Gli attivisti stanno ancora cercando di cambiare il nome del nuovo telescopio spaziale: HotAir

torna ad ottobre, lo abbiamo guardato La presunta controversia sul nome del nuovo telescopio spaziale James Webb. I gruppi LGBT chiedevano un cambio di nome a causa delle politiche anti-gay della NASA durante il periodo in cui Webb gestiva l’agenzia. La NASA ha esaminato le affermazioni e non ha trovato nulla direttamente correlato allo stesso Webb, quindi si è rifiutata di cambiare il nome. Questo ha così frustrato un’astronoma curiosa che si è autodefinita che ha rassegnato le dimissioni dalla sua posizione. Questa sembrava essere la fine della polemica, ma non lo era. (Sembra bene dire “queer” ora. Onestamente non riesco a tenere il passo con tutti i discorsi proibiti e consentiti di questi giorni.) Le proteste sono continuate fino ad oggi e ora sono state pubblicate presunte “nuove informazioni” in riferimento alle accuse fatto da attivisti, che indicano che Webb era effettivamente coinvolto nella persecuzione dei lavoratori gay e lesbiche alla NASA. Così sono gli attivisti Rinnova le loro chiamate Per cambiare il nome anche se il telescopio è già alla stazione e sta facendo il suo lavoro.

Dall’inizio dello scorso anno, quattro ricercatori hanno guidato la missione della NASA per cambiare il nome della missione principale da 10 miliardi di dollari, lanciata a dicembre 2021, che fornirà viste impareggiabili dell’universo. Le e-mail mostrano che dietro le quinte, la NASA era ben consapevole dell’eredità problematica di Webb anche se la leadership dell’agenzia si è rifiutata di ritirare il suo nome dal progetto.

“Leggendo gli scambi, sembra che gli scienziati LGBTQ+ e le preoccupazioni che abbiamo sollevato non siano davvero ciò di cui si preoccupano”, afferma Yao-Yuan Mao della Rutgers University, che mantiene un elenco esterno online di ricercatori LGBTQ+ di astronomia e astrofisica.

“È quasi divertente quanto tutto sia incompetente”, afferma Scott Gaudy, astronomo della Ohio State University, e quanto poco si fermino a pensare a quanto sia importante questo problema per la comunità astronomica queer e quanto sia importante la NASA per i giovani ragazzi gay che cercano di trovare ragioni ambiziose per continuare”.

La “nuova informazione” su cui si basava tutto questo era Inserito in Natura Lo scorso mese. Hanno presentato una richiesta del Freedom of Information Act per le e-mail della NASA dal periodo in cui stavano indagando sulle accuse. Quasi nessuno di loro rivela nuove informazioni che indichino che Webb sia stato personalmente coinvolto nello “spavento dei tulipani”, come viene chiamato. (Un periodo in cui il governo licenziava regolarmente le persone se pensavano che fossero omosessuali.)

READ  Il CEO di Rocket Lab descrive la cattura di missili con elicotteri come la chiave per raggiungere obiettivi riutilizzabili

L’unico nuovo elemento potenzialmente interessante era la registrazione di Webb di un incontro con il presidente Harry Truman nel giugno del 1950 in cui si sarebbe discusso su come le agenzie avrebbero potuto lavorare insieme sull’indagine LGBT. (Questo prima che Webb prendesse il posto della NASA e fosse un vice al Dipartimento di Stato.) Non ci sono ulteriori suggerimenti sul fatto che Webb sia stato coinvolto o meno in una di queste indagini.

Gli imputati hanno nuovamente sollevato il caso di un astronomo che è stato licenziato dalla NASA negli anni ’60 (quando era in carica Webb) per “condotta immorale, indecente e vergognosa”, perché presumibilmente gay. In seguito ha presentato ricorso contro il suo caso ed esistono alcuni atti giudiziari a sostegno del fatto che la sparatoria sia effettivamente avvenuta. Ma raccontano solo una conversazione che l’astronomo ha avuto con una persona senza nome nell’ufficio del personale. Ancora una volta, non vi è alcuna indicazione che l’amministratore della NASA sapesse che stava accadendo, tanto meno fosse direttamente coinvolto in esso.

C’era certamente un pregiudizio anti-gay nel governo negli anni ’50 e ’60, proprio come lo era in gran parte del settore privato. Ma nel 2022, ovviamente, dovevi essere in una posizione di potere durante quel periodo di tempo per essere etichettato come un persecutore gay e lesbico o una specie di demone. Se vogliono davvero far cadere il martelletto su qualcuno che sembra essere direttamente coinvolto, perché non inseguire Truman? Dio solo sa quante cose portano ancora il suo nome. Poi di nuovo, probabilmente non dovrei dar loro nessuna idea.

READ  Ganimede proietta un'enorme ombra su Giove in una nuova straordinaria immagine della navicella spaziale Juno della NASA

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply