La Cina acquisisce “golden share” in due unità di Alibaba

PECHINO, Cina (Reuters) – La Cina ha acquisito quote di minoranza, con diritti esclusivi, in due unità locali del colosso tecnologico Alibaba Holdings Ltd. (9988.HK)I documenti di registrazione delle imprese mostrano che Pechino ha ampliato una campagna per rafforzare il controllo sui contenuti online.

Pechino ha ottenuto “azioni d’oro” nei media online privati ​​e nelle società di contenuti per più di cinque anni, e negli ultimi anni ha esteso tali accordi alle società con grandi quantità di dati.

Le partecipazioni acquisite negli ultimi quattro mesi nelle unità di Alibaba sono le prime per la società di e-commerce. Alibaba è stato uno dei principali obiettivi della repressione normativa cinese di due anni sui giganti della tecnologia.

Queste azioni d’oro, che di solito valgono circa l’1% di una società, vengono acquistate da fondi o società sostenuti dal governo che ottengono la rappresentanza nel consiglio di amministrazione e/o il potere di veto su decisioni aziendali chiave.

I registri delle registrazioni pubbliche delle imprese hanno mostrato che nel settembre dello scorso anno, una società di investimento affiliata allo Zhejiang Media Group di proprietà statale ha acquisito una partecipazione dell’1% nell’unità cinematografica e televisiva Youku di Alibaba, che ha sede a Shanghai.

I registri hanno mostrato che Zhejiang Media Group ha anche nominato Jin Jun, direttore generale di una delle sue filiali, nel consiglio di amministrazione dell’unità Alibaba.

Registri separati di registrazione delle imprese mostrano che a dicembre WangTouSuiCheng (Pechino), un’entità China Internet Investment Fund (CIIF) istituita dalla China Cyberspace Administration (CAC), ha acquisito una partecipazione dell’1% nell’unità Guangzhou Lujiao di Alibaba, che si concentra principalmente “ricerca e sperimentazione”.

READ  Crimine nella metropolitana di New York: Strabangers fuggono da un treno dopo che i passeggeri hanno usato spray al peperoncino in una rissa a Union Square

Il Financial Times, che ha riferito per primo sull’investimento di WangTouSuiCheng venerdì, ha affermato che l’obiettivo dell’investimento era che Pechino rafforzasse il controllo sui contenuti dell’unità di streaming video del gigante dell’e-commerce Youku e del browser Web UCWeb.

Alibaba non ha risposto a una richiesta di commento.

Il Financial Times ha anche riferito, citando fonti anonime, che sono in corso discussioni affinché il governo acquisisca quote d’oro nel gigante dei giochi Tencent Holdings. (07:00 HK) che può comportare una partecipazione in una delle principali società controllate del Gruppo. Tencent ha rifiutato di commentare.

Altre società con accordi di quote d’oro includono Full Truck Alliance Co (YMM.N)così come le filiali continentali del proprietario di TikTok ByteDance, Kuaishou Technology (1024.HK) Weibo, ha riferito Reuters in precedenza.

Fonti hanno detto a Reuters che l’acquisizione di tali quote d’oro potrebbe essere vantaggiosa per le aziende quando stanno cercando di ottenere licenze per pubblicare notizie online e trasmettere video e programmi audio online.

Segnalazioni aggiuntive di Yingzi Yang, Brenda Goh e Josh Horowitz; Segnalazione aggiuntiva di Rishabh Jaiswal e Marinamay Day. A cura di Uttarish V, Rashmi Aish e Kenneth Maxwell

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply