UFC 302: Makachev sconfigge Poirier per sottomissione e conserva il titolo dei pesi leggeri

NEWARK, NJ (AP) – Islam Makhachev aveva un avversario disperato di fronte a lui e gran parte del pubblico tutto esaurito contro di lui.

Niente di tutto ciò lo fermò. Niente per molto tempo.

Makhachev ha difeso il suo titolo dei pesi leggeri ed ha esteso la sua serie di vittorie consecutive a 14 incontri, la terza più lunga nella storia dell’UFC, con una vittoria per sottomissione al quinto round su Dustin Poirier sabato sera all’UFC 302.

Superando uno dei giocatori più talentuosi di questo sport e superando il pubblico, incluso l’ex presidente Donald Trump, che era contro di lui fin dall’inizio, Makhachev ha portato il suo record a 26-1 e poi ha detto che avrebbe potuto farcela per un’altra sfida.

“Questo è il mio sogno”, ha detto Makachev.

Certamente non molto per il russo da 155 libbre, dove ha difeso il suo titolo per la terza volta e ha dimostrato ancora una volta perché è classificato tra i migliori pound-for-pound dell’UFC.

Liar (30-9) ha perso il suo terzo tentativo di conquistare un titolo indiscusso, terminando tutti e tre per sottomissione. A 35 anni, Sta valutando la pensione.

“Dovrò vedere. Penso che potrebbe essere questo”, ha detto dopo il combattimento.

Makachev ha controllato il primo round e poi ha reagito dopo aver sanguinato la faccia del campione, ma Makachev lo ha abbattuto a metà del quinto e si è ripreso rapidamente, incapace di sfuggire alla stretta con Porrier.

“Lotta incredibile. Entrambi i ragazzi hanno scavato a fondo”, ha detto il presidente dell’UFC Dana White.

Makachev, pur rispettando i risultati dello sfidante, ha notato questa settimana che Poirier ha eccelso contro i pugili ma si è scontrato con combattenti con un passato di wrestling – qualcosa che Makachev elenca come la sua forza.

READ  Guida definitiva per acquistare una cavo aux nel 2022 - I migliori 40 compilati!

Quando ha steso Poirier nel primo minuto dell’incontro e lo ha tenuto sul tappeto per tutto il round, il campione sembrava essere sulla buona strada per la 12esima vittoria con una sottomissione al primo round.

I fan hanno urlato mentre Poirier, il peso leggero n. 4 in classifica, è sopravvissuto a un secondo tentativo di takedown, diventando ancora più forte quando è arrivato al corno alla fine del round.

Il terzo e il quarto hanno avuto buoni scambi, entrambi sanguinosi, ma Makachev non ha dovuto preoccuparsi di sferrare altri pugni.

“È bello finirlo, ma questo ragazzo è ancora uno dei migliori al mondo”, ha detto Makachev di Poirier.

Sebbene Makhachev abbia parlato del suo desiderio di salire a 170 libbre, White è più interessato ad affrontare Arman Sarukyan, il contendente numero 1 nella classifica dei pesi leggeri. Ma Makachev sembra destinato a lottare per un’altra cintura.

“Se vuoi costruire un’eredità, devi procurarti una seconda cintura”, ha detto.

Poirier, un popolare veterano della Louisiana che si colloca tra i primi cinque della UFC per vittorie, eliminazioni e piazzamenti in carriera, è senza dubbio il miglior combattente oggi. È stato soffocato da Charles Oliveira e Khabib Nurmagomedov negli altri suoi incontri per il titolo, e Whyte ha detto di aver dato a Poirier la conoscenza che poteva usare per questa lotta, che non era sufficiente per vincere.

Anche se a volte sembra che il piano sia quello di prendersi una pausa, di sicuro non lo fa.

“Sento ancora di voler diventare campione del mondo”, ha detto.

Nel co-main event, l’ex campione dei pesi medi Sean Strickland è tornato nella colonna delle vittorie con una decisione divisa su Paulo Costa. Strickland sembrava controllare quella che ha definito una lotta noiosa contro il brasiliano, che ha trascorso gran parte della lotta allontanandosi dagli scambi.

READ  Il video mostra i russi che lasciano le posizioni dall'altra parte del fiume rispetto a Kherson

Strickland (29-6), che ha perso il titolo nel suo ultimo incontro per decisione divisa contro Driggs du Plessis a gennaio, da allora ha detto che vuole un’altra possibilità.

“Voglio lottare per la cintura”, ha detto.

Strickland ha trascorso gran parte del primo round usando calci corti per mantenere la distanza, lanciando alcuni pugni. Guanti UFC di nuova concezione – progettato in gran parte per evitare colpi d’occhio – ha criticato fino a far cadere Costa (14-4) con la mano destra nell’ultimo minuto del round.

Ha provato a concludere nei minuti finali del quinto round, lasciando cadere Costa con un calcio e inseguendolo prima che scadesse il tempo.

Trump è entrato tra forti applausi al termine della parte iniziale dell’evento. Giorni dopo Il primo ex presidente degli Stati Uniti a essere condannato per un crimine A New York, ha stretto la mano agli annunciatori e ha alzato i pugni ai sostenitori esultanti prima di sedersi a guardare l’azione con White.

___

Sport AP: https://apnews.com/sports

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply