Skookum Jim, la cui scoperta ha portato alla corsa all’oro nel Klondike, ha acquisito un asteroide con lo stesso nome

Il leggendario Yukoner ha ricevuto un tributo postumo che è fuori dal mondo.

Skookum Jim, noto anche come Jim Mason, scoprì l’oro a Bonanza Creek nel 1897, portando alla corsa all’oro nel Klondike. Quando morì nel 1916, mise la sua fortuna in un fondo fiduciario per aiutare a migliorare la vita degli indigeni dello Yukon.

La scorsa settimana, su raccomandazione della Yukon Astronomical Society, a lui è stato intitolato un asteroide tra Marte e Giove.

“Penso che sia piuttosto interessante”, ha detto Zina McClain, la nipote maggiore di Skookum Jim Mason che non sapeva che il nome del suo antenato fosse stato presentato.

“Tutto ciò che conserva il nome Skookum Jim Mason nella storia pubblica dello Yukon è importante per il resto dei suoi nipoti, nipoti e famiglia”.

Skookum Jim Friendship Center a Whitehorse. (Filippo Morin/CBC)

Skookum Jim Mason era un tagish del clan Duck La Wede. La fiducia che ha creato nel suo testamento esiste ancora oggi, secondo il Whitehorse Friendship Center che porta il suo nome. L’interesse generato dal fondo viene utilizzato per riconoscere le popolazioni indigene che hanno aiutato la loro comunità.

Maria Benoit, Ha Cha Do Hin, o Presidente di Carcross/Tagish First Nation ed ex CEO dello Skookum Jim Friendship Center, è stata molto felice di apprendere la notizia. Il suo bisnonno era il nipote di Skookum, Jim Mason.

“Venire da una prima nazione”, ha detto, “è una storia in divenire”.

L’asteroide Skookum Jim

Skookum Jim è uno dei principali asteroidi della cintura. Orbita con altri asteroidi tra le orbite di Marte e Giove.

“Ci vogliono poco più di cinque anni per completare un’orbita completa attorno al sole”, ha spiegato Christa van Larhoeven, presidente della Yukon Astronomical Society. “La sua orbita non è perfettamente circolare. Non è quella che chiamiamo eccentrica. Non è molto non circolare, ma solo leggermente. È inclinata rispetto all’orbita terrestre di circa 15 gradi”.

Per quanto si sa van Larhoeven, è il secondo asteroide il cui nome è associato allo Yukon.

“L’unico altro asteroide che posso trovare con una connessione Yukon è il Klondike”, ha detto, aggiungendo che prende il nome da due fratelli che sono venuti alla corsa all’oro del Klondike, hanno fatto fortuna e hanno donato denaro a un’università in Finlandia che ha costruito una biblioteca .

Van Larhoeven ha detto con stupore per il destino che era l’università dove fu scoperto per la prima volta l’asteroide Skookum Jim.

Tuttavia, se speri di vedere l’asteroide Skookum Jim, van Larhoeven ha detto che avrai bisogno di un telescopio.

“Qualcosa di un po’ grande”, ha detto, “abbastanza grande da non essere facile portarlo fuori nel tuo giardino.”

McLean ha detto che spera che un giorno la scienza sarà in grado di determinare i componenti di un asteroide.

“Non sarebbe bello se fosse carico d’oro?” Lei rise.

processo di denominazione

La denominazione è iniziata con un’e-mail dalla Royal Canadian Astronomical Society alla Yukon Astronomical Society in cui si diceva di avere l’opportunità di presentare alcuni nomi all’Unione Astronomica Internazionale (IAU), che è responsabile della denominazione degli oggetti nello spazio.

Il modo in cui l’e-mail è stata formulata, ha detto van Larhoeven, sembrava che l’IAU volesse onorare qualcuno che aveva servito bene la società.

“Sentivamo davvero che se volevamo onorare Yukoner, volevamo onorare Skookum Jim”, ha detto.

“Sentivamo davvero che la sua presenza nella storia di Yukon incombeva abbastanza tanto che se dovessimo ottenere un asteroide chiamato Yukoner, dovrebbe davvero essere lui”.

9:30ricerca! alto nel cielo! È l’asteroide Skookum Jim

Ora c’è un asteroide ufficialmente chiamato Yukoner Skookum Jim. Krista van Larhoeven della Yukon Astronomical Society spiega come è successo. 9:30

La proposta è stata avanzata nel 2018.

La Yukon Astronomical Society è stata informata di questo onore la scorsa settimana, l’11 aprile.

“Sono piuttosto sorpreso che l’IAU abbia accettato la nostra proposta”, ha affermato van Larhoeven.

READ  Per la prima volta in assoluto, gli scienziati coltivano piante nel suolo lunare

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply