Sanzioni della Russia: l’UE esorta i cittadini a lavorare da casa, a ridurre il consumo di energia per interrompere il finanziamento dello sforzo bellico dell’Ucraina

funzionari europei Ha esortato i cittadini degli Stati membri a ridurre Consumo energetico Cercando di recidere la dipendenza dalle fonti russe.

“Questa guida contiene passaggi facili da seguire che, con poco o nessun disagio da parte nostra, possono ridurre il flusso di denaro all’esercito russo e aiutarci a orientarci verso un pianeta più pulito e sostenibile”, ha affermato Fatih Birol , Direttore Esecutivo dell’Agenzia per l’Energia Internazionale (IEA), consigliato.

La Russia invade l’Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Le esportazioni di energia della Russia hanno svolto un ruolo centrale nel conflitto in Ucraina come Mosca continua a sfruttarlo Dipendenza estera dal petrolio e dal gas per mantenere il flusso di cassa in un momento in cui l’economia si è stabilizzata, ma Ancora vulnerabile a causa delle sanzioni occidentali.

La Commissione europea ha informato gli stati membri questa settimana che il piano di Mosca di completare i pagamenti contrattuali per la sua energia potrebbe non violare necessariamente le sanzioni, ma ha anche iniziato a delineare come i cittadini possono ridurre il loro consumo energetico complessivo, secondo la BBC.

Sanzioni russe: la Commissione Europea propone una soluzione al problema dei pagamenti del gas a Mosca, che potrebbe lavorare con le aziende Ue

READ  Dopo una settimana di silenzio, Putin esorta l'Occidente, giura vittoria in Ucraina

“Di fronte alle scene orribili di sofferenza umana che abbiamo visto sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina, le persone in Europa vogliono agire”, ha detto Fatih.

Le misure delineate dall’Agenzia internazionale per l’energia possono far risparmiare a una famiglia una media di 450 euro (486 dollari) all’anno e fornire una fornitura totale di oltre 220 milioni di barili di petrolio all’anno.

Il petrolio si dirige verso un calo settimanale di circa il 4%.

Il piano in nove punti “fai la mia parte” chiede ai cittadini di guidare di meno e utilizzare di più i mezzi pubblici o provare a lavorare da remoto per almeno tre giorni alla settimana.

Altre misure includono la riduzione dell’uso del riscaldamento e dell’aria condizionata, la guida a velocità inferiori, l’uso dei treni invece degli aerei quando possibile e la promozione delle “domeniche senza auto”. Il piano suggerisce inoltre che le famiglie investano in isolamento, termostati digitali intelligenti e tecnologie simili che possono aiutare a ridurre l’uso di combustibili fossili.

CLICCA QUI PER LEGGERE DI PIÙ SU FOX BUSINESS

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno tagliato tutte le importazioni di energia russe e la Polonia sta lavorando per revocare i propri impegni. Altri paesi europei, come la Germania, stanno cercando di seguire l’esempio, ma hanno difficoltà a ridurre la dipendenza dalla loro principale fonte di energia.

L’Unione Europea a marzo ha annunciato l’intenzione di porre fine alla sua dipendenza completamente dal gas russo entro il 2030.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply