I tassi ipotecari sono al livello più alto da oltre un decennio

Secondo Freddie Mac, il mutuo a tasso fisso a 30 anni ha registrato una media del 5,11% nella settimana terminata il 21 aprile, rispetto al 5% della settimana prima. È la settima settimana consecutiva di aumenti ed è ben al di sopra della media del 2,97% questa volta l’anno scorso.

L’ultima volta che i tassi hanno raggiunto quel livello è stato nell’aprile 2010, quando era del 5,21%, secondo Freddie Mac.

“Sebbene la primavera sia di solito la stagione più movimentata per gli acquisti di case, il rialzo dei prezzi ha causato una certa volatilità della domanda”, ha affermato Sam Khater, capo economista di Freddy Mac. “Questo è ancora un mercato per venditori, ma gli acquirenti che sono ancora interessati all’acquisto di una casa potrebbero scoprire che la concorrenza si è attenuata”.

Gli acquirenti si stavano affannando per ottenere una casa prima che i prezzi diventassero troppo alti. Coloro che non sono riusciti a ottenere un tasso più basso si trovano incapaci di permettersi pagamenti molto più alti per le case di oggi, ha affermato George Ratio, direttore della ricerca economica presso Realtor.com. Questo sta iniziando a mostrare i numeri di vendita, con le vendite di case esistenti per il mese di marzo diminuito del 2,7% Da febbraio, anche se i prezzi raggiungono un livello Record assoluto.

È anche difficile trovare case entry-level a prezzi accessibili perché ce ne sono così poche sul mercato. Il mix di scorte limitate e tassi elevati stanno influenzando le vendite nel mezzo del mercato, ha affermato.

“Con il costo del finanziamento di una casa superiore di circa il 40% rispetto allo scorso anno, la domanda di case si sta chiaramente raffreddando, con molti acquirenti per la prima volta che si trovano nell’impossibilità di qualificarsi per un mutuo su una casa che soddisfi le loro esigenze”, ha affermato Ratio.

George Ratio, direttore della ricerca economica di Realtor.com, ha affermato che l’aumento dei tassi di questa settimana arriva sulla scia di un aumento costante dei Treasury a 10 anni, che hanno superato la soglia del 2,8% per la prima volta da dicembre 2018.

READ  I funzionari avvertono di interruzioni di corrente quest'estate a causa del caldo e del maltempo

La Federal Reserve non fissa i tassi dei mutui, ma le sue azioni li influenzano indirettamente. I Treasury statunitensi, in particolare i Treasury a 10 anni, sono l’avanguardia dei mutui a tasso fisso. Quando i rendimenti dei Treasury a 10 anni aumentano, anche i tassi ipotecari tendono ad aumentare.

Ratio ha detto che i tassi sui mutui dovrebbero continuare a salire. La Federal Reserve dovrebbe agire in modo più aggressivo per frenare l’elevata inflazione nei prossimi mesi e la banca centrale dovrebbe aumentare i tassi di interesse di 50 punti base nella sua prossima riunione di maggio.

“L’intento della Fed di raffreddare la domanda sembra funzionare, guidando i mercati immobiliari verso un equilibrio tanto necessario”, ha affermato Ratio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply