Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

Gli scienziati hanno portato alla luce tracce di vita antica in una gemma di 2,5 miliardi di anni

Iscriviti alla newsletter della CNN Wonder Theory Science. Esplora l’universo con notizie di scoperte affascinanti, progressi scientifici e altro.

Nel modello Ruby della Groenlandia si trovano depositi di gemme antiche, che contengono grafite, un minerale fatto di carbonio puro. Le firme chimiche sul carbonio suggerivano che fosse un residuo della prima infanzia.

Chris Yakimsuk, professore di scienze della terra e dell’ambiente presso l’Università di Waterloo in Canada, ha dichiarato: “La grafite all’interno di questo rubino è davvero unica. In un comunicato stampa.

La grafite si trova nelle rocce antiche 2,5 miliardi di anni fa, quando la terra un tempo aveva bisogno di ossigeno nell’atmosfera e la vita unicellulare esisteva solo nei microrganismi e nelle alghe.

Per determinare se il carbonio è biologico, i ricercatori hanno esaminato la sua chimica, in particolare la composizione degli isotopi negli atomi di carbonio.

“Gli organismi preferiscono atomi di carbonio più leggeri perché richiedono meno energia per attaccarsi alle cellule”, ha detto Yakimsuk. “Sulla base dell’aumento dei livelli di carbonio-12 in questa grafite, abbiamo concluso che gli atomi di carbonio erano una volta una vita antica, per lo più microrganismi morti come i cianobatteri”.

Il fossile di dinosauro che proviene da un grande carnivoro è in realtà di proprietà di qualcun altro

Mentre studiavano la geografia delle gemme, gli scienziati che scoprirono la roccia in Groenlandia erano ben consapevoli delle condizioni richieste per la loro formazione.

I rubini sono rossi Corindone vario minerale.
Gli zaffiri sono formati dalla stessa sostanza. Nelle gemme, il cromo produce un colore distintivo, mentre tracce di ferro, titanio e nichel formano zaffiri di diversi colori, incluso il blu, che è comunemente associato alle pietre preziose.

Il team ha anche scoperto che la grafite potrebbe aver alterato la chimica delle rocce circostanti per creare condizioni favorevoli per la crescita delle gemme.

READ  I mercati delle materie prime sono ora in fiamme

“La presenza di grafite ci fornisce ulteriori indizi su come si sono formate le gemme in questo luogo, cosa che non può essere fatta direttamente in termini di colore rubino e composizione chimica”, ha detto Yakimsuk. Nella dichiarazione.

Ricerca pubblicata Recensioni di geografia minerale La settimana scorsa.