Morti di sandalo Bahamas: tre americani trovati morti in un resort il mese scorso sono morti per avvelenamento da monossido di carbonio, ha detto la polizia.

“A questo punto delle indagini, possiamo confermare ufficialmente che le tre vittime sono morte per asfissia a causa di avvelenamento da monossido di carbonio”, ha affermato in un comunicato stampa la Royal Bahamas Police Force. La questione è ancora sotto inchiesta”.

La polizia in precedenza ha detto alla CNN che non sono stati trovati segni di trauma sui corpi e il primo ministro ad interim delle Bahamas Chester Cooper ha affermato che non si sospettava alcuna offesa. La polizia non ha commentato oltre alla causa della morte dei tre cittadini statunitensi nell’ultimo comunicato stampa.

Gli americani – Michael Phillips, 68 anni, sua moglie Robbie Phillips, 65 anni, del Tennessee, e Vincent Paul Chiarella, 64 anni, della Florida – sono morti nel corso di una sera. La moglie di Kiarella, Denise, 65 anni, è stata portata in aereo a Nassau, la capitale della nazione, per ulteriori cure prima di essere portata in Florida.

Il commissario della polizia delle Bahamas Paul Roll ha dichiarato a maggio che la coppia aveva riferito di essersi sentita male la notte precedente ed era stata vista dal personale medico mentre mangiava in vari luoghi.

Lo staff ha scoperto le coppie in ville separate la mattina successiva e ha allertato la polizia.

“Niente è più importante per Sandals Resort della sicurezza dei nostri ospiti”, ha detto Sandals Resorts in una dichiarazione alla CNN in quel momento, esprimendo la sua “profonda tristezza” alla conferma della morte.

READ  Lo zoo ha risposto dopo che un video virale che mostrava il dito di un uomo che morde un leone è diventato virale: "Non sarebbe mai dovuto accadere"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply