Un punto di nidificazione di titanosauri è stato trovato in Brasile

Giulia Dollivera

Erano le più grandi creature terrene che la terra avesse mai conosciuto. Ma ciò che è sopravvissuto a milioni di anni di fossilizzazione in una particolare regione della regione brasiliana di Ponte Alta non sono state le loro ossa massicce, ma piuttosto le loro uova rare e relativamente piccole. E molti di loro! Il primo sito di nidificazione di titanosauri del paese è stato recentemente annunciato nel corso dell’anno carta Pubblicato in Rapporti scientifici.

I sauropodi, un gruppo di erbivori dal collo lungo, erano una specie diversa di dinosauri vissuta dal Giurassico fino al Cretaceo, un periodo che andava da 201 milioni di anni fa a 66 milioni di anni fa. I Titanosauri erano una classe di sauropodi – un gruppo con un antenato comune – e furono l’ultima sottospecie del genere sul pianeta nel tardo Cretaceo. Mentre i loro nomi indicano giustamente una dimensione enorme, non tutti erano enormi.

Il Sud America è famoso per i fossili di titanosauri, in particolare in Argentina, patria di alcuni dei fossili più abbondanti del mondo semplicemente fantastico titanosauro siti di nidificazione E resti embrionali. Gusci d’uovo e frammenti di uova di Titanosauro sono noti in Uruguay, Perù e Brasile, ma l’uovo fossilizzato qua e là non fornisce prove di un sito di nidificazione. Molte covate di uova e molte uova e frammenti di uova in più di uno strato di sedimento.

Questo ritrovamento rappresenta il sito di nidi di titanosauri nell’estremo nord del Sud America. Mentre sapevamo che i dinosauri si estendevano più a nord, la mancanza di siti di nidificazione conosciuti suggerisce che potrebbero essere migrati a sud per deporre le uova. Il risultato indica che questo non era necessariamente il caso.

READ  Un altro strumento essenziale del telescopio spaziale Web ottiene "Go for Science"

perso nel calcare

Questi fossili sono stati trovati da uno degli autori dell’articolo, Joao Ismail da Silva, un tecnico di paleontologia che lavora presso l’Università Federale di Triangulo Mineiro in Brasile.

Ha detto in un comunicato stampa: “Negli anni ’90, ho appreso della presenza di uova di dinosauro a Ponte Alta. In una conversazione con i miei amici che lavoravano nell’estrazione del calcare, sono stato in grado di recuperare alcune uova isolate e, infine, un’associazione di dieci uova sferiche.

Nido con un massimo di 10 uova, uova isolate e immagini ottenute mediante TC che mostrano lo spessore sottile del guscio d'uovo e l'assenza di resti embrionali all'interno.
Ingrandisci / Nido con un massimo di 10 uova, uova isolate e immagini ottenute mediante TC che mostrano lo spessore sottile del guscio d’uovo e l’assenza di resti embrionali all’interno.

Foto per gentile concessione di Agustín G. Martinellii

Un fattore importante nella scoperta è stata l’estrazione del calcare, proveniente da un’ex cava di Lafarge, in funzione da 26 anni, il che significa che i grandi strati della terra sono ora aperti. Ma la miniera ha indubbiamente distrutto molti fossili che potrebbero aver contribuito alla nostra comprensione degli ecosistemi perduti. I resti della cava indicano che quest’area potrebbe essere stata di straordinario valore fossile.

Oltre alle uova, il sito ha fornito prove fossili di forme di coccodrillo, parti di carnivori bipedi noti come teropodi, frammenti di titanosauri, pesci e gasteropodi.

Questo, come ha scritto il dottor Thiago Marinho in una e-mail, “mostra quanto sia importante [it] è avere un paleontologo negli estesi fossili di rocce sedimentarie. (Anch’esso dell’Università Federale di Triângulo Mineiro, Marinho è un paleontologo e coautore dell’articolo.) “L’esistenza di queste uova meravigliosamente conservate”, ha continuato, “spiega[s] che questo fosse un sito eccezionale per la paleontologia che avrebbe fornito molti altri materiali importanti se la semplice misura di avere un paleontologo al posto di Prendendo.”

READ  Lo studio afferma che il sole divorerà Mercurio, Venere e la Terra e spiega come

La covata di uova meglio conservata contiene 10 uova raggruppate, otto rivolte verso la superficie e due sotto le altre. I campioni, per lo più raccolti da da Silva, sono stati trovati in almeno due strati di sedimento, indicando che questo gigante dal collo lungo è tornato anno dopo anno in questo sito di riproduzione.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply