Ucraina: Severodonetsk “completamente sotto occupazione russa”

“Il [Russians] Nominato comandante. Ma la città è stata devastata al punto che è difficile per le persone farcela “, ha affermato Alexander Strick, amministratore delegato dell’esercito.

Funzionari militari regionali hanno dichiarato venerdì che alle ultime truppe a Severdonetsk era stato ordinato di partire perché le loro posizioni non potevano essere mantenute. Di fatto cedette la città alla Russia e la parte ucraina orientale di Luhansk passò sotto il quasi completo controllo russo.

Severodonetsk è uno degli ultimi grandi forti ucraini della regione. Serhiy Hayday, il massimo comandante militare dell’Ucraina orientale, ha affermato che l’esercito ha deciso di ritirarsi perché “il bilancio delle vittime nelle aree disarmate aumenta ogni giorno”.

Sabato il Ministero della Difesa russo (MOD) ha confermato che le sue forze controllano l’intera sponda sinistra dello Shivarsky Donets, la parte orientale del fiume e tutti i confini della Repubblica popolare filo-russa di Louvansk.

Il portavoce del MOD, il tenente generale Igor Konashenkov, ha affermato in una dichiarazione che le forze russe hanno “liberato completamente le città di Sevorodonetsk e Borivsky, gli insediamenti di Voronov e Sorodine della Repubblica popolare di Luhansk, a seguito di operazioni offensive di successo”.

“Attualmente non c’è possibilità di lasciare la città. Le persone possono solo provare ad andarsene in direzione dell’area occupata. Faciliteremo l’evacuazione, ma finora non c’è tale opportunità”, ha detto Strike.

Centinaia di civili si sono rifugiati nell’impianto chimico di Azote e sono stati respinti per andarsene. Sabato scorso, Hodey ha detto che le forze russe stavano ancora bombardando l’impianto.

“Il pubblico sta lasciando l’area dello stabilimento di Azote, loro [the Russians] Gira video della campagna con loro. Le persone hanno trascorso quasi 3 mesi in fondazioni e rifugi. Al momento, hanno bisogno di aiuto fisico e psicologico”, ha aggiunto Strike.

READ  Guida definitiva per acquistare una cuocipappa nel 2022 - I migliori 40 compilati!

Konashenkov ha affermato in una dichiarazione che “il territorio dello stabilimento di Azote a Severdonetsk è controllato dalle forze dell’LPR” e che “il tentativo delle forze ucraine di trasformare la zona industriale dello stabilimento di Azote in un centro di resistenza è stato sventato”.

Valanga di attacchi missilistici

L’Ucraina è stata colpita da una valanga di attacchi missilistici, con stime ufficiali secondo cui la Russia ha lanciato più di 40 missili contro l’Ucraina nelle ultime 24 ore.

I civili civili dell’esercito ucraino hanno detto che ci sono stati più bombardamenti CharkivE i russi hanno tentato di lanciare un attacco vicino all’insediamento di Uda a nord di Kharkiv, ma sono stati “decisamente repressi dai nostri soldati”.

A nord degli sloveni, l’esercito ucraino ha annunciato mesi di continui combattimenti in prima linea. I russi hanno usato artiglieria e attacchi aerei contro posizioni ucraine a circa 20 chilometri a nord della città.

Nel sud, l’esercito ucraino ha affermato che si trattava di un’offensiva russa per rivendicare la terra precedentemente perduta. Gerson Inseguito. Le forze ucraine stanno entrando a Gershon con scarso successo dalla regione di Mykolayiv.
Oleksandr Sienkevyck, sindaco di Mykolaiv, ha annunciato che le esplosioni sono avvenute durante la notte. Venerdì, lui Insistito “Chiunque voglia rimanere in vita deve lasciare la città”, ha detto.

Le esplosioni sono state segnalate dall’amministrazione militare regionale a Zhytomyr, nell’Ucraina centrale, con un soldato ucciso e un altro ferito, anche se il sindaco ha affermato che Zhytomyr non ha “attaccato” lui stesso. Il capo dell’amministrazione militare ha affermato che “circa 10 missili” sono stati abbattuti dalle guardie ucraine. Funzionari regionali a Leopoli, nell’Ucraina occidentale, hanno anche annunciato attacchi missilistici contro strutture militari.

Continuano gli attacchi nell’Ucraina orientale

Due funzionari statunitensi conoscevano direttamente le stime dell’intelligence statunitense Ha detto alla CNN Poiché le forze russe imparano dagli errori commessi nelle prime fasi della loro invasione dell’Ucraina orientale, ciò include un migliore coordinamento degli attacchi aerei e terrestri e miglioramenti nella logistica e nelle rotte di consegna.
Nel frattempo, le truppe ucraine nella città orientale Liciansansk Aumenta la pressione sulle forze russe affinché occupino la parte meridionale della città. Hayde ha detto che le forze russe stavano cercando di entrare nella città di Lisiான்ansk da sud e cercare di circondare la città – e hanno effettuato attacchi aerei sulla città.
Il 13 giugno 2022, a Bakmut, in Ucraina, un uomo del posto cammina davanti a un condominio distrutto da un missile nel mezzo dell'invasione russa dell'Ucraina.

Sabato, lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha affermato che gli sforzi russi per tagliare la strada principale da Bakmut a Lysyansk sono continuati. Diceva che le truppe ucraine avevano bloccato l’avanzata della fanteria russa vicino a Volodymyrovka, a circa 5 chilometri dall’autostrada. Ma i funzionari pubblici hanno ammesso che i russi erano avanzati di 1 km mentre si avvicinavano a Baghmud.

READ  Governo russo: Mosca annuncia un nuovo blocco mentre la crisi del virus corona si intensifica

L’obiettivo della Russia sembra essere quello di tagliare le forze ucraine dalle tasche delle regioni di Luhansk e Donetsk. Se afferrano l’uovo, saranno in grado di contrastare la maggior parte degli sforzi di ridistribuzione delle guardie ucraine a Lysyansk e nei distretti circostanti.

L’Ucraina afferma che l’attacco è stato effettuato dallo spazio aereo bielorusso

Mentre i funzionari ucraini hanno valutato i danni durante la notte da dozzine di attacchi missilistici, la direzione dell’intelligence primaria del ministero della Difesa ha affermato che diversi missili erano stati lanciati. bielorusso Spazio aereo.

“Gli attacchi missilistici dalla regione bielorussa sono una provocazione su larga scala della Federazione Russa a coinvolgere ulteriormente la Bielorussia nella guerra contro l’Ucraina”, ha affermato la direzione.

Diceva: “I bombardieri russi hanno sparato direttamente dalla Bielorussia. Sono stati coinvolti sei aerei Tu-22M3, inclusi 12 missili da crociera Kh-22”. La direzione ha affermato che i missili sono stati lanciati dall’aria sopra il distretto di Petrikov, nel sud della Bielorussia.

Funzionari statunitensi e NATO affermano che l'esercito bielorusso dovrebbe entrare in guerra in Ucraina

“Dopo aver lanciato i missili, sono tornati all’aeroporto di Shaikhovka in Russia. L’attacco è iniziato a Kiev, Chernihiv e Sumi”.

“Questo è il primo caso di attacco aereo direttamente sull’Ucraina dal territorio della Bielorussia”, ha affermato la direzione. La CNN non può confermare tale accusa.

Il comando dell’aviazione ucraina ha fatto eco ai commenti del ministero della Difesa, affermando sulla sua pagina Facebook che “sono stati lanciati più di cinquanta diversi tipi di missili: aerei, marittimi e terrestri”.

Non ci sono state notizie dal governo bielorusso che abbia utilizzato il suo spazio aereo per i recenti attacchi contro l’Ucraina.

L’Ucraina nega l’attacco russo ai “mercenari” polacchi

Un missile russo ha colpito la città di Kostyandinivka a Donetsk sabato, hanno affermato funzionari locali e il ministero della Difesa russo.

READ  La Corea del Nord lancia missili balistici intercontinentali dopo il vertice di Biden con gli alleati asiatici

Ma le versioni di entrambi i lati del bersaglio sono diverse. Oleksii Roslov, capo dell’amministrazione militare civile di Kostiantynivka, ha affermato che un oggetto di un’infrastruttura critica è stato attaccato, uccidendo una persona e danneggiando la fornitura di gas.

Il ministero della Difesa russo ha rilasciato un breve video dell’attacco missilistico, in cui si affermava che fino a 80 mercenari polacchi erano stati uccisi e che i lanciarazzi erano stati lanciati contro l’impianto Megadex di Kostyandinivka.

Un portavoce del ministero della Difesa russo, il tenente generale Igor Konashenkov, ha dichiarato: “Il nemico continua a subire perdite significative. . “

Roslov ha respinto la richiesta. “Non c’era esercito lì. Molti erano lì dopo lo sciopero e tutti possono confermare che non c’era esercito”, ha detto Roslov alla CNN.

Ci sono circa 45.000 persone in città, che è un po’ lontana dalla prima fila.

Jim Chiuto, Sebastian Shukla e Joshua Berlinger della CNN hanno contribuito al rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply