Recensione di Animali fantastici: I segreti di Silente

In teoria, “Young Silente” affronterebbe alcune delle carenze di Animali fantastici, fornendo un’ancora più dinamica rispetto al timido e stoico Newt Scamander (Eddie Redmayne). Inoltre, questa volta Rowling ha aggiunto ulteriore aiuto alla lista A, collaborando non solo con il regista David Yates ma anche con il co-sceneggiatore Steve Kloves, un veterano della serie di Harry Potter.

Tuttavia, la storia essenzialmente limita Silente (Jude Law), o almeno si lega la bacchetta dietro la schiena per gran parte del film, in virtù della sua storia d’amore con il cattivo Gellert Grindelwald (Mads Mikkelsen, che interviene abilmente per Johnny Depp), che – in un classico modo tirannico – intende conquistare il mondo magico e dichiarare guerra ai Babbani. (I riferimenti alla loro precedente relazione sono relativamente casti, ma apparentemente coerenti Questo per quanto riguarda la censura cinese.)

Dal momento che Silente non può affrontare Grindelwald e i suoi scagnozzi frontalmente, deve reclutare non solo tritoni, ma un gruppo eclettico di maghi e maghi, oltre a Newt Mogul Pal Jacob (Dan Vogler). Ma a parte il ruolo di sostegno di Jessica Williams nei panni di Eulalie (Lally) Hicks (che ha un accento da gangster degli anni ’40 a cui ci vuole un po’ per abituarsi), è un gruppo piuttosto anonimo.

Soprattutto, l’ultimo film di “Animali fantastici” si svolge senza molto senso di urgenza, mandando la banda in una serie di avventure e deviazioni verso una prevedibile resa dei conti per contrastare i piani di Grindelwald.

Avendo interpretato i cattivi nei film di James Bond, Marvel e ora Harry Potter, Mikkelsen presenta le credenziali del cattivo alla Hall of Fame e quando lo schernisce: “Con o senza di te, brucerò il loro mondo”, offre un senso di minaccia che prevale su tutto il resto del film. .

Ma anche con quel contributo, l’ottima scenografia e gli effetti distintivi, “Animali fantastici” raramente prende vita. Col senno di poi, il vero errore potrebbe essere stato commesso quando la Warner Bros. (Come la CNN, parte di una scoperta della Warner Bros.) La Rowling delinea Cinque formati di filma differenza al massimo della trilogia più tradizionale, però Ho citato varie La quarta e la quinta puntata potrebbero dipendere da quanto bene “I segreti di Silente” si sia comportato al botteghino.

Giudizio commerciale a parte, il creativo presenta un altro miscuglio che suscita entusiasmo per di più, bloccando le promesse di un ritmo migliore e valorizzando il ruolo della legge in un modo più specifico.

Altrimenti, come “I crimini di Grindelwald,” “I segreti di Silente” era ben fatto ma alla fine si russava molto. In un certo senso, i suoi pezzi accattivanti, vecchi e nuovi, si aggiungono ancora una volta a un film tutt’altro che affascinante.

“Animali fantastici: I segreti di Silente” debutterà nelle sale americane il 15 aprile. È classificato PG-13.

READ  arresto dell'attore Joseph Gatt; Rapporti sessuali con una presunta minorenne - scadenza

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply