati per il servizio clienti – non sono abbastanza avanzati per essere consapevole.

READ  Elon Musk dice ai dipendenti Tesla: torna in ufficio o esci

“Se un dipendente condivide le preoccupazioni sul nostro lavoro, come ha fatto Blake, le esaminiamo ampiamente”, ha affermato Pappas. “Abbiamo riscontrato che le affermazioni di Blake secondo cui LaMDA è sensibile sono completamente infondate e abbiamo lavorato per chiarirlo con lui per diversi mesi”.

Oltre a comunicare le sue preoccupazioni ai media, il signor Lemoine ha dichiarato a giugno di aver consegnato documenti a un senatore degli Stati Uniti non identificato, sostenendo che fornivano prove del coinvolgimento di Google e della sua tecnologia nella discriminazione religiosa.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply