Fan dei Knicks, questo è solo l'inizio di una corsa sfrenata sulle montagne russe dei playoff

Mike Vaccaro

NBA

Essere preparato. Essere preparato. Non importa quanti giochi avrai in programma nelle prossime settimane e mesi, assicurati di idratarti prima di questi giochi. Assicurati di avere uno o due bicchierini di Malax pronti. I Knicks hanno vinto la partita 111-104, ma devi guardare il punteggio alla fine per assicurarti che sia reale, giusto?

Ecco come sarà. Ecco come andrà. tu vivrai Morirai. Lancia i cuscini alla televisione. Se è abbastanza basso, finirai per sbattere la testa contro il soffitto del seminterrato. I Knicks sono morti. E poi cominciarono a rotolare. Poi sono morti di nuovo.

Poi: Eccoli finalmente arrivati. Joel Embiid ha seguito un formidabile Willis Reed nel secondo tempo, spesso fungendo da esca e facendo abbastanza bene da tirare indietro i suoi 76ers dal baratro. Era 91-90, Knicks, e i 19.812 all'interno del Madison Square Garden riempirono la vecchia palestra per due ore con un solido ruggito vintage.

Josh Hart festeggia dopo aver segnato una tripla straordinaria contro i 76ers durante la vittoria per 111-104 in Gara 1 dei Knicks. Charles Wenzelberg/New York Post
Jalen Brunson non è stata la prima in termini di vittorie, ma ha comunque contribuito. Charles Wenzelberg/New York Post

Poi Josh Hart ha segnato un fuoricampo di 3 punti.

Più tardi ne colpì un altro.

E poi ancora: un'altra.

Josh Hart? Hart è un macinatore. È una sensazione. È una doppia-doppia dinamo. Non è Steph Curry. È la quinta opzione preferita dei Knicks tra le 3? Il loro sesto? non importava Amava il panorama quella notte. Ha scattato gli scatti. I Knicks avevano bisogno di qualcuno che giocasse e tirasse quei tiri per portarli in vantaggio per 1-0 in questo meglio di sette.

“Era un mostro oggi”, ha detto l'allenatore dei Knicks Tom Thibodeau.

READ  Guida definitiva per acquistare una piani cottura combinati nel 2022 - I migliori 40 compilati!

“Ha fatto un passo avanti alla grande oggi”, ha detto Jalen Brunson del suo amico Hart.

Myles McBride ha perso due dei suoi 21 punti nella vittoria dei Knicks. Charles Wenzelberg/New York Post

Egli fece. Doveva. Anche Deuce McBride si è fatto avanti, perché doveva farlo, quindi ha segnato 21 punti in 16 partite del primo tempo e ha guadagnato un impressionante punteggio di più 37. Mitch Robinson lo ha fatto, perché doveva, e ha approfittato di un Embiid chiaramente zoppicante, con otto punti e 12 rimbalzi e quattro stoppate, il suo più-20.

Brunson ha lottato come Knick in una delle sue peggiori partite, sbagliando 18 tiri su 26 e cinque su sei 3, girando la palla cinque volte e guardando un passo più lento su entrambe le estremità del campo. I Knicks non sarebbero riusciti a superare il meno tre da lui. Questa volta lo hanno fatto. Non vogliono abituarsi.

“È una partita di 48 minuti”, ha detto Thibodeau. “Abbiamo iniziato la partita lentamente, ma quando è entrata la panchina il ritmo ha rallentato”.

Anche divertente. I tifosi dei Knicks si preoccupano da settimane della panchina di come i vantaggi scompaiano rapidamente ogni volta che Brunson lascia il gioco. Sabato è successo esattamente il contrario. Parte di ciò è stato conquistare il tempo di Embiid sulla panchina dei Knicks; Hanno superato i Sixers di 21 punti quando Embiid era fuori.

Mitchell Robinson fa la guardia attenta a Joel Embiid durante la vittoria dei Knicks. Charles Wenzelberg/New York Post

McBride ha avuto un ruolo importante in questo, sfruttando al massimo la sua prima vera opportunità di playoff, andando cinque su sette dal profondo. Mentre i Knicks si riprendevano da un veloce parziale di 32-19 all'inizio del secondo tempo, lo stesso ha fatto Bojan Bogdanovic.

READ  Powerball: un biglietto vincente è stato venduto in California per un jackpot di 2,04 miliardi di dollari

“Devi essere pronto per il tuo momento”, ha detto Bogdanovic, che ha segnato 13 punti e sette rimbalzi in 25 minuti da top draw. “Non si sa mai quando arriverà”.

I Sixers sono entrati in partita con una serie di nove vittorie consecutive, un'emozionante vittoria per 105-104 sugli Heat in una partita di play-in, alimentando Embiid su quasi ogni possesso palla. Embiid aveva segnato 15 punti nel primo quarto e a tutti all'interno del Garden, con gli occhi chiusi e le mani che lo scrutavano con orrore, sembrava sano come un cavallo.

Poi è caduto a terra dopo aver gettato a terra il suo bicchiere, e si poteva vedere la paura trasferirsi dal pubblico del Garden agli occhi di Embiid (e una digressione ai fan che esultavano mentre cadeva: Fai meglio; qui siamo migliori di così). ). Barcollò fuori dal tribunale. I Knicks sono in vantaggio di 12 punti.

Bojan Bogdanovic esulta dopo aver messo a segno un tiro durante la vittoria dei Knicks. Charles Wenzelberg/New York Post

Ma Embiid è tornato. Ha giocato 19 minuti nel secondo tempo su una gamba senza alzata. Ha segnato zero nel quarto quarto. Ma ha spronato volentieri Willis, in particolare Kyle Lowry, a segnare 12 punti consecutivi, riportandone 76 e portando i Knicks sull'orlo della crisi.

“Non vediamo l'ora di essere sotto di 10 punti per iniziare a giocare”, ha detto Hart dopo aver messo nel libro i suoi 22 punti e 13 rimbalzi. “Siamo resilienti. Penso che vogliamo rendere le cose difficili con noi stessi.

Hanno evitato la crisi. Sono sopravvissuti. Anche tu. Domenica potrai riviverlo con i Rangers. Forse entro lunedì rivivrai tutto di nuovo: gli alti, i bassi, la rabbia, l'eccitazione. Ecco come sarà. Ecco come andrà.

READ  L'esercito israeliano afferma che i corpi di tre ostaggi sono stati recuperati a Gaza

registrato sotto

Bojan Bogdanovic
,

Joel Embiid
,

Josh Hart
,

Miles McBride
,

Mitchel Robinson
,

playoff nba
,

playoff nba 2024
,

New York Knicks
,

Filadelfia 76ers
,

Opinionisti sportivi
,

Tom Thibodeau
,
20/4/24

Accetta di più…




https://nypost.com/2024/04/20/sports/knicks-fans-this-just-the-start-of-wild-playoff-rollercoaster-ride/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l'URL da condividere

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply