Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

La polizia sta conducendo test casuali sullo stato di vaccinazione

Per le persone che non sono ancora state vaccinate contro il governo 19, il primo giorno di un blocco nazionale, la polizia sta monitorando il rispetto del blocco a Innsbruck.

Jan Hetfleisch | Getty Images

L’Austria ha imposto nuove misure di blocco a circa 2 milioni di persone che non sono state vaccinate e le persone saranno multate se non rispettano le regole.

Coloro che non sono stati completamente vaccinati contro il governo 19 sono stati rinchiusi di nuovo da lunedì, con la polizia federale che ferma le persone nei luoghi pubblici e controlla il loro stato di vaccinazione.

Gli individui che non sono vaccinati per aver violato le regole di blocco rischiano una multa fino a 500 euro ($ 567) e chiunque si rifiuti di rispettare i test sullo stato di vaccinazione potrebbe essere multato di 4 1.450.

Le nuove restrizioni si applicano a chiunque abbia più di 12 anni che non abbia ricevuto il vaccino a due dosi. Coloro che si sono recentemente ripresi dal virus sono esentati dalle restrizioni.

È richiesto il pieno accesso al vaccino per recarsi in luoghi pubblici come ristoranti, parrucchieri e mercatini di Natale. A Vienna, per consentire ai bambini di età superiore ai sei anni di entrare in questi luoghi pubblici, il test Govt deve dare esito negativo.

Solo vaccini approvati dal Regolatore medico europeo – The PfizerBioentech, Oxford-astrogeno, Johnson & Johnson e Moderno Vaccini – saranno accettati dalle autorità austriache quando lo stato del vaccino sarà dimostrato. L’immunizzazione riduce notevolmente il rischio Ricovero e morte.

Nel fine settimana, i nuovi casi di virus in Austria sono saliti a 13.152 in un solo giorno, secondo i dati della Johns Hopkins University. A partire da lunedì, nel Paese erano state segnalate 11.889 nuove infezioni.

Il 65% della popolazione austriaca è completamente vaccinata, il che lo rende il secondo tasso di vaccinazione più basso dell’Europa occidentale dopo il Liechtenstein.

Annunciando le nuove restrizioni di blocco in una conferenza stampa domenica, il presidente austriaco Alexander Schallenberg ha affermato che le regole saranno “costantemente monitorate e consentite” dalla polizia.

“La situazione del virus corona in Austria è grave e la quarta ondata ci sta colpendo a piena intensità. Il numero di nuove infezioni in Austria è più alto che mai”, ha detto ai giornalisti. “La vaccinazione è l’unico modo per rompere questo circolo vizioso di infezione”.

Solo lunedì sono stati effettuati circa 15.000 raid della polizia in tutta l’Austria, ha dichiarato martedì il ministro degli Interni Carl Nehammer su Twitter.

“Circa 120 violazioni sono state rilevate e punite”, ha detto, aggiungendo che il pubblico ha mostrato un alto livello di cooperazione con le autorità.

La polizia sta monitorando il rispetto del blocco per le persone non vaccinate il 15 novembre 2021 a Innsbruck, in Austria.

Jan Hetfleisch | Getty Images

Nonostante la speranza dei legislatori che la polizia austriaca fosse pronta a garantire il rispetto della serrata, è stata criticata la difficoltà di far rispettare questa politica.

Coloro che non sono vaccinati possono comunque uscire di casa per una serie di motivi, come fare la spesa, andare al lavoro, fare il test per il virus o partecipare alle funzioni religiose.

READ  World Series Game 2: Atlanta Braves v Houston Astros - Live! | Gli sport

Il blocco incontra anche l’opposizione del Partito della Libertà di destra, il terzo più grande partito politico austriaco, che ha definito la mossa una “organizzazione razzista della corona” e prevede di organizzare proteste a Vienna sabato contro le restrizioni.

Il leader del partito Herbert Kiggle ha dichiarato lunedì di essere risultato positivo al coronavirus su Facebook ed è stato in isolamento per l’evento.