UConn supera l'Illinois per avanzare alla sua seconda Final Four consecutiva

BOSTON – Dan Hurley ha attraversato il campo centrale con 3:33 da giocare, un timeout in mezzo a un altro smantellamento di marzo che gli ha permesso un momento per godersi lo spettacolo.

Ha affrontato la folla dall'altra parte del suo posto e ha allargato le braccia, suscitando un ruggito da parte dei fan degli Huskies che riempivano il TD Garden. “abbiamo-!” egli gridò.

Con un aumento di 29 punti al diminuire del tempo, poteva almeno espirare.

“Finalmente sentivo che ce l'avevamo fatta,” disse Hurley con un sorriso.

Ormai, UConn ha preso l'abitudine di celebrare il cicalino finale. Per il secondo anno consecutivo gli Huskies tornano alle Final Four. E per il secondo anno consecutivo, lo hanno fatto in modo dominante, battendo l'Illinois, terza testa di serie, 77-52 negli Elite Eight sabato in una partita che non era nemmeno vicina.

Quella che era stata una partita serrata di 20 minuti è diventata una missione di demolizione quando gli Huskies hanno utilizzato un parziale di 30-0 – inclusi 25 punti consecutivi all'inizio del secondo tempo – per trasformare una partita di pareggio in una risata 53-23.

Il centro di 7 piedi-2 di UConn, Donovan Clingan, era al centro, interrompendo l'Illinois sulla difensiva e scuotendo il limite in modo offensivo. Clingan ha chiuso con 22 punti, 10 rimbalzi, cinque stoppate e tre palle recuperate in soli 22 minuti, ma il suo impatto è andato oltre l'area. Ci sono stati i tiri modificati e i rimbalzi ribaltati.

Quando era a terra, l'Illinois, il secondo attacco più efficiente del paese, non riusciva a segnare.

Sabato, nei primi 17 minuti in campo di Clingan, l'UConn ha superato l'Illinois 34–4. Sì, quattro.

READ  La maglia della "Mano di Dio" di Diego Maradona viene venduta all'asta a un prezzo da record mondiale

Anche Clingan era nel bel mezzo del round decisivo. Dopo aver diviso un paio di tiri liberi per dare agli Huskies un vantaggio di 33-23, Clingan ha incontrato Quincy Guerrier dell'Illinois sul ferro, vanificando il suo tentativo di schiacciata enfatica.

All'altra estremità del campo, ha preso un passaggio da Stephon Castle e ha concluso con uno slam a due mani, incontrando i compagni di squadra davanti alla panchina dell'UConn per un colpo al petto mentre l'Illinois ha chiamato un timeout.

“È stato come 'wow'”, ha detto la guardia Hassan Diarra.

L'UConn, che giovedì ha sconfitto la quinta testa di serie dello Stato di San Diego per 30 punti, è corsa alle Final Four con quattro vittorie con un margine medio di 27,8 punti. Tutte e 10 le vittorie nei tornei NCAA degli Huskies nelle ultime due stagioni sono arrivate a doppia cifra.

Si pensava che l'Illinois, con il suo potente attacco, fosse una delle poche squadre in grado di rappresentare una sfida alla macchina UConn. Sembrava che fosse a caccia di husky nel suo giorno libero. Il Connecticut ha realizzato una tripla stagionale bassa e ha sopportato solo un tiro su 12 combinati delle guardie Tristen Newton e Stefon Castle.

Ma gli Huskies hanno tenuto il capocannoniere dell'Illini Terrence Shannon Jr. a otto punti con il tiro 2 su 12 e hanno tenuto l'Illini fuori dal tabellone per i primi quattro minuti del primo tempo e i primi 7:19 del secondo.

“Quando la tua difesa è d'élite, che è la nostra, e il tuo attacco è d'élite, come noi, e i margini di rimbalzo mostrano che siamo una squadra di rimbalzo d'élite e generalmente giochiamo più forte del nostro avversario, condividiamo la palla e abbiamo profondità con diversi gente”, ha detto Hurley. Il nostro portiere All-American della prima squadra (Newton) ha fatto un canestro oggi, e abbiamo tirato 3 su 17 da 3 e siamo andati su un parziale di 30-0. Quindi profondità.

READ  Cristiano Ronaldo dice di "sentirsi tradito" dal Manchester United

“Non abbiamo alcun difetto in particolare, il che ti rende il più a prova di proiettile possibile in questo torneo per sopravvivere a un brutto tiro o a una pessima prestazione di una stella come Tristan.”

Lettura obbligatoria

(Foto: Winslow Townson/USA Today)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply