Il duo è all’altezza del clamore

gamba bagnata

gamba bagnata
Foto: Agrifoglio Fernando

gamba bagnata Apparentemente dal nulla l’anno scorso, ha firmato per Big Domino nel giugno 2021. Quando il duo – cantante e chitarrista Ryan Tisdale e chitarrista solista e corista Hester Chambers (accompagnato da Henry Holmes alla batteria, Ellis Durand al basso e Joshua Omead) Mobarak alla chitarra e ai sintetizzatori) – Ha pubblicato il suo primo singolo, “Chaise Longue”, e la canzone è diventata una sensazione.

Nonostante voci vorticose, La gamba bagnata non è una fabbrica industriale. Anche Teasdale e Chambers non hanno genitori famosi; Il duo ha attirato l’attenzione così rapidamente principalmente attraverso il passaparola (anche la firma di Domino ha sicuramente aiutato). La band ha pubblicato sei singoli prima dell’arrivo dell’album: “Chaise Longue”, “Angelica”, “Wet Dream”, “Too Late Now”, “Oh No” e “Ur Mum”. Erano tutti fantastici a modo loro, ma le canzoni conservate per la registrazione presentano alcuni dei migliori lavori di Wet Leg fino ad oggi. Questo è un raro album di debutto tanto atteso che è all’altezza del clamore.

L’album inizia con “Being In Love”, una grande canzone con una voce dolce, in cui Teasdale ha paragonato la sua intensa ansia alla sensazione di innamorarsi di qualcuno: “Ho perso l’appetito / Non riesco a dormire la notte / Io non riesco a concentrarmi / Non mi sento così bene / Il mondo sta cedendo / e in un certo senso soffro / Ma in un certo senso lo amo perché mi sembra di essere innamorato.

Tisdale è un cantautore di talento, che riesce a catturare facilmente sentimenti difficili da descrivere a parole. C’è la frase “Non voglio uscire”, che cattura perfettamente quel punto della tua fine dei vent’anni in cui sei troppo giovane per rinunciare alle tue aspirazioni, ma ti senti ancora stanco e frustrato. “Era così divertente e ora è tutto così stupido / Vorrei potermi preoccupare / E ora ho 28 anni / Mi sto ancora liberando della mia faccia stupida / Un incubo sciocco / So che dovrei preoccuparmi / Ora non lo faccio’ t ‘Non importa’”, canta Tisdale. Mentre i testi della canzone sono cupi, la musica è un contrasto straordinariamente fine, sintetizzatori e cori che danno alla traccia un tocco etereo; gli angeli sembrano accoglierti nei cancelli perlati di Paradiso.

“Loving You” è un’altra traccia scritta da Teasdale – un maestoso numero a forma di chitarra sulla delusione di una ricaduta con qualcuno che gioca con i suoi sentimenti – nonostante abbia un nuovo partner per loro. Teasdale suona dolce perché dice tutto in modo così onesto: “Non voglio rimanere amico / Non voglio fingere / Non voglio incontrare la tua ragazza / Spero che tu stia soffocando con la tua ragazza / Quando tu chiami il 999 / Ti tagliano la linea.”

Il tema continua nella canzone intitolata “Piece Of Shit”, una canzone che è anche ridotta rispetto ai singoli effervescenti, con Teasdale che sceglie di essere il più grande e di non avere a che fare con qualcuno che abusa di lei: “Vuoi che pianga? ? Va bene. Come se potessi morire.” ? Va bene. Sei un bravo ragazzo. Va bene. Bene, qualunque cosa ti aiuti a dormire la notte”, canta. I testi più duri di Wet Leg arrivano nelle canzoni più carine; È un netto contrasto che li rende ancora più attraenti.

Ma anche quando Teasdale esprime i suoi sentimenti, non prosciuga le parole umoristiche della band. “Ur Mom”, una vivace canzone pop, chiede al suo ex ragazzo di chiamarla e chiede loro di dimenticarla. Non c’è bisogno di essere eloquenti al riguardo: “Sì, perché non mi succhi il cazzo”, ribatte, sottolineando perché non può rimanere nella dinamica. E questa frustrazione esilarante raggiunge il punto di rottura, quando Tisdale annuncia che si è esercitata “l’urlo più forte”, contando fino a tre prima di emettere uno strillo.

C’è un’enorme differenza tra il modo in cui Teasdale e Chambers si avvicinano alla scrittura delle canzoni. Mentre a Teasdale sembra piacere adottare un approccio più letterale, scrivere parole emotivamente cariche che sembrano ascoltare di nascosto una conversazione intima con un amico o, in alcuni casi, i tipi di testi rischiosi che ti fanno venire voglia di mettere il telefono dall’altra parte della stanza nel modo giusto dopo l’invio — Chambers continua a scrivere le sue canzoni in modo astratto e assurdo.

L’unica canzone che Chambers ha scritto per questo album senza prendersi il merito di Teasdale è “Convincing” (“Non è divertente” scritta solo da Chambers, ma appare solo nella versione deluxe). In questa traccia, la voce di Chambers assume un suono sexy che ricorda Lana Del Rey. “Pensi che ad altre ragazze dispiacerebbe se anche io andassi a nuotare di notte/in spiaggia/piedi bagnati/merda di plancton bioluminoso”, rifletté. La voce di Chambers è bella come Teasdale e ti fa venire voglia di sentire di più.

La vera magia del disco arriva nei momenti in cui Chambers e Teasdale condividono i compiti di scrittura delle canzoni, entrambi hanno uno sporco senso dell’umorismo. Prendi il singolo “Chaise Longue”: The Voglio dire ragazze Il riferimento funziona in gran parte grazie alla connessione buffa di Teasdale. Con un tono monotono che potrebbe rivaleggiare con Margot Tenenbaum, Teasdale suona alla grande mentre canta alcuni dei testi più stupidi che si possano immaginare, comprese le battute di apertura “Mamma, papà, guardami / Sono andato a scuola e mi sono laureato / Tutti i miei amici lo chiamano ‘Big D’ / Sono andato a scuola e ho preso una D.”

Uno dei più grandi momenti salienti è il divertente e sinistro “sogno bagnato”. Il Wet Leg si diverte chiaramente a non prendersi troppo sul serio, e in questa melodia ridicolmente orecchiabile, Teasdale e Chambers intervengono con le loro foto sporche: “Sali sul cofano e lecchi il parabrezza / Non ho mai visto niente di osceno”. Leg suona molto attraverso l’introduzione di generi diversi nella loro musica basata sulla chitarra e, nel caso di “Wet Dream”, la band fa una ballata da discoteca. La chitarra ritmica brilla meglio se abbinata al ritmo, poiché Tisdale ripete la frase vivace “Basta, basta, basta, abbastanza (per arrossire la ragazza)”; È contagioso e vivace.

Poi c’è “Angelica”, uno spin-off molto con una chitarra scintillante che parla dell’imbarazzo di partecipare alle feste mentre ci si sente socialmente ansiosi. Testi “Non so nemmeno cosa fare qui / Mi hanno detto che ci sarà birra gratis / Non voglio seguirti sulle mie unghie da grammo / Non voglio ascoltare la tua band” Cosa significa avere a che fare con persone con cui non ci si associa, ciò che spesso sembra affascinante da lontano, ciò che si sente a disagio dentro.

Anche quando si tratta di tracce notevolmente più deboli rispetto ad altre tracce, non ci sono momenti di noia gamba bagnata. Con un abbinamento vincente di due straordinari chitarristi e un’eccellente scrittura delle canzoni, questa è un’introduzione quasi impeccabile. Il disco ha un’ottima selezione di canzoni, ed è davvero eccitante aspettare cosa arriverà dopo la Whit League.

READ  Sony annuncia lo spinoff di Spider-Man El Muerto al Cinemacon

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply