Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Un uomo ucraino di nome Maxim prega accanto al corpo di un uomo lasciato in un campo russo abbandonato vicino a Makaryv, in Ucraina, il 7 aprile. (Daniel Brown/Sipa/AP)

Le forze russe hanno ucciso 132 civili a Makarev, nella regione di Kiev, ha detto venerdì il sindaco della città, mentre i funzionari ucraini continuano a valutare l’entità della devastazione intorno alla capitale e al nord del paese.

Funzionari locali hanno raccolto i corpi e hanno detto che erano stati uccisi dalle forze russe, ha detto il sindaco Vadim Tokar a Verkhovna Rada TV.

Quasi tutte le infrastrutture di Makarev sono state distrutte, ha detto, aggiungendo che complessi di appartamenti e altri edifici sono stati bombardati e un ospedale distrutto.

Da più di un mese siamo senza luce, acqua, gas o linee telefoniche. “Non abbiamo nemmeno beni di prima necessità in casa”, ha detto Tokar.

Ha detto che Makarev ha subito un “disastro medico” poiché tutti i medici sono stati evacuati.

Ha anche avvertito della necessità di prestare attenzione poiché le mine si diffondono nei campi.

Ha detto: “Le nostre aree deforestate sono piene di mine, quindi lavoreremo prima per ripulire queste aree prima di iniziare a ripristinare la nostra intera infrastruttura”.

Il sindaco ha detto che la città stava ricevendo aiuti e che la gente stava scendendo in strada e facendo il possibile per rimuovere le macerie.

Prima dell’invasione, a Makarev vivevano circa 15.000 persone, ma ora ne restano meno di 1.000. Toker ha detto che i residenti stanno gradualmente tornando e la città si sta lentamente riprendendo.

Secondo le stime preliminari, circa il 45% di Makarev è stato distrutto, ha detto Toker.

READ  Rabbia per il rifiuto di discutere la discussione Onu sui presunti abusi nello Xinjiang | Notizie uiguri

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply