L’Ucraina vuole che i paesi stranieri vietino i viaggiatori russi

  • L’Ucraina ha invitato i paesi stranieri a impedire ai turisti russi di visitare il loro paese.
  • Funzionari ucraini affermano che potrebbe essere il modo più efficace per porre fine alla guerra.
  • La Russia ha invaso l’Ucraina più di 6 mesi fa.

L’Ucraina ha chiesto all’Unione Europea e al Gruppo dei Sette di vietare i viaggiatori russi nel tentativo di porre fine all’invasione russa, Notizie NBC menzionato.

La chiamata è stata accolta con reazioni contrastanti da diversi paesi, con alcuni contro l’idea di divieti di visto per i russi ordinari, ha riferito NBC News.

“Non stiamo parlando di punizione, stiamo parlando di misure restrittive volte a porre fine alla guerra”, ha detto a NBC News il ministro degli Esteri estone Urmas Reinsalu. “Il diritto di entrare in un determinato Paese non è un diritto umano”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky aveva precedentemente chiesto il divieto dei turisti russi, affermando Washington Post All’inizio di questo mese ha affermato che “le sanzioni più importanti sono la chiusura dei confini, perché i russi si stanno prendendo la terra di qualcun altro”.

È stato Più di sei mesi Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina.

in editoriale All’inizio di questa settimana, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha affermato che vietare turisti, uomini d’affari e studenti russi sarebbe una “risposta adeguata alla guerra genocida della Russia”.

“Ma perché punire la gente comune dei russi?” Alcuni chiedono. Perché la stragrande maggioranza di loro sostiene questa guerra, canta per l’uccisione di civili ucraini, elogia gli attacchi missilistici sulle città ucraine e nega i crimini di guerra russi”.

READ  Le forze armate ucraine hanno respinto 9 attacchi russi e distrutto 21 pezzi di equipaggiamento russo il 21 maggio

Paesi come la Germania e gli Stati Uniti hanno espresso opposizione al divieto di visto per i normali cittadini russi.

“Questa non è la guerra popolare russa, ma la guerra di Putin”, ha detto il cancelliere tedesco Olaf Schulz. Politico.

Reuters Ha riferito che un portavoce del Dipartimento di Stato ha affermato che gli Stati Uniti “non vorrebbero chiudere i corridoi di rifugio e sicurezza per i dissidenti russi o altri a rischio di violazioni dei diritti umani”.

“Abbiamo anche chiarito che è importante tracciare una linea di demarcazione tra le azioni e le politiche del governo russo in Ucraina e il popolo russo”, ha aggiunto il portavoce.

NBC News ha riferito che Polonia e Finlandia hanno appoggiato il divieto ai turisti russi. La Finlandia ha anche affermato che ridurrà il numero di visti che concede ai russi dal prossimo mese, Reuters menzionato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply