Nel cortile di Pechino, gli Stati Uniti stanno mostrando la loro potenza militare

A bordo della Nimitz, Mar Cinese Meridionale, 27 gennaio (Reuters) – Nel corso di poche ore sotto un cielo grigio, decine di caccia ed elicotteri volano dentro e fuori dal ponte di volo della portaerei Nimitz, in uno spettacolo di L’esercito americano potrebbe in alcuni. Una delle acque più contese al mondo.

Gli elicotteri MH-60 Seahawk e gli F/A-18 Hornet con segnali di chiamata dei piloti come “Fozzie Bear”, “Pig Sweat” e “Bongoo” emettono strilli assordanti mentre scendono in Nimitz spray, portando la portaerei a colpire il gruppo che è entrato nel Mar Cinese Meridionale due settimane fa.

Il comandante del gruppo, l’ammiraglio Christopher Sweeney, ha affermato che il tour fa parte dell’impegno degli Stati Uniti a sostenere il libero passaggio nelle acque e nello spazio aereo di una regione vitale per il commercio globale.

“Navigheremo, voleremo e opereremo ovunque le regole e i regolamenti internazionali lo consentano. Lo faremo in sicurezza e saremo fermi al riguardo”, ha detto Sweeney a Reuters venerdì.

“Si tratta davvero di navigare e lavorare chiaramente con i nostri alleati e partner nella regione e rassicurarli sul commercio libero e aperto nell’Indo-Pacifico”.

Alleati come Giappone, Corea del Sud, Filippine e Australia hanno accolto con favore la presenza degli Stati Uniti nel Mar Cinese Meridionale, un canale condotto a circa 3,4 trilioni di dollari all’anno, ma fa ancora arrabbiare la Cina rivale, che vede le esercitazioni come provocazioni in Cina. il suo cortile.

La Cina rivendica la giurisdizione storica su quasi tutto il Mar Cinese Meridionale, che comprende le zone economiche esclusive di Vietnam, Malesia, Brunei e Filippine.

Pechino conduce anche esercitazioni regolari e mantiene una grande presenza di guardia costiera e pescherecci lontano dalla terraferma, una frequente fonte di tensione con i suoi vicini.

READ  L'esercito israeliano afferma di aver ritirato le sue forze da Khan Yunis dopo mesi di combattimenti

Il Nimitz Carrier Strike Group 11 include l’incrociatore missilistico guidato Bunker Hill e i cacciatorpediniere missilistici Decatur, Wayne E.Meyer e Chung-Hoon. Il 5 gennaio, il Chong Hun ha attraversato il sensibile Stretto di Taiwan, facendo arrabbiare la Cina.

Ciò è avvenuto due settimane dopo che un jet da combattimento J-11 della marina cinese ha lanciato l’allarme quando si è avvicinato a 10 piedi (3 metri) da un aereo dell’aeronautica americana sopra il Mar Cinese Meridionale.

Sweeney ha affermato che è importante seguire le regole internazionali e ha affermato che la presenza degli Stati Uniti nel Mar Cinese Meridionale dimostra il suo impegno nei confronti dei suoi alleati regionali.

“Abbiamo lavorato negli stessi specchi d’acqua della Marina cinese, della Marina di Singapore o della Marina filippina sin dal nostro arrivo e tutti sono stati sicuri e professionali”, ha affermato.

“Navigheremo, voleremo e opereremo ovunque le acque internazionali ce lo consentano, quindi non andremo da nessuna parte”.

Segnalazione di Joseph Campbell. Scritto da Martin Beatty; Montaggio di Jonathan Otis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply