Condividi
nuovo virus per whatsapp

WhatsApp Virus! Un nuovo virus si sta diffondendo sulla piattaforma di messaggistica istantanea .

Questi malware sono capaci di rubare dati sensibili e codici di accesso bancari. L’allarme arriva dall’India ma il virus si sta espandendo rapidamente.

 

Il nuovo virus di WhatsApp che si diffonde tramite documenti Word

 

Sono proprio i documenti word il veicolo attraverso il quale questo virus si diffonde tra gli utenti. Inviati tramite messaggio, questi documenti, una volta aperti permettono al virus di insidiarsi all’interno dello smartphone. Al momento sembra che l’infezione si stia diffondendo solo su dispositivi Android, andando di fatto a risparmiare tutto il mondo iPhone e Apple.

WhatsApp nuovo virus Word pericoloso

Come difendersi dai virus WhatsApp

 

Il virus arriva sotto forma di un messaggio credibile da parte di un contatto; all’interno del messaggio viene allegato un documento che si chiede di cliccare. E’ proprio aprendo il documento che il telefono viene infettato. A questo punto l’unica soluzione è rimuovere il malware.

La prima regola da seguire è quindi quella di evitare di aprire qualsiasi tipo di file inviato e, soprattutto, verificare sempre che il nostro contatto ci abbia davvero inviato qualcosa. La versione peggiore di questo virus, viene poi inviata attraverso numeri che si spacciano per autorità locali; in questo caso doppia attenzione, visto che difficilmente la polizia o lo stato potrebbero utilizzare questo mezzo per comunicare con voi.

 

Virus su WhatsApp la nuova frontiera dell’hacking

Virus di Whatsapp

L’arrivo dei virus su WhatsApp potrebbe diventare una vera e propria piaga.

I nostri smartphone sono infatti custodi di moltissime informazioni, password, dati relativi a carte di credito e pagamenti bancari; se dovessero finire nelle mani di qualche malintenzionato, tutte queste informazioni potrebbero permettere furti di identità e furti di denaro dai nostri conti.

Non è ancora chiaro come l’azienda reagirà alla minaccia, per il momento ciò che conta è verificare sempre ciò che stiamo aprendo.

Lascia una risposta